Frutti di Bosco

Essiccati Crudi Bio - Raw Organic - 200g
Frutti di Bosco 200g

Clicca per ingrandire

Frutti di Bosco 200g Frutti di Bosco Essiccati 200g Frutti di Bosco Essiccati Bio 200g Frutti di Bosco Bio 200g
Etichetta
(11)

4.9 / 5

: 10
: 1
: 0
: 0
: 0

Formato disponibile

Seleziona la quantità:

Prezzo:

15,20

Disponibilità:

Immediata


Chiedi info su questo prodotto

Frutti di Bosco

Crudopedia
by CiboCrudo

Introduzione:

Frutti di Bosco: Descrizione Breve

Quando parliamo di Frutti di Bosco ci riferiamo in modo generico a quelle belle bacche colorate che crescono spontanee nel sottobosco e che ci capita di vedere durante le nostre scampagnate. Proprio quelle che ci danno tanta dolcezza in innumerevoli ricette. In questa scheda avremo modo di scoprire qualcosa in più su questi deliziosi frutti. Come si coltivano, dove prosperano e i loro utilizzi. Scopriremo gli effetti dei loro princìpi attivi e ne comprenderemo le potenzialità nutritive. Come sempre, allegando una completa documentazione scientifica tra le nostre fonti. Buona lettura!

> Lista Argomenti:

I Frutti di Bosco
Sintesi Proprietà e Benefici degli princìpi attivi
Sintesi Valori Nutrizionali
Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

 

I Frutti di Bosco

Vi sono decine di specie di Frutti di Bosco e da sempre hanno rappresentato un'importante fonte di cibo, crudi o nella preparazione di ricette. Questa denominazione, infatti, accomuna tipi di piante molto diverse, ma dotate di alcune caratteristiche simili, come la mora, il gelso, il mirtillo, il ribes… Innanzitutto l'habitat: prediligono i terreni umidi e ombrosi e trovano nel sottobosco l'ambiente ideale in cui svilupparsi. Tendono inoltre a maturare nel periodo estivo o in tarda estate. Hanno colori vivaci: un cibo attraente e delizioso tanto per gli animali quanto per le persone.

Sintesi Proprietà e Benefici dei princìpi attivi

Fin dall'antichità i Frutti di Bosco, in nome dei loro princìpi attivi, sono stati usati come rimedio popolare, pur senza alcun fondamento scientifico immediato, contro numerosi malanni. La ricerca, nel corso degli anni, ha poi confermato come gran parte dei loro presunti effetti positivi siano dovuti a importanti princìpi attivi che contengono. Alcuni studi confermano (*1) la presenza di importanti polifenoli, composti che possono aiutare a ridurre il rischio di contrarre malattie cardiovascolari. Sono inoltre una fonte di resveratrolo, costituente che sembra possedere delle proprietà antitumorali. A sostenerlo è uno studio (*2) che ha rilevato come questa sostanza possa avere la capacità di inibire diversi tipi di tumore. Posseggono, inoltre, degli antiossidanti dall'effetto anti-age, come riporta una ricerca (*3). E sono solo alcune delle proprietà dei princìpi attivi che avrai modo di scoprire in modo più approfondito nella sezione apposita.

Sintesi Valori Nutrizionali

I Frutti di Bosco che abbiamo preso in considerazione sono un mix di More, Gelsi, Ribes e Mirtilli: una particolare ricetta che possiede un interessante quadro nutrizionale dal punto di vista energetico. Sono infatti una buona fonte di carboidrati e zuccheri. È proprio la loro presenza a conferire loro quella piacevole dolcezza che li contraddistingue. E mangiarli farebbe bene anche all’umore. A sostenerlo è una ricerca scientifica (*4) che ha confermato come il loro consumo possa aiutare a incrementare la produzione di serotonina. Sono inoltre un’ottima fonte di fibre che, come riporta uno studio (*5), possono aiutare a prevenire un ampio ventaglio di disturbi, da quelli cardiovascolari all’obesità.

Ricerche Scientifiche Utilizzate come Fonti Specifiche

Per offrirti un’informazione più completa ti riportiamo i collegamenti alle ricerche scientifiche che abbiamo utilizzato come fonte per questa sezione.

1* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3068482/
2* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15517885
3* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4019696/
4* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/8697046
5* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19335713

^ Torna all'inizio del paragrafo Frutti di Bosco: Descrizione in Breve

 

Approfondimento:

Cosa Sono i Frutti di Bosco

Dopo una veloce introduzione è arrivato il momento di scoprire più da vicino come sono fatti i Frutti di Bosco. Iniziamo da subito a specificare che questa denominazione ovviamente si riferisce a diversi tipi di frutto, ciascuno con delle caratteristiche ben precise. Ma che, come avremo modo di scoprire in questa sezione, hanno molte cose in comune. Ecco di cosa parleremo:

> Lista Argomenti:

Descrizione e Habitat
Storia e Tradizione
La Produzione

 

Descrizione e Habitat

Quando parliamo di Frutti di Bosco ci riferiamo a un gruppo variegato di specie di piante, spesso riconoscibili dai frutti piccoli, succosi e colorati, che crescono spontaneamente nel sottobosco in piccoli cespugli o rovi. In particolare, in questa scheda parleremo di more, mirtilli, ribes e gelsi, una presenza familiare nelle campagne di tutta Europa.
Queste specie di piante hanno molte cose in comune: l'habitat in cui preferiscono crescere (le zone di campagna e montagnose delle aree temperate), le piccole dimensioni, il periodo di maturazione collocato intorno alla stagione estiva. E, naturalmente, sono accomunate da una preziosa varietà di princìpi attivi dalle interessanti proprietà.

Storia e Tradizione

I Frutti di Bosco hanno una storia antica almeno quanto l'umanità. Essendo una fonte di cibo ricca e spontanea hanno da subito fatto parte della dieta delle popolazioni primitive. Vi sono infatti testimonianze archeologiche del consumo di questi frutti che risalgono a decine di migliaia di anni fa, in piena era glaciale. La loro raccolta coinvolgeva i membri delle tribù di ogni classe sociale e costituiva una preziosa fonte di cibo per tutta la comunità. La coltivazione di questi frutti avveniva principalmente in ambito domestico, per rendere produttive le zolle meno fertili dell'orto “di casa”. Tradizionalmente utilizzati come rimedio popolare, nonché nella preparazione di dolci e ricette, le prime testimonianze sulle loro virtù terapeutiche risalgono a fine '500, grazie all'opera del medico bolognese Baldassarre Pisanelli.

La Produzione

Essendo frutti rustici e spontanei, la coltivazione di Frutti di Bosco non richiede una particolare composizione del terreno, ma ha bisogno di particolari condizioni climatiche. Le coltivazioni odierne, infatti, sono dotate di sistemi di irrigazione in grado di simulare periodi di siccità alternati a quelli di pioggia abbondante. Benché alcuni frutti riescano a prosperare anche ad altitudini piuttosto elevate, generalmente si preferisce non superare gli 800 metri, scegliendo aree ben esposte al sole e al riparo dai venti e dal gelo. I maggiori produttori mondiali sono Russia, Polonia, Stati Uniti, Canada e Italia. Gli impieghi industriali di questi frutti sono tra i più svariati: nel settore alimentare per la preparazione di dolciumi e altre ricette, oppure per la realizzazione di bevande. Per via della loro deperibilità sono conservati soprattutto in forma essiccata o come marmellate.

^ Torna allinizio del paragrafo Cosa i Frutti di Bosco

 

Frutti di Bosco: Proprietà e Benefici dei Princìpi attivi

More, Gelsi, Mirtilli e Ribes sono famosi tanto per la dolcezza quanto per i preziosi princìpi attivi che contengono. Se è vero che la medicina tradizionale ha utilizzato questi frutti per numerosi rimedi popolari, è anche vero che la scienza ha rinvenuto in questi frutti delle importanti sostanze che possono aiutare il nostro corpo a mantenere un generale stato di benessere. In questa sezione vedremo le proprietà dei principi princìpi attivi presenti nei Frutti di Bosco con il sostegno di una rigorosa documentazione scientifica. Buona lettura!

> Lista Argomenti:

Un Aiuto per il Cuore
La Presenza degli Antiossidanti
Per una Mente Giovane
Gli Effetti sulla Memoria
Un Possibile Aiuto per gli Antitumorali
Effetto Anti-Age
Dalla Parte delle Donne in Menopausa
Una Pelle Più Bella
Per le Donne in Gravidanza
Contro il Colesterolo Elevato
Il Famigerato Caso dell’Epatite
Ricerche Scientifiche Utilizzate come Fonti Specifiche

 

Un Aiuto per il Cuore

Molte specie di Frutti di Bosco sono fonte di polifenoli (soprattutto antocianine), micronutrienti e fibre. Secondo studi clinici (*1) a questa ricetta di princìpi attivi è associata una riduzione del rischio di contrarre disturbi cardiovascolari. Le ricerche sono state eseguite su persone in salute, soggetti con diabete mellito, ipertensione o fumatori, riscontrando una significativa diminuzione dei fattori di rischio come perossidazione lipidica e pressione sistolica. Il principale meccanismo che sembra celarsi dietro questo effetto cardioprotettivo include il contrasto alla generazione dei radicali liberi. I ricercatori sono ottimisti, ma auspicano di condurre ulteriori studi su una popolazione più vasta e senza limitare l'indagine ai soli biomarcatori di malattie cardiovascolari.

La Presenza degli Antiossidanti

I Frutti di Bosco conterrebbero princìpi attivi in grado di apportare importanti effetti positivi in aiuto al trattamento dei tumori dell'appartato gastrointestinale. A sostenerlo è una ricerca sperimentale (*6) che ha individuato nei fitocostituenti, come le antocianine e in altri tipi di fitochimici, delle potenti proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Lo studio ha analizzato criticamente i principali costituenti chimici e le componenti bioattive, misurando il loro effetto su vari tipi di tumore: stomaco, intestino, colon e orale.
Un'altra ricerca (*7), inoltre, attribuisce questa proprietà a prevenire malattie croniche e degenerative agli antiossidanti naturali, contenuti principalmente nel ribes, nel mirtillo e nella mora.

Per una Mente Giovane

I Frutti di Bosco contengono antiossidanti che possono avere un impatto positivo sull'apprendimento e sulla memoria, anche a tarda età. A sostenerlo è una ricerca (*8) nella quale si ipotizza una diretta interazione tra i polifenoli e l'invecchiamento dei neuroni, attraverso la riduzione dell'impatto dei segnali cellulari relativi allo stress e con l'incremento della capacità dei neuroni di mantenere il normale funzionamento con l'invecchiamento.
I risultati sono stati ricavati attraverso la sperimentazione in laboratorio. Hanno rivelato che flavonoidi e polifenoli, integrati nell'alimentazione da questi frutti, tendono a lungo termine ad accumularsi nel cervello. Inoltre, sembra che questa ricetta di princìpi attivi possa influenzare la trasduzione del segnale in modelli in vivo e in cellule di coltura. Questi studi avallano la teoria che i cibi ricchi di antiossidanti possano comportarsi in modo più articolato, oltre alla semplice neutralizzazione dei radicali liberi.

Gli Effetti sulla Memoria

Esiste un vivo interesse da parte della ricerca (*9) sull'impatto che alcuni fitochimici hanno nella prevenzione di disturbi neurovegetativi legati alla vecchiaia. Nello studio appena citato si pensa che i flavonoidi (contenuti anche nei Frutti di Bosco) possano esercitare un effetto positivo sulla funzione cognitiva. Addirittura sarebbero in grado di rendere reversibili i processi degenerativi della memoria e dell'apprendimento. Il preciso meccanismo dell'azione dei flavonoidi è ancora sconosciuto. Tuttavia la ricerca ipotizza che queste sostanze possano proteggere i neuroni e rinforzare le strutture neuronali esistenti.

Un Possibile Aiuto per gli Antitumorali

Il resveratrolo è un costituente isolato negli anni '40 e contenuto in numerosi tipi di piante, tra cui i frutti di bosco. Già contenuto nel vino, per esempio, questa sostanza è spesso citata in ricette e composti dalle proprietà positive. Per esempio, oltre a proprietà cardioprotettive, questa sostanza mostra possibili effetti antitumorali. A sostenerlo è una ricerca (*10) che ha individuato in questa sostanza l'abilità di sopprimere la proliferazione di diversi tipi di tumore, inclusi quelli alla tiroide e di tipo mieloide. L'effetto inibitore sembra funzionare per il tumore al seno, alla prostata, allo stomaco, al colon, al pancreas, alla tiroide e al melanoma. Questo principio attivo sembra riuscire a sopprimere l'attivazione di numerosi fattori di trascrizione, tra cui il fattore NF-kappaB, la cui attivazione incontrollata è osservata in diversi tipi di tumore. Questo composto potrebbe potenziare gli effetti degli agenti chemioterapici e delle radiazioni gamma. Dati limitati sulla popolazione umana rivelano che questa sostanza è abbastanza sicura e al momento i ricercatori cercano fonti di resveratrolo a più ampia biodisponibilità, nella speranza di poterlo utilizzare come potenziale agente terapeutico contro il cancro.

Effetto Anti-Age

L'invecchiamento è un processo biologico inevitabile, influenzato da genetica, stile di vita e fattori ambientali. In ogni caso, gli esatti meccanismi di questo processo non sono ancora ben compresi. I ricercatori (*3) pensano che l'invecchiamento sia molto legato con il cronico incremento di radicali liberi e di composti dell'ossigeno ad elevata attività ossidante. Questi medesimi studi hanno scoperto che alcuni fitochimici potrebbero esercitare un effetto anti-age. Tra queste sostanze vi è il resveratrolo, contenuto nei Frutti di Bosco e presente anche nel vino rosso. Anche se negli umani non vi sono prove definitive che il resveratrolo possa aumentare l'aspettativa di vita, studi a breve termine hanno rivelato come questa sostanza possa aiutare a ridurre lo stress ossidativo e le infiammazioni, con un effetto preventivo contro le malattie cardiovascolari. E questi mali sono una delle maggiori cause di mortalità tra le persone. In ogni caso, i ricercatori sono concordi nel voler approfondire questo presunto effetto anti-age attraverso ulteriori studi.

Dalla Parte delle Donne in Menopausa

Le proprietà dei flavonoidi contenuti nei frutti di bosco e i loro benefici per un generale benessere del nostro corpo, sono riportati in una ricerca (*11). Lo studio riporta come il consumo di questi frutti sia in aumento, in particolare per via dei presunti effetti positivi a lungo termine sulle donne in menopausa. I flavonoidi, infatti, avrebbero un’azione positiva per il benessere cardiovascolare, contro l'insorgenza dei tumori e per la funzione cognitiva. Nonostante la limitata quantità di dati clinici a disposizione, gli esperimenti prima citati hanno dato un esito interessante, anche se non è ancora possibile specificare quantità, modalità e durata di eventuali trattamenti. In ogni caso, l'aggiunta nella propria dieta di flavonoidi provenienti dai Frutti di Bosco sembra avere moderati effetti benefici sulla funzione cardiovascolare di soggetti a rischio.

Una Pelle Più Bella

Una ricerca (*12) ha esaminato gli effetti protettivi delle sostanze attive contenute nei Frutti di Bosco. Tra le proprietà del resveratrolo, per esempio, vi sarebbe anche un effetto protettivo nei confronti della pelle. Questa sostanza avrebbe mostrato di possedere la capacità di proteggere la pelle dagli effetti dannosi indotti dai raggi UV, con un'azione antimutagena, antiossidante, antinfiammatoria e antitumorale. In particolare le more di gelso contengono ossiresveratrolo, che ha mostrato di possedere un effetto depigmentante. E una pelle priva di macchie e imperfezioni è una pelle più bella.

Per le Donne in Gravidanza

Le donne in gravidanza potrebbero avere benefici da un particolare principio attivo contenuto nei Frutti di Bosco. Una ricerca (*1) segnala infatti in questi frutti un buon contenuto di acido folico. La scienza (*13) riporta come la necessità di acido folico aumenti durante la gravidanza poiché necessario per la crescita e lo sviluppo del feto. La mancanza di acido folico è stata associata a disturbi per la madre (anemia, neuropatie) e per il feto. I ricercatori sono concordi, quindi, nel ribadire l'importanza di questo principio attivo per le donne in gravidanza.

Contro il Colesterolo Elevato

Una ricerca (*14) ha esaminato in modo sistematico il rapporto tra consumo di Frutti di Bosco e malattie cardiovascolari. Sembra infatti che questi frutti posseggano princìpi attivi in grado di diminuire in modo considerevole i livelli di lipoproteine (colesterolo LDL). Il meccanismo esatto responsabile delle presunte capacità di ridurre i lipidi non è stato ancora individuato con precisione. Alcuni princìpi attivi come le antocianine mostrano simili benefici e sembrano promuovere l'efflusso cellulare di colesterolo, cosa che contribuisce a migliorare il profilo lipidico.

Il Famigerato Caso dell'Epatite

Qualche anno fa i Frutti di Bosco sono stati sfortunatamente collegati a numerosi casi di epatite A in Europa a partire dal 2013. La ricerca (*15) ha studiato questo strano caso. Inizialmente l'epatite fu segnalata per le persone che viaggiavano in Italia, ma dopo alcuni casi in altri paesi europei - dove il male era stato contratto da pazienti che non avevano visitato il nostro paese - i ricercatori iniziarono a cercare le cause altrove. Attraverso indagini epidemiologiche si suggerì che il veicolo dell'epatite fossero state delle partite di Frutti di Bosco congelati, anche se non si riuscì a risalire alla fonte esatta della contaminazione. Al di là di quanto riporta la cronaca su quanto avvenuto - che ha causato anche gravi ripercussioni economiche sull'industria alimentare - la ricerca citata fa un esame abbastanza approfondito sui casi avvenuti in Austria. Su 80 casi di epatite A, 25 sarebbero stati considerati di "importazione" e 55 di origine autoctona. Il locale distretto di salute pubblica indicò nei frutti congelati la probabile fonte d'infezione. L'epatite A, infatti, si contrae da persona a persona, oppure con l'ingestione di cibo o acqua contaminata. In ogni caso, nel maggio 2014 non erano disponibili i sieri dei pazienti per ulteriori analisi, né fu effettuata un'analisi virologica dei cibi. La ricerca afferma che, per la crescente importazione in Europa di cibi provenienti da paesi in cui l'epatite A è endemica, è possibile associare a questa causa la nascita di possibili focolai di infezione. Un'altra ricerca (*16) riporta come in Italia vi fossero stati circa 1800 casi di epatite tra il 2013 e il 2014. L'ampia diffusione della contaminazione da epatite fu attribuita all'estrema complessità della catena degli approvvigionamenti, che impedì di trovarne l'origine.
Ancora più importante, dunque, è avere chi vegli su tutto il processo che porta questi frutti fino a casa tua!

Ricerche Scientifiche Utilizzate come Fonti Specifiche

Vuoi approfondire l’argomento? In questa sezione puoi trovare i link alle ricerche scientifiche e alla documentazione accademica che abbiamo utilizzato come fonte per la redazione di questa sezione.

6* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25781639
7* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24122646
8* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19057194
9* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20955649
10* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15517885
11* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19520526
12* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3569896/
13* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3218540/
14* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4804301/
15* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4228166/
16* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28086079

^ Torna all'inizio del paragrafo Frutti di Bosco: Proprietà e Benefici degli Princìpi Attivi

 

Frutti di Bosco: Valori Nutrizionali e Calorie

I Frutti di Bosco sono quindi ricchi di importanti sostanze che possono aiutare il nostro corpo a mantenere uno stato di benessere. Tuttavia, sono di grande importanza anche i loro valori nutrizionali. I nostri antenati raccoglitori potevano contare sul prezioso quantitativo energetico di questi frutti e anche sui fondamentali nutrienti che essi contenevano. In questa sezione daremo uno sguardo più approfondito all’argomento. Come sempre supportati dalla documentazione scientifica e riportando affermazioni avallate dalla Commissione Europea.

> Lista Argomenti:

Tabella Completa dei Valori Nutrizionali
Breve Analisi Nutrizionale
L’Importanza delle Fibre
Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

 

Tabella Completa dei Valori Nutrizionali

I Frutti di Bosco hanno un interessante quadro nutrizionale per via del contributo energetico e delle fibre. Il mix che analizziamo è composto da Mirtillo (10%), More (20%), Gelso (40%) e Ribes (30%). Più avanti troverai una breve analisi nutrizionale che ti guiderà alla lettura di questi valori.

Valori Nutrizionali Medi per 100 g
(i seguenti valori appartengono al prodotto CiboCrudo ma possono subire delle variazioni minime a seconda dei lotti)

Calorie: 316,8 Kcal
Grassi: 3,08 g
di cui saturi: 2,2 g
Carboidrati: 30,32 g
di cui zuccheri: 40,3 g
Fibre: 15,8 g
Proteine: 6,59 g
Sale: 0,06 g

Breve Analisi Nutrizionale

La proverbiale dolcezza dei Frutti di Bosco si deve naturalmente alla notevole presenza di carboidrati e zuccheri. Sostanze che, unite al contenuto energetico, sono di fondamentale importanza per il nostro organismo. Basta pensare al contributo che danno al mantenimento delle normali funzioni cerebrali e al recupero della funzione muscolare dopo un intenso esercizio fisico. Benefici confermati dalla Commissione Europea. Questo effetto su mente e corpo è stato anche riportato dalla ricerca (*4). Sembra infatti che il consumo di carboidrati stimoli la produzione di serotonina. Consumare cibi ricchi di carboidrati aiuterebbe quindi a sentirsi meglio, anche a livello psicologico.

L'Importanza delle Fibre

Con un contenuto superiore a 15 grammi per etto possiamo tranquillamente definire i Frutti di Bosco come un alimento ricco di fibre, in accordo con le disposizioni della Commissione Europea. Secondo la ricerca (*5), l'assunzione di fibre può apportare notevoli vantaggi. Infatti, un campione statistico di persone che assumono regolarmente un alto quantitativo di fibre sembra tradursi in un rischio ridotto di contrarre molti disturbi: malattie cardiache, ipertensione, diabete, obesità e problemi gastrointestinali. Inoltre, le fibre migliorano la sensibilità insulinica e sia nelle persone diabetiche, sia nei non diabetici. Infine, le fibre sembrano avere un effetto positivo sulla funzione immunitaria. 

Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

Quello che sappiamo noi lo mettiamo a tua disposizione!
Ecco le ricerche che abbiamo consultato per redarre questa sezione!

4* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/8697046
5* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19335713

^ Torna all'inizio del paragrafo Frurri di Bosco: Valori Nutrizionali e Calorie

 

Frutti di Bosco: Ricette

I Frutti di Bosco hanno un sapore che sicuramente conosciamo dall’infanzia, tanto sono presenti nei dolciumi e nei prodotti di pasticceria. Eppure non si finisce mai d’imparare nuove ricette. Soprattutto per chi segue l’alimentazione cruda o vuole provare a sperimentarla. Ecco qualche suggerimento che fa al caso tuo. Buon appetito!

> Lista Argomenti:

Cheesecake Vegan
Mix di Bosco al Cioccolato
Cupcakes Raw Vegan
Profiteroles Energetici
Brownies di San Giovanni

 

Cheesecake Vegan

Ecco una deliziosa ricetta, nella versione riveduta e corretta per chi segue un'alimentazione cruda e senza proteine animali. Ma non per questo meno golosa!

Ingredienti

Per la base:

1 tazza di mandorle
2 tazze di datteri medjool

Per la farcitura:

2 tazze di anacardi
2 banane molto mature congelate
1/2 tazza di sciroppo di acero
1 tazzina di succo di mela
1 cucchiaino di cannella

Per guarnire:

2 tazze di Frutti di Bosco
1 banana congelata
4 datteri medjool
1 cucchiaio di sciroppo d'acero
1 cucchiaino di cannella

Preparazione

Questa ricetta richiede un po’ di tempo e pazienza. Fai a pezzetti le banane e falle congelare per qualche ora. Nel frattempo metti a mollo gli anacardi. Per realizzare la base lavora in un mixer le mandorle finché non saranno tritate in modo omogeneo. Aggiungi i datteri medjool e frulla fino ad amalgamare bene gli ingredienti. A questo punto stendi l'impasto sulla base di una tortiera e mettila in freezer. Per realizzare la farcitura lavora tutti gli ingredienti in un frullatore fino a ottenere un impasto omogeneo. Poi versa i tre quarti di questo impasto nella tortiera e tieni il resto da parte. Rimetti la tortiera in freezer. Aspetta una ventina di minuti. Poi prepara il composto per guarnire, frullando tutti gli ingredienti rimasti fino a ottenere un impasto morbido. La ricetta è quasi conclusa: versa questo impasto sulla torta e lascia riposare in freezer per almeno un paio d'ore.

Mix di Bosco al Cioccolato

Questi cioccolatini sono doppiamente golosi: come resistere a una ricetta così rapida e così buona?

Ingredienti

1 tazzina di olio di cocco
1/2 tazza di cacao in polvere
3 cucchiai di zucchero di cocco
1/2 tazza di Frutti di Bosco preventivamente messi in freezer

Preparazione

Questa ricetta prevede l’uso dei fornelli per scaldare gli ingredienti ma, con un po’ d’attenzione e a basse temperature, è adatta anche per chi segue l’alimentazione crudista. In una padella scalda a fuoco lentissimo l'olio di cocco e lo zucchero finché quest'ultimo non si sarà sciolto. È importante non cuocere, ma semplicemente riscaldare. Aggiungi il cacao e mescola bene per evitare che si formino grumi. Aggiungi i frutti uno alla volta, rotolali nel cioccolato e disponili su una teglia rivestita con un foglio di carta forno. La bassa temperatura dei frutti dovrebbe far rapprendere in fretta il cioccolato. La ricetta è servita.

Cupcakes Raw Vegan

Quante volte ti sarà capitato di vedere in pasticceria quelle golose ed esteticamente perfette cupcakes? Ecco la ricetta che fa per te per una versione cruda e vegan di quei fantastici dolci. Forse è un po' complicata, ma il risultato ne varrà la pena!

Ingredienti

Per il mascarpone vegan:

1/2 tazza di latte di cocco
2 cucchiai di burro di anacardi

1/2 limone

Per la crosta:

3 cucchiai di olio di cocco
1/2 tazza di datteri tritati
1/2 tazza di farina di cocco
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 pizzico di sale

Per la farcitura:

Mascarpone veg

1 tazzina di sciroppo di acero
1 cucchiaino di vaniglia
1 manciata di Frutti di Bosco

Per guarnire:

Frutti di Bosco a piacere

Preparazione

Per questa ricetta devi preparare il mascarpone vegan almeno 24 ore prima. Lavora in un frullatore il latte di cocco e gli anacardi. Poi scalda il contenuto a bagnomaria, avendo cura di non cuocerlo. Quando il contenuto è caldo, versa il succo del limone e mescola bene fino a far amalgamare. Fai riposare il composto: a questo punto dovrebbe "cagliare". Dovresti aver ottenuto qualcosa di aspetto molto simile al formaggio fresco.
Copri una pentola con un telo da formaggio e versaci sopra l'impasto per farlo sgocciolare. Non strizzare: fa' riposare il composto finché non sarà completamente freddo. A questo punto, fa' riposare il mascarpone veg per almeno una giornata in frigo.
Prosegui la ricetta con la preparazione della crosta. Fa' sciogliere l'olio di cocco a bagnomaria, e nel frattempo lavora in un frullatore i datteri. Aggiungi poi l'olio di cocco, la farina di cocco, la vaniglia e il sale fino a ottenere un impasto che si sbriciola facilmente. Versa un po' d'impasto sul fondo delle formine da cupcake e mettile in freezer per un quarto d'ora.
Procedi con la farcitura: aggiungi tutti gli ingredienti, ad eccezione dei frutti, in una terrina e lavorali molto bene con un frullatore a immersione. Quando saranno ben amalgamati riempi le formine delle cupcakes, tenendo da parte un quarto della farcitura. Frulla la farcitura messa da parte con la manciata di frutti e riempi le formine. Cospargi le formine con i frutti e fa' riposare in frigo almeno 3 ore prima di servire. E la ricetta è pronta!

