Olio di Cartamo

Spremuto a Freddo solo dai Semi Crudo Bio - Raw Organic - 250ml
Olio di Cartamo 250ml

Clicca per ingrandire

Olio di Cartamo 250ml
Etichetta
(12)

4.8 / 5

: 10
: 2
: 0
: 0
: 0

Formato disponibile

Seleziona la quantità:

Prezzo:

3,60

Disponibilità:

Immediata


Chiedi info su questo prodotto

Olio di Cartamo

Crudopedia
by CiboCrudo

Introduzione:

Olio di Cartamo: Descrizione Breve

Ci credi che esiste un Olio salutare che possa far bene dalla testa ai piedi? Il versatile e prezioso Olio di Cartamo contiene molti princìpi attivi che concorrono al tuo completo benessere. Anche se molto utilizzato nella cosmetica, può avere un importante ruolo nell’alimentazione. Sembra che gli oli polinsaturi contenuti nel Cartamo favoriscano la perdita di peso e la disintossicazione. Inoltre, è un olio delicato e leggero che si può sposare bene con molti tuoi piatti. L’Olio di Cartamo si ricava dal Carthamus Tinctorius, una pianta diffusa in Oriente e Occidente, assai simile al cardo. Dai suoi semi si ottiene un prezioso olio che, come avrai modo di scoprire tra poche righe, è stato fondamentale nella cultura di molti popoli. Ed in questa breve introduzione abbiamo il piacere di presentartelo.

> Lista Argomenti:

L’Olio di Cartamo
Sintesi Proprietà e Benefici dei Princìpi Attivi
Sintesi Valori Nutrizionali
Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

 

L’Olio di Cartamo

Il Carthamus Tinctorius è una pianta alta poco più di un metro. diffusa in Asia e nel Vecchio Continente. Predilige i climi semi-aridi ed i terreni con una particolare concentrazione salina. Cresce in cespugli che possono produrre fino a una cinquantina di fiori colorati che ricordano un piccolo crisantemo o un girasole. Dai suoi semi si ricava un olio conosciuto come alimento già diversi secoli prima di Cristo. Usato nell’Antico Egitto a scopi rituali, fino alla Cina per ragioni terapeutiche, era apprezzato in cucina e in altri ambiti. Nel prossimo paragrafo scoprirai perché.

Sintesi Proprietà e Benefici dei Princìpi Attivi

Come confermato dalla ricerca scientifica (*1) l’Olio di Cartamo possiede un elevato contenuto di acido linoleico ed omega-6. Altre ricerche (*2) hanno indagato la relazione tra queste sostanze e l’accumulo di grasso, suscitando l’interesse di chi cerca soluzioni alternative per aiutare a dimagrire. Ulteriori studi (*3) hanno rinvenuto fino a sette tipi di antiossidanti - sostanze che possono aiutare nella prevenzione di numerose malattie cardiovascolari e degenerative. L’Olio di Cartamo è molto noto nel mondo della cosmesi per la realizzazione di rimedi per tutelare pelle e capelli. La scienza, da parte sua, ha confermato questi benefici (*4): la carenza di acidi grassi polinsaturi (contenuti invece in abbondanza nel nostro olio (1*)) sarebbe infatti una delle cause che favoriscono l’insorgenza di problemi alla pelle e l'indebolimento dei capelli. Come vedremo, a queste proprietà si accompagnano anche alcune controindicazioni, ma in ultima analisi quale alimento non ne possiede?

Sintesi Valori Nutrizionali

L’Olio di Cartamo ha un interessante profilo nutrizionale, essendo composto in maggioranza da acidi grassi polinsaturi (1*). Preferire questo tipo di grassi ai grassi saturi è consigliabile per tenere sotto controllo i livelli di colesterolo: un’affermazione che ha trovato conferma in alcuni studi sperimentali (*5). Quest'olio presenta inoltre un eccellente apporto di vitamina E - quasi il triplo della dose giornaliera raccomandata. Un apporto che, come conferma la Commissione Europea, può aiutare a proteggere le cellule dallo stress ossidativo.

Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

Per completezza di informazione riportiamo i link alla documentazione accademica e scientifica utilizzata come fonte per la redazione di questa parte introduttiva. Buon approfondimento.

1* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2728639/
2* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21697535
3* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/9433760
4* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5315033/
5* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11593354

^ Torna all'inizio del paragrafo Olio di Cartamo: Descrizione Breve

 

Approfondimento:

Cos'è l’Olio di Cartamo

Come abbiamo visto nella nostra rapida introduzione, l’Olio di Cartamo è un prodotto di grande importanza dal punto di vista alimentare, per le potenzialità dei suoi princìpi attivi nell’ambito del benessere, per via degli importanti elementi che contiene e, come avremo modo di scoprire a breve, forse persino per chi è interessato a dimagrire. Qualità che erano note già dall’antichità, ma che solo di recente hanno trovato l’avallo da parte della comunità scientifica. Ma da dove viene il seme da cui si estrae questo prezioso olio? È il momento di scoprirlo approfondendo l’argomento. E facendo la conoscenza con la pianta del Carthamus Tinctorius.

> Lista Argomenti:

Descrizione e Habitat
Storia e Tradizione
La Produzione di Olio di Cartamo

 

Descrizione e Habitat

Vi sono numerose specie di Cartamo, anche se - quando ci riferiamo a questa pianta - di solito parliamo del Carthamus Tinctorius. È una pianta che ricorda il cardo, dai bei fiori gialli, arancioni o rossi che ricordano un piccolo girasole od un crisantemo. Le foglie sono normalmente spinose. Le piante tendono a formare cespugli in grado di far crescere fino a una cinquantina di fiori - cosa che permette una raccolta più feconda. Può raggiungere un'altezza di circa un metro, anche se in Asia sono state rinvenute piante alte ben oltre i due metri. Probabilmente trova la sua origine nell'Asia Centrale o nel Medio Oriente. In ogni caso tanto le specie selvatiche quanto quelle coltivate prediligono le zone aride o semi-aride. Può crescere con le più svariate condizioni climatiche, anche in caso di siccità, in quanto le radici profonde e robuste possono facilmente raggiungere l'umidità del sottosuolo. Nonostante la sua robustezza è comunque una pianta che teme il gelo.

Storia e Tradizione

La pianta del Cartamo era conosciuta già millenni fa dagli Egizi, presso i quali rivestiva un importante ruolo economico e rituale. Veniva utilizzato sia come colorante per i tessuti, sia come unguento con cui trattare le salme prima della mummificazione. Ghirlande di questa pianta sono state rinvenute in sepolcri risalenti a oltre 4.000 anni fa. L'olio veniva utilizzato anche per l'illuminazione. Si usava in Medio Oriente, India e Africa come purgante, o per curare la febbre. Successivamente accrebbe la sua importanza nell'industria tessile, per la tintura di tappeti in Medio Oriente e subcontinente Indiano. L'uso come pigmento ebbe una certa importanza fino al diciannovesimo secolo, quando fu soppiantato dai più economici coloranti a base di anilina. L'uso alimentare del suo olio sembra risalire invece al terzo secolo avanti Cristo. È stata per secoli una tradizione a livello locale, limitata solo dalla eventuale disponibilità di diversi tipi di olio (come oliva o semi di girasole), presenti in maggiore abbondanza.

La Produzione di Olio di Cartamo

La produzione mondiale di semi di Cartamo, dai quali si ricava il prezioso Olio, è oggi in aumento. La coltivazione per scopi alimentari subì un declino subito dopo la Seconda Guerra Mondiale, per poi assistere ad una lenta, ma costante ripresa. I maggiori produttori sono oggi India, Messico, Stati Uniti e Kazakistan. In quest'ultimo Paese si tratta di una delle risorse più importanti della nazione, con oltre 130 mila tonnellate prodotte ogni anno. L'olio (in particolare se organico) viene estratto attraverso la spremitura a freddo ed utilizzato per i più svariati impieghi: industria alimentare, realizzazione di coloranti e nel settore della cosmetica e dei prodotti per il benessere dei capelli. Dal fiore si ricava anche una spezia simile allo zafferano, ma meno pregiata.

^ Torna all'inizio del paragrafo Cos’è l’Olio di Cartamo

 

Olio di Cartamo: Proprietà e Benefici dei Princìpi Attivi

L’Olio di Cartamo è un prodotto molto antico ed importante nella cultura tradizionale e, al tempo stesso, un interessante oggetto di studi da parte della ricerca. Da tempo l’Olio di Cartamo è stato analizzato per trovare princìpi attivi che potrebbero apportare benefici al generale stato di benessere del nostro corpo. Ed in molti casi la scienza ha confermato i benefici celebrati dai rimedi popolari. Come avrai modo di scoprire in questa sezione, l’Olio di Cartamo contiene sostanze importanti per l’alimentazione, per la prevenzione di alcuni disturbi e – come scoprirai – forse anche per aiutare a dimagrire. Te ne illustreremo le proprietà e le controindicazioni. Come sempre supportati da una ricca documentazione scientifica. Ecco di cosa parleremo.

> Lista Argomenti:

Un Possibile Aiuto ai Diabetici
La Presenza di Antiossidanti
Princìpi Attivi Utili nella Prevenzione di Malattie Neurodegenerative
I Princìpi Attivi dell’Olio di Cartamo: Sono un Aiuto per Dimagrire?
Olio di Cartamo: Proprietà Benefiche dei Princìpi Attivi per Pelle e Capelli
I Benefici per la Donna
Olio di Cartamo: Controindicazioni
Ricerche Scientifiche Utilizzate come Fonti Specifiche

 

Un Possibile Aiuto ai Diabetici

Da una ricerca (*1) è emerso come l’Olio di semi di Cartamo presenta un contenuto di acido linoleico e di omega-6 più elevato rispetto ad alcuni specifici prodotti commerciali esaminati. Nello studio inoltre si sottolinea l’importanza di assumere acido linoleico ed omega-6 come supplemento alimentare per aiutare a diminuire la massa adiposa, aiutando possibilmente a dimagrire attraverso l’incremento di massa muscolare. Ciò potrebbe portare ad un miglior controllo glicemico per ridurre il rischio di malattie cardiovascolari derivanti dal diabete. Secondo questa ricerca, già 6,4 grammi di acido linoleico potrebbero avere un beneficio significativo per aiutare a dimagrire, nella riduzione del peso corporeo e della massa adiposa complessiva nelle donne in post-menopausa con problemi di obesità.

La Presenza di Antiossidanti

La ricerca scientifica (*3) ha isolato sette tipi di antiossidanti nell'Olio di semi di Cartamo. Queste sostanze svolgono un ruolo molto importante per il nostro organismo. Come spiegano i ricercatori (*6) gli ossidanti e i radicali liberi possono avere un ruolo benefico o meno a seconda della loro concentrazione. L'accumulo di radicali liberi crea un fenomeno detto "stress ossidativo", che gioca un ruolo di primaria importanza nello sviluppo di malattie degenerative e disordini autoimmuni. Gli antiossidanti sono le armi che il nostro corpo mette a disposizione per bilanciare la presenza dei radicali liberi e per aiutare a prevenire e riparare i danni causati dallo stress ossidativo.

Utili nella Prevenzione di Malattie Neurodegenerative

Il ruolo degli omega-6 nella patogenesi dell'arteriosclerosi è da approfondire, ma potrebbe avere una proprietà protettiva utile nella prevenzione di malattie degenerative. A sostenerlo è uno studio sperimentale (*7) nel quale si sono esaminate le proprietà di questi acidi grassi contenuti nell'Olio di Cartamo. I dati sperimentali sembrano comunque aver confermato come le proprietà degli acidi grassi omega-6 possano aver contribuito a creare un beneficio antiaterogenico.

I Princìpi Attivi dell'Olio di Cartamo Sono un Aiuto per Dimagrire?

Dimagrire è per molte persone un desiderio di vedersi più in forma. Ma per molte altre dimagrire è una necessità. Alcuni ricercatori (*8) considerano l'obesità come una malattia in grado di portare gravi complicazioni come diabete, ipertensione e tumori. Dimagrire diventa vitale e fa parte di un processo di guarigione nel quale l'alimentazione riveste un ruolo importante. Gli studiosi (*9) sottolineano come per dimagrire sia importante un cambiamento di dieta e di stile di vita. Lo studio cita alcuni farmaci che possono aiutare a perdere peso. Tuttavia è soprattutto intervenendo sulle abitudini alimentari che diventa possibile aiutare al meglio le persone che desiderