Semi o Noccioli di Albicocca

Amari Crudi Bio - Raw Organic - 250g
Noccioli di Albicocca 250g

Clicca per ingrandire

Noccioli di Albicocca 250g Semi di Albicocca 250g Mandorle di Albicocca 250g Noccioli Amari di Albicocca 250g
Etichetta
(13)

4.8 / 5

: 11
: 2
: 0
: 0
: 0

Formato disponibile

Seleziona la quantità:

Prezzo:

10,10

Disponibilità:

Immediata


Chiedi info su questo prodotto

Semi o Noccioli di Albicocca

Crudopedia
by CiboCrudo

Introduzione:

Semi di Albicocca: Descrizione in Breve

Quando ero piccola mi divertivo a spaccare il nocciolo del frutto e ne mangiavo il seme. Il sapore mi piaceva perché assomigliava a quello delle mandorle. Nell’incoscienza dell’età non mi rendevo delle proprietà e delle insidie di questo potenti Semi. E tu, quanto ne sai sui Semi di Albicocca? Vorrei condividere con te tutto quello che c’è da sapere su questo alimento svelandoti qualche curiosità, le controindicazioni sul suo uso e come sempre proprietà e benefici dei suoi princìpi attivi! Ti anticipo che è un cibo su cui in rete troverai tantissime teorie discordanti; per questo ti fornirò, come sempre, i link e i riferimenti scientifici delle informazioni in modo che tu stesso possa verificarle.

> Lista Argomenti:

I Semi di Albicocca
Sintesi Proprietà e Benefici dei princìpi attivi
Sintesi dei Valori Nutrizionali
Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

 

I Semi di Albicocca

L’Albicocca al suo interno ha un nocciolo di forma ovale, che somiglia ad una mandorla. All’interno di questo nocciolo duro troviamo i Semi di Albicocca che si chiamano armelline e hanno di solito un gusto amarognolo. L’uso principale di questi Semi, che vengono chiamati anche noccioli o mandorle di Albicocca, è come essenza nei prodotti di pasticceria o per preparare liquori. Sono noti anche come ingrediente nella ricetta dei famosi amaretti. Si possono mangiare anche singolarmente come snack ed è molto frequente trovarli abbinati alle mandorle dolci per mitigarne il gusto amaro.

Sintesi Proprietà e Benefici dei princìpi attivi

I Semi di Albicocche presentano un’unione di princìpi attivi importanti per il benessere del nostro organismo. Tra i loro princìpi attivi ci sono elementi che conferiscono numerose proprietà e diverse ricerche scientifiche ne hanno studiato gli effetti benefici. Innanzi tutto, hanno composti antimicrobici (*1) e cardioprotettivi (*2). Grazie alle sostanze antinfiammatorie e antiossidanti che contengono risultano utili nel trattamento di patologie come la colite (*3). Inoltre l’olio essenziale che si trova all’interno dei Semi di Albicocca ha dimostrato essere efficace nel caso di infiammazione della pelle (*4). Queste sono solo alcune delle proprietà dei princìpi attivi di questo alimento: nei paragrafi successivi ne scoprirai altre con i relativi approfondimenti.

Sintesi dei Valori Nutrizionali

Nel paragrafo dedicato ai valori nutrizionali di questo alimento particolare scoprirai ciò da cui è composto e le relative funzioni sull'organismo, con un link diretto alle ricerche che confermano le qualità nutrizionali che avrai modo di conoscere. Prima di tutto diciamo che i Semi di Albicocca sono considerati dalla comunità scientifica un’ottima fonte non convenzionale di Proteine (*5). Le Proteine sono macronutrienti essenziali per il benessere dell’organismo, tanto da avere la necessità di assumerne una quantità minima giornaliera, come sappiamo. Altro valore nutrizionale rilevante presente sono le Fibre (5*), con tutti i benefici che dopo avrai modo di approfondire. Nei Semi di Albicocca sono presenti anche Sali Minerali (5*) importanti per l’organismo come il Fosforo che contribuisce al normale metabolismo energetico, il Calcio fondamentale per la normale coagulazione sanguigna e il Ferro importante per la normale formazione dei globuli rossi e dell'emoglobina: queste sono solo alcune delle proprietà degli elementi presenti, confermate dalla Commissione Europea. Nel paragrafo dedicato, che viene dopo, troverai l’elenco completo.

Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

Ti va di approfondire? Ecco i link!

1* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25219371
2* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21896302
3* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25657793
4* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26971222
5* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/6945764

^ Torna all'inizio del paragrafo Semi di Albicocca: Descrizione Breve

 

Approfondimento:

Cosa Sono i Semi di Albicocca

I Semi di Albicocca si trovano all’interno del frutto dell’albero di Albicocca. La coltivazione di questo albero ha origine nelle regioni della Cina nordorientale per essere poi importato in Italia nell’epoca romana, dalla Grecia.
Possono essere dolci o amari. I Semi dolci sono quelli che provengono dal frutto fresco e maturo; quelli amari sono quelli che si trovano all’interno delle albicocche selvatiche. Fatta chiarezza su questo punto, andiamo avanti con la conoscenza di questo alimento ricco di princìpi attivi benefici.

> Lista Argomenti:

L’Albero di Albicocco
Cos’è l’Amigdalina
Perché Sostanze Nocive Nei Semi?
Breve Storia
Non Sono Mandorle
Olio di Nocciolo di Albicocca
Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

 

L’Albero di Albicocco

La coltivazione dell’albero di albicocco, come abbiamo detto, ha origine nelle regioni della Cina nordorientale e fu importata in Italia in epoca romana dalla Grecia. Questo albero viene coltivato e nasce in forma selvatica da almeno quattromila anni nelle regioni del Kashmir dove ha origine. Da qui, ricercato per la bontà della sua frutta, si diffuse prima nel territorio dell’antico Impero Cinese, poi nel Continente Asiatico e, tramite le conquiste di Alessandro Magno, arrivò fino alle regioni del Mediterraneo. Il suo frutto era conosciuto ed amato dagli antichi greci ed era considerato dagli antichi romani un frutto raro ed esotico. Nell’Impero Romano veniva ricercato per la sua bontà, ma era riservato solo alle classi ricche a causa del suo alto costo. Gli Arabi, attraverso i loro commerci e le loro conquiste attorno al X secolo, reintrodussero la coltivazione dell'albero di Albicocca nei paesi del Mar Mediterraneo non solo per finalità gastronomiche ma anche a scopi officinali. Il territorio dove questo albero da frutto è maggiormente diffuso è il bacino del Mediterraneo dove si raccoglie circa il 60% dell’intera produzione mondiale di albicocche. I principali paesi produttori di questo gustoso frutto sono: la Turchia, la Russia, la Spagna, l’Italia e gli Stati Uniti. L’America non conosceva questa pianta da frutto, ma vi fu portata nel 1700 dagli europei. L’albicocco si è ambientato così bene nel continente americano che oggi gli Stati Uniti sono il quinto produttore mondiale di albicocche.
L’Italia è il quarto produttore mondiale di questo frutto che viene coltivato a livello intensivo in sole 4 regioni: l’Emilia Romagna, la Campania, la Basilicata e la Sicilia.

Cos’è l’Amigdalina

I noccioli di Albicocca contengono amigdalina (6*). L’amigdalina è un glucoside cianogenico, ovvero una sostanza capace di liberare acido cianidrico (contenente cianuro) quando sottoposto ad idrolisi enzimatica. Questo significa che l’acido cianidrico viene prodotto da una reazione tra l’amigdalina e gli enzimi della flora batterica intestinale. Oltre che nei noccioli di Albicocca l'amigdalina è contenuta in 400 specie di piante, per esempio nelle radici di manioca, nei noccioli delle pesche, delle prugne, delle ciliegie, nelle foglie e nella corteccia del sambuco.
È chiamata a volte "vitamina B17", anche se in realtà non si tratta di una vitamina e non interviene in nessun processo fondamentale del nostro organismo. Alla presunta proprietà anticancro di questa sostanza sono legate molto teorie discusse e controverse. Diciamo presunta perché al momento non esiste nessuna evidenza scientifica su questo aspetto (*7).

Perché Sostanze Nocive Nei Semi?

La Natura è perfetta in quello che crea e fornisce soluzioni anche ad aspetti che a noi sembrano inspiegabili. Ogni elemento della Natura fa parte di un equilibrio e questo spiega il perché di sostanze tossiche nei semi. La pianta produce il frutto per essere mangiato, mentre il seme rappresenta la sua discendenza: essa vuole assicurarsi che il seme viva e nasca producendo altre piantine; la pianta madre quindi protegge i semi inserendovi sostanze nocive per evitare che vengano mangiati dagli animali. Le sostanze zuccherine e appetibili si trovano nella polpa affinché venga mangiata, mentre il seme, passando magari intatto nello stomaco, trasportato lontano. Il nocciolo infatti in questi frutti è duro per proteggere il seme, il quale germoglierà una volta che il frutto sarà caduto a terra o sarà stato evacuato dall’animale che lo ha mangiato.

Breve Storia

Già nel I-II secolo a.C. l’uso dell’estratto dei Semi di Albicocca come contrasto alle forme tumorali sarebbe stato rinvenuto in documenti dell’antica Cina attribuiti all'imperatore Shen Nung. Anche se l’amigdalina, assunta attraverso i Semi della frutta, è conosciuta ed utilizzata da più di 2000 anni in Cina e Persia, in Occidente i primi studi scientifici risalgono al 1830. Da molti decenni i Semi di Albicocca vengono utilizzati nelle terapie complementari nella lotta contro il tumore. Le terapie complementari sono tutte quelle terapie non convenzionali che possono essere associate alla medicina convenzionale.

Non Sono Mandorle

Facciamo un po’ di chiarezza sui nomi che vengono adoperati per indicare i Semi di Albicocca. Spesso in commercio o come ingrediente nelle ricette trovi i Semi di Albicocca chiamati col nome di mandorle amare grezze o pelate. Questo dipende dalla somiglianza dei Semi di Albicocca con i frutti della pianta del mandorlo, le mandorle appunto. Se vuoi acquistare i Semi però tieni presente che il nome corretto di questo alimento è noccioli o armelline di Albicocca; altrimenti correrai il rischio di aprire la confezione e trovare le mandorle!

Olio di Nocciolo di Albicocca

L’olio di nocciolo di Albicocca fa parte degli oli ricavati dalla spremitura a freddo delle armelline, come quello di pesca, susina e ciliegia.
Viene principalmente utilizzato in cosmetica al suo stato naturale, puro o combinato con oli essenziali o altri oli vegetali per massaggi su corpo e viso. Difficilmente viene utilizzato come ingrediente in preparazioni cosmetiche a caldo, per la sua estrema sensibilità alle alte temperature. Ha un aspetto liquido viscoso dal colore chiaro o giallo paglierino. Inodore se raffinato, fruttato e caratteristico se grezzo. Tra i suoi utilizzi più innovativi vi è sicuramente l’uso come struccante, in quanto è leggero e si assorbe velocemente. Se ne fa uso anche in ambito alimentare per condire insalate e verdure. Ha un delizioso aroma fruttato, con odori di mandorla e marzapane.
E’ molto apprezzato in entrambi gli ambiti perché è una fonte naturale di antiossidanti (8*).

Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

Anche alla fine di questo paragrafo ti forniamo l'ormai consueta lista delle ricerche che abbiamo utilizzato come fonti:

6* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22732534
7* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/356691
8* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21711172

^ Torna all'inizio del paragrafo Cosa Sono i Semi di Albicocca

 

Semi di Albicocca: Proprietà e Benefici dei Princìpi Attivi

Ormai è opinione comune che un’alimentazione diversificata e quanto meno ricca di alimenti vegetali e crudi sia fonte di benessere e ci aiuti a tenere in forma il nostro organismo. Per fare scelte consapevoli tra i tanti cibi disponibili è necessario conoscerne i nutrienti e i benefici che da questi possiamo trarre. Per questo motivo noi di Cibo Crudo siamo attenti a fornire quante più informazioni possibili sulle proprietà e i benefici dei princìpi attivi degli alimenti che proponiamo. Anche in questo caso non mancano. Ti riportiamo di seguito una serie di proprietà organolettiche presenti nei Semi di Albicocca, confermate dalla comunità scientifica.

> Lista Argomenti:

Princìpi attivi dalle Proprietà Antimicrobiche
Princìpi attivi dalle Proprietà Cardioprotettive
Princìpi attivi per il Trattamento della Psoriasi
Princìpi attivi Benefici per la Colite
Princìpi attivi Contro il Cattivo Odore della Pelle
Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

 

Princìpi attivi dalle Proprietà Antimicrobiche

L’olio essenziale contenuto nei Semi di Albicocca ha proprietà antimicrobiche (*1). Questo è uno dei motivi per i quali ne troviamo impiego in trattamenti cosmetici che interessano la pulizia e la disinfezione della pelle.

Princìpi attivi dalle Proprietà Cardioprotettive

Una ricerca scientifica (2*) ha messo in risalto i benefici a favore del sistema cardiaco derivanti dai princìpi attivi dell’olio essenziale contenuto nei Semi di Albicocca, tanto da suggerirlo all’interno di una dieta di prevenzione contro gli infarti al miocardio per le sue proprietà cardioprotettive (*2).

Princìpi attivi per il Trattamento della Psoriasi

La medicina orientale ha da sempre utilizzato i Semi di Albicocca per la cura delle malattie della pelle e questa credenza ha dato luogo a una ricerca scientifica (4*) nella quale si è verificato che l’olio dei Semi Albicocca contiene princìpi attivi benefici per il trattamento della psoriasi, che è un’infiammazione cronica e recidiva della pelle (*4).

Princìpi attivi Benefici per la Colite

I princìpi attivi dei Semi di Albicocca hanno proprietà antinfiammatorie e antiossidanti (3*) e questo aspetto li fa risultare utili nel trattamento di malattie che derivano dall’infiammazione dell’intestino, come appunto la colite ulcerosa (*3).

Princìpi attivi Contro il Cattivo Odore della Pelle

Il cattivo odore emanato dalla pelle dipende dalla presenza di cellule morte o dalla secrezione di sostanze come il sebo o il sudore. A rafforzare però l’intensità del cattivo odore sono alcuni ormoni. Una ricerca scientifica (9*) condotta su questo meccanismo ha evidenziato che l’olio essenziale contenuto nei noccioli di Albicocca è composto da princìpi attivi in grado sopprimere questo effetto poco piacevole causato dagli ormoni (*9). Per cui possiamo dire che i princìpi attivi dei “noccioli” di Albicocca svolgono un’azione di contrasto al cattivo odore della pelle.

Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

Se vuoi esaminare più in dettaglio le proprietà e i benefici dei princìpi attivi che hai trovato contrassegnati nel testo con un numero e un asterisco, puoi farlo attraverso i link corrispondenti che ti forniamo qui.

1* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25219371
2* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21896302
3* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25657793
4* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26971222
9* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=apricot+kernel+skin

^ Torna all'inizio del paragrafo Semi di Albicocca: Proprietà e Benefici dei Principi Attivi

 

Semi di Albicocca: Valori Nutrizionali e Calorie

Il quadro nutrizionale dei Semi di Albicocca è molto interessante. Qui potrai conoscere tutte le proprietà dei suoi nutrienti principali come le Proteine, le Fibre, il Fosforo, il Calcio e il Ferro. Le indicazioni sui benefici dei micro e macroelementi che ora leggerai sono fornite dalla Commissione Europea. Siamo sicuri che troverai utile approfondire i benefici dati dal consumo dei princìpi attivi di questi Semi perché è un alimento non molto conosciuto, sul quale si trovano informazioni contraddittorie. Inoltre, dato che l’obiettivo di CiboCrudo è quello di promuovere un’alimentazione vegetale, cruda e biologica che doni benessere e non certamente danno per chi acquista, alla fine di questo paragrafo troverai anche le controindicazioni sull’uso alimentare scorretto, insieme alle raccomandazioni sulle quantità di consumo giornaliero considerate sicure.

> Lista Argomenti:

Tabella Valori Nutrizionali
Breve Analisi Nutrizionale
I Sali Minerali
Controindicazioni
Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

 

Tabella Valori Nutrizionali 

Questi sono i Valori Nutrizionali per 100 g di Semi di Albicocca
(i seguenti valori appartengono al prodotto CiboCrudo ma possono subire delle variazioni minime a seconda dei lotti)

Calorie: 606 kcal
Grassi: 50,8 g
Carboidrati: 13,4 g
Proteine: 23,5 g
Zuccheri: 0,0 g
Fibre: 0,8 g
Sodio: 0,04 g
Sale: 0,01 g
Acidi Grassi Saturi: 4,2 g

Breve Analisi Nutrizionale

Iniziamo parlando dei macronutrienti e diciamo che i Semi di Albicocca sono un alimento ad alto contenuto proteico. Vengono definiti dalla comunità scientifica come una “fonte non convenzionale” di Proteine (*5). Le Proteine sono nutrienti di grande importanza e svolgono funzioni basilari per il nostro organismo. Contribuiscono al mantenimento di ossa e muscoli sani e collaborano al processo di accrescimento della massa muscolare. Le Proteine sono composte da aminoacidi. Tra gli aminoacidi proteici ce ne sono alcuni definiti “essenziali”: questo cosa vuol dire? Che il nostro organismo non li produce dall’interno e quindi è fondamentale assumerli attraverso il cibo che mangiamo.
Altro macronutriente del quale i Semi di Albicocca sono ricchi sono le Fibre (*5). Le Fibre risultano essere ottime per l'intestino. Infatti la loro funzione principale è quella di migliorare tutte le funzioni intestinali sia in termini di agevolare l'evacuazione sia in termini di eliminazione delle tossine. Inoltre giocano un ruolo fondamentale nell'aumentare il senso di sazietà e di conseguenza sono ottime per chi sta effettuando una dieta dimagrante. Questa proprietà disintossicante delle Fibre interessa non solo l’intestino ma anche reni e fegato (11*)!

I Sali Minerali

Passiamo ora all’analisi dei micronutrienti e vediamo che i Sali Minerali contenuti nei Semi di Albicocca sono il Fosforo, il Calcio e il Ferro (*5). Vediamo le proprietà di ognuno di questi elementi e i relativi benefici che ne derivano per l’organismo, riportando affermazioni confermate dalla Commissione Europea. Il Fosforo contribuisce al normale metabolismo energetico, alla normale funzione delle membrane cellulari, al mantenimento di ossa e denti normali. Questo minerale è necessario per la normale crescita e sviluppo nelle ossa dei bambini. Il Calcio è fondamentale per la normale coagulazione sanguigna e per il normale funzionamento del metabolismo energetico. Il Calcio contribuisce altresì alla normale funzione muscolare e di neurotrasmissione. Agisce sul funzionamento degli enzimi digestivi e nel processo di divisione cellulare. Il Calcio è conosciuto, così come confermato dalla Commissione Europea, per il suo ruolo necessario per il mantenimento di ossa e denti normali soprattutto nelle fasi di riduzione di questo minerale nelle donne in post menopausa; per lo stesso motivo è fondamentale per la normale crescita e sviluppo delle ossa dei bambini. Il Ferro è importante per le funzioni cognitive, per un normale metabolismo energetico e per la normale formazione dei globuli rossi e dell'emoglobina. Questa azione permette al ferro di contribuire al normale trasporto di ossigeno nel corpo e di attivarsi per un normale funzionamento del sistema immunitario. Agisce inoltre su una riduzione dei sintomi di stanchezza, ha un importante ruolo nel processo di divisione cellulare e contribuisce al normale sviluppo cognitivo dei bambini.

Controindicazioni

Il corpo dell’uomo può eliminare modeste quantità di cianuro tramite processi metabolici, ma nel caso di un consumo eccessivo si può arrivare ad un’intossicazione. I sintomi (12*) di un’intossicazione da cianuro sono forti mal di testa, vertigini, nausea, vomito, palpitazioni cardiache, colorazione bluastra della pelle e senso di soffocamento. In casi estremi, convulsioni, arresto cardiaco e coma. L’EFSA (Agenzia Europea per la sicurezza Alimentare) ha stabilito la soglia massima di cianuro che un essere umano può assumere: 370 mg al giorno. Per i bambini si scende a 60mg al giorno.(*12). Superare queste indicazioni significa ingerire una quantità di cianuro che rischia di provocare seri danni al nostro corpo incorrendo in pericolose controindicazioni.

Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

Se vuoi verificare e conoscere meglio le informazioni che abbiamo riportato sui valori nutrizionali e le calorie dei nostri Semi, puoi farlo cliccando su questi link:

5 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/6945764
10 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/2282289
11 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28140328
12 https://www.efsa.europa.eu/en/press/news/160427

^Torna all'inizio del paragrafo Semi di Albicocca: Valori Nutrizionali e Calorie

 

Ricette con i Semi di Albicocca

Questo è un alimento che puoi mangiare come snack, non superando le dosi quotidiane indicate nel paragrafo sulle controindicazioni, oppure puoi tritarlo con un trita-semi e aggiungerlo allo yogurt o a una crema dolce, come più preferisci. Essendo un alimento sul quale girano molte teorie discordi anche sul piano culinario, non abbiamo trovato molte ricette, ma questo non sarà motivo per non beneficiare dei suoi princìpi attivi positivi per l’organismo! Intanto condividiamo con te le ricette che abbiamo trovato, altre puoi inventarle tu!

> Lista Ricette:

Croccante di Noccioli di Albicocca
Liquore Amaretto

 

Croccante di Noccioli di Albicocca

Questa è la ricetta di un dolce tipico regionale lombardo e siamo sicuri che ti piacerà. E’ davvero semplice da preparare.

Ingredienti:

200 g di Sciroppo d’agave
200 g di Semi di Albicocca
50 g di Noci
50 g di Nocciole

Preparazione:

Impasta lo sciroppo d’agave con la frutta secca tritata grossolanamente, riponi l’impasto su una teglia foderata con carta da forno e infine fallo essiccare nell’essiccatore per circa 4 ore.

Liquore Amaretto

Puoi preparare con questa ricetta un liquore dal sapore molto particolare, che potrai utilizzare anche come aroma per i dolci. E’ la versione casalinga di quello che si trova in commercio.

Ingredienti:

40 Noccioli di albicocca
500 ml di Alcol puro
700 ml di Acqua
350 g Zucchero di canna

Preparazione:

In un vasetto a chiusura ermetica metti 40 noccioli di albicocche e coprili con l’alcol. Lascia macerare al riparo della luce per circa 90 giorni o fin quando il colore dell'alcool non risulti ambrato. Avvenuta la macerazione prepara in una pentola l'acqua insieme allo zucchero e accendi il fuoco. Attendete fino al completo scioglimento dello zucchero mescolando di tanto in tanto e spegni. Fai raffreddare completamente il composto ed uniscilo all'alcool ed ai noccioli dell'albicocca. Mescola per bene, filtra il tutto ed aggiungi, se vuoi, qualche goccia di aroma mandorla amara che profumerà ulteriormente il tuo liquore all'amaretto. Trasferisci in bottiglie di vetro e lascia riposare per altri 60 giorni.

^ Torna all'inizio del paragrafo Ricette con i Semi di Albicocca

 

I Semi di Albicocca Crudi Bio by CiboCrudo

In questo approfondimento sulle proprietà dei princìpi attivi dei nostri Semi di Albicocca e su alcuni aspetti della rete Cibo Crudo vogliamo dirti perché secondo noi la scelta di questo prodotto è per te la migliore!

> Lista Argomenti:

Semi di Albicocca by CiboCrudo
Prodotto Biologico
Gli Eco impegni di Cibo Crudo
Noi Ci Siamo Sempre

 

Semi di Albicocca by CiboCrudo

I nostri Semi di Albicocca hanno un forte gusto amaro naturale e l’aspetto e il colore sono molto simili a quelli delle mandorle. Questi Semi vengono estratti dai noccioli di albicocche selvatiche e questo gli conferisce un sapore amaro, a differenza di quelle coltivate. Provengono dalla regione di Samarcanda, situata al centro dell’Uzbekistan. Le albicocche vengono raccolte a mano dagli agricoltori, lavate per privarle delle impurità e aperte in due parti. A questo punto viene preso il nocciolo del frutto che, a sua volta, viene aperto per estrarne i Semi. I Semi, infine, vengono sottoposti ad una leggera essiccazione alla luce solare.

Prodotto Biologico

Quello che ti stiamo proponendo è un prodotto biologico. Questo cosa significa? Un prodotto biologico deriva ovviamente dall’agricoltura Bio che è basata sul semplice concetto di escludere nell’intero ecosistema agricolo l’utilizzo di prodotti di sintesi e di OGM, che sono gli organismi geneticamente modificati. Un’agricoltura biologica mira a promuovere la biodiversità e opera interventi minimi sul suolo cercando di sfruttare la naturale fertilità del suolo stesso. Ma qual è l’effettiva differenza tra agricoltura biologica e convenzionale? Sostanzialmente, la differenza sta nell’energia ausiliaria che si utilizza e si introduce nel sistema. Nell’agricoltura convenzionale attraverso i processi industriali si introduce una quantità molto elevata di energia ausiliaria e i processi industriali utilizzati si basano anche sull’industria chimica. Al contrario l’agricoltura biologica introduce solo una piccola parte di energia ausiliaria, quella relativa ai processi dell’industria estrattiva e meccanica, escludendo totalmente la parte chimica. Dietro a questo tipo di agricoltura c’è una filosofia di fondo che si basa sulla volontà di avere il minor impatto negativo possibile sull’ambiente, rispettando la biodiversità ed evitando il più possibile l’inquinamento. I prodotti biologici dunque, oltre ad essere il risultato di un processo che cerca di tutelare l’ambiente, sono anche privi di pesticidi e di residui chimici e sappiamo che questa può essere una cosa più che utile al nostro organismo! I nostri Semi di Albicocca sono biologici e in quanto tali privi di trattamenti chimici. Derivano da una coltivazione che rispetta il nostro pianeta. Potrai beneficiare di tutte le proprietà dei princìpi attivi sapendo che il tuo acquisto è stato di aiuto all’ambiente.

Gli Eco impegni di Cibo Crudo

I prodotti di CiboCrudo passano attraverso una logica di soddisfazione totale di chi acquista. Il rispetto e la garanzia nei confronti del cliente è affiancata però da un valore imprescindibile che è quello del rispetto della Terra. Questo valore è presente in tutte le fasi del nostro lavoro, dalla scelta delle materie prime al modo in cui arrivano a te. Per questo vogliamo spendere due parole sul nostro packaging. Le nostre confezioni sono tutte 100% riciclabili. Sono inoltre il frutto di uno studio approfondito che soddisfa i criteri sulla sicurezza alimentare, conservabilità, protezione contro gli urti accidentali, bellezza, praticità di uso e rispetto per l’ambiente.

Noi ci Siamo Sempre

I nostri Semi di Albicocca come gli altri alimenti che proponiamo in vendita sul nostro e-shop sono certificati, provengono da coltivazioni biologiche e sono assolutamente crudi. Il nostro lavoro per soddisfare al meglio i clienti però non finisce qui: noi di CiboCrudo non ci fermiamo alla consegna del prodotto, ma rimaniamo vicini alle tue esigenze in qualsiasi momento attraverso tantissimi canali di comunicazione. Attraverso i nostri social sei sempre aggiornato sulle nostre attività e siamo sempre pronti a rispondere alle tue domande. Se hai delle curiosità, delle richieste, delle domande da porci, sarai sempre ben accolto e troverai sempre qualcuno pronto a dare risposta ai tuoi dubbi. Troverai persone preparate e disponibili, adatte a dare consigli e ad aggiornarti su tutte le notizie e le attività del nostro mondo!

^ Torna all'inizio del paragrafo Semi di Albicocca By CiboCrudo

 

Semi di Albicocca: Curiosità

Dopo aver parlato in generale dei Semi di Albicocca e aver ripercorso la loro storia; dopo aver approfondito i benefici e le proprietà dei suoi princìpi attivi, il loro valore nutrizionale e le controindicazioni di un uso non corretto, siamo arrivati ora alla parte leggera delle notizie che li vedono protagonisti. Siamo alle curiosità! Che in questo caso sono anche utilità perché ti daremo indicazioni per preparare uno scrub fai da te con i Semi di Albicocca!

> Lista Argomenti:

Il Biodiesel all’Olio di Semi di Albicocca
Un Ottimo Scrub per la Pelle
Come Piantare il Seme di Albicocca
Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

 

Il Biodiesel all’Olio di Semi di Albicocca

Il Biodiesel è un combustibile che ha la stessa funzione del gasolio derivato dal petrolio, con la differenza che è ottenuto da fonti rinnovabili come oli vegetali o grassi animali. Ovviamente non tutti gli oli vegetali possono essere messi in uso per creare biodiesel. E’ necessario che abbiano determinate proprietà. Uno studio condotto per la prima volta sull’olio di nocciolo di Albicocca come materia prima non convenzionale per la preparazione di biodiesel ha scoperto che l’olio di questi Semi ha tutte le caratteristiche necessarie per essere trasformato in biodiesel (13*).

Un Ottimo Scrub per la pelle

I princìpi attivi dei Semi di Albicocca ci vengono in soccorso se vogliamo preparare una ricetta per la pelle impura e un po’ opaca. Abbiamo già parlato dell’uso cosmetico (4*) dell’olio di “mandorle” di Albicocca, ora vediamo come fare uno scrub per il viso o per il corpo. Polverizza in un trita-semi quattro o cinque Semi di Albicocca e uniscili all’olio di oliva fino ad ottenere un composto che ha la giusta consistenza per essere spalmato. Applicalo sulla pelle con dei massaggi circolari e lascialo in posa almeno per dieci minuti e poi risciacqua con acqua tiepida. La pelle così verrà esfoliata delicatamente e acquisirà un colore più luminoso.

Come Piantare il Seme di Albicocca

Coltivare l’albero di albicocco partendo semplicemente dal seme non è una missione impossibile. Ora ti spieghiamo come si fa, qualora volessi provarci! Il seme in attesa di essere piantato deve essere riposto in un luogo fresco, asciutto e ventilato, al riparo dalla luce solare diretta. Di solito il seme estratto dai frutti viene seminato in autunno o in inverno per poter vedere spuntare le piantine in primavera, dopo lo "svernamento". Dovrai semplicemente interrare all'interno di un vaso, a pochi centimetri di profondità, il seme estratto da un nocciolo. Puoi piantare il seme da cui nascerà l'albicocco intero oppure puoi scalfirlo un po’, per facilitare la nascita del germoglio. Il consiglio è di piantare un seme per vaso. I primi frutti spunteranno dopo circa quattro anni. Le albicocche nascono in primavera e giungono a maturazione a giugno. La piantina di albicocco, quando ancora è in vaso, deve essere riparata dal freddo dell'inverno e dalle gelate primaverili.

Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

A questi link potrai trovare lo studio sull’olio dei noccioli di Albicocca come Biodiesel e per pelle; se ti va potrai leggerne i testi completi.

4* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26971222
13 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22440572

^Torna all'inizio del paragrafo Curiosità sui Semi di Albicocca

Nota Importante:

Tutte le informazioni riportate hanno puramente scopo didattico, per approfondirne il significato > leggi il Disclaimer



Le informazioni riportate, non sono da intendersi come sostitutive di un parere medico e le proprietà descritte, salvo dove precisamente indicato, sono presunte e senza evidenze scientifiche.


Disclaimer

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Semi o Noccioli di Albicocca commenti

Scrivi il tuo commento

Seguici Su...