Profiteroles Energetici

Una ricetta per un dessert goloso, oppure per darsi una bella carica di energia quando serve.

Ingredienti

50 g di Frutti di Bosco
10 datteri medjool
50 g di cocco in scaglie
200 g di crusca d'avena
1 stecca di vaniglia
1 cucchiaino di cannella

Preparazione

Questa ricetta è rapidissima e ideale per un menu raw. Lavora in un mixer la crusca fino a trasformarla in farina. Aggiungi gli altri ingredienti e lavorali bene fino a farli amalgamare. Aggiungi acqua per regolare l'umidità e ottenere un impasto compatto ma omogeneo. Modella il composto in tante palline. Rotola le palline nel cocco e mettile a riposare in freezer prima di servire.

Brownies di San Giovanni

Ti presentiamo una ricetta adatta a festeggiare il solstizio. Magari con i frutti tanto cari a San Giovanni. Buoni per lo spirito, ma soprattutto per il nostro palato!

Ingredienti

2 tazze di noci
2 tazze di datteri denocciolati
1/2 tazza di cacao in polvere crudo
1/2 tazza di farina di carrube
1 tazzina di Frutti di Bosco
1 cucchiaio di olio di cocco
1 tazza di mandorle tritate
1 cucchiaio di sciroppo d'acero

Preparazione

Lavora le noci in un mixer fino a tritarle finemente. Aggiungi sale, cacao e carrube e continua a lavorare per omogeneizzare. A questo punto aggiungi i datteri, lo sciroppo d'acero e l'olio di cocco, mescolando fino a ottenere un impasto omogeneo. Versa l'impasto in una terrina e mescolalo con i frutti. Disponi il composto su una teglia quadrata e fa' riposare in freezer per mezz'ora. La ricetta è pronta: taglia l'impasto in tanti quadratini prima di servire.

^ Torna all'inizio del paragrafo Ricette con i Frutti di Bosco

 

I Frutti di Bosco Crudi Bio by CiboCrudo

Chi sceglie di seguire un’alimentazione crudista si trova spesso ad affrontare un dilemma. Spesso desidera un prodotto di elevata qualità ed in possesso di precisi requisiti in materia di coltivazione biologica. Magari si tratta di un alimento difficile da reperire, che si può trovare solo online. Un prodotto che, quindi, non può essere toccato con mano e valutato di persona. Come fare, quindi, ad accertarsi che il prodotto che si sceglie sia davvero crudo? Per quello ci siamo noi di CiboCrudo. Con la nostra esperienza e la nostra filosofia aziendale possiamo offrirti online gli alimenti più vicini alle tue esigenze. Naturalmente al 100% crudi. In questa sezione ti spiegheremo come è possibile tutto questo.

> Lista Argomenti:

Frutti di Bosco by CiboCrudo
Le Certificazioni di CiboCrudo
La Nostra Selezione

 

Frutti di Bosco by CiboCrudo

I Frutti di Bosco by CiboCrudo, come tutti i prodotti che proponiamo sul nostro store online, non hanno subito trattamenti termici superiori a 42°, non contengono conservanti, né additivi chimici, né OGM. Inoltre, vengono coltivati in filiere dove viene esercitato un severo controllo della qualità. La ricerca dell’eccellenza produttiva può essere garantita solo attraverso questo processo rigoroso. Una selezione che si concretizza nelle certificazioni che possono esibire i nostri prodotti.

Le Certificazioni di CiboCrudo

Enti certificatori indipendenti controllano che il fornitore lavori in conformità con le più severe norme in materia di coltivazione biologica. Viene verificato il pieno rispetto di una produzione che rispetti i principi di sostenibilità. Il controllo è minuzioso e viene esercitato su ogni aspetto della filiera produttiva. A partire dai princìpi più ovvi (non devono essere usati pesticidi, devono essere rispettate le risorse naturali e sono predilette le energie rinnovabili), fino a quelli più importanti dal punto di vista sociale e animalista (il rispetto dei lavoratori e degli animali). Il risultato si concretizza nei marchi che sono riportati sull’etichetta, come quello di agricoltura biologica, Bio-Vegan o Crudo garantito. Marchi che garantiscono la sicurezza della tua scelta.

La Nostra Selezione

Un altro aspetto importante che garantisce l’eccellenza di un prodotto è nella selezione che viene effettuata preventivamente sui nostri fornitori. Per noi non basta, infatti, che un fornitore rispetti i princìpi di sostenibilità che abbiamo appena elencato. Deve essere il migliore di tutti quelli che abbiamo preso in considerazione. Per questo effettuiamo personalmente un’ulteriore verifica su di loro, prima di concedergli la nostra fiducia. Una fiducia che, a tua volta, ci concedi quando scegli i nostri prodotti online.

^ Torna all'inizio del paragrafo Frutti di Bosco by CiboCrudo

 

Frutti di Bosco: Curiosità

I Frutti di Bosco appartengono al regno della foresta e delle sue creature. Un reame magico e misterioso che ha dato vita a numerose leggende. Infatti questi frutti sono utilizzati con valore simbolico nella tradizione, nell'arte e nella mitologia. Per esempio si ritiene che il loro colore rosso simboleggi il sangue di creature mitiche. Alcuni di questi significati sono positivi, altri un po' meno. Di certo, piante così importanti nella nostra cultura celano molte curiosità. Vediamo di scoprirne qualcuna.

> Lista Argomenti Trattati

Un’Antica Prelibatezza
Buone o cattive?
I Frutti Magici
La Pianta più Adorata
Le Bacche di San Giovanni

 

Un'Antica Prelibatezza

Ci sono prove inequivocabili che, prima ancora dell'invenzione dell'agricoltura, le popolazioni primitive si nutrissero dei frutti che crescevano spontaneamente. I Frutti di Bosco erano comuni in Europa già 30.000 anni fa. Benché le specie di allora fossero leggermente diverse a quelle che vivono oggi, sicuramente erano commestibili. E, più recentemente, sono state rinvenute testimonianze archeologiche sul consumo di questi frutti risalenti ad alcune migliaia di anni fa. Attraverso l'esame dei resti di una donna vissuta durante l'Età del Ferro nell'odierna Danimarca, si è scoperto che nella sua dieta vi erano molte more.

Buone o Cattive?

Tra i Frutti di Bosco, benché siano assolutamente squisite, le More hanno una simbologia piuttosto negativa nella religione, come in diverse tradizioni popolari e leggende. Per esempio, nel Mediterraneo centrale si credeva che la corona di spine di Gesù fosse stata fatta con un rovo di more, e che il sangue di Cristo fosse simboleggiato dal colore intenso dei frutti. Si pensava che la mora fosse un tempo un frutto bello e abbondante, poi relegato nell'oscurità del sottobosco quando Lucifero fu scacciato dal paradiso: si crede che il diavolo si reincarni in questi frutti ogni 30 settembre. Nella mitologia greca sono simbolo di tracotanza. Quando il mortale Bellerofonte cercò di raggiungere l'Olimpo a cavallo di Pegaso, precipitò in un cespuglio di more e perse la vista.

I Frutti Magici

I mirtilli sono stati considerati dalla tradizione come frutti magici. Se essiccati e ridotti in polvere, possono essere cosparsi tutt'intorno alla casa per creare un perimetro protettivo, una barriera impenetrabile alle forze maligne. La polvere può essere bruciata come un incenso; si dice che porti buona fortuna e aiuti a ottenere i beni materiali. E i viaggiatori possono portare con sé un sacchetto di foglie di mirtillo: si dice che protegga da ogni tipo di aggressione.

La Pianta più Adorata

Il Gelso è uno dei Frutti di Bosco più venerati. Nell'antica Cina la sua pianta era considerata un albero della vita, e spesso veniva considerato al centro dell'universo. Si diceva che le origini della pianta risalivano a un'epoca precedente alla separazione tra yin e yang, del maschile e del femminile, e che l'albero rappresentasse il Tao, l'ordine cosmico delle cose. Per ritrovare le proprie origini e liberarsi dal male di vivere si raccomandava di meditare o contemplare l'albero di gelso.

Le Bacche di San Giovanni

Il ribes è uno dei più mistici Frutti di Bosco. Infatti è presente tra le potenti erbe consacrate a San Giovanni. Durante la festa del 24 giugno il ribes era utilizzato per proteggersi dagli spiriti maligni. E mettere un po' di frutti sotto il cuscino, prima di andare a dormire in quella notte speciale, aiuterebbe ad avere sogni premonitori.

^ Torna all'inizio del paragrafo Frutti di Bosco: Curiosità

 

Nota Importante:

Tutte le informazioni riportate hanno puramente scopo didattico, per approfondirne il significato > leggi il Disclaimer



Le informazioni riportate, non sono da intendersi come sostitutive di un parere medico e le proprietà descritte, salvo dove precisamente indicato, sono presunte e senza evidenze scientifiche.


Disclaimer

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Frutti di Bosco commenti

Scrivi il tuo commento

Seguici Su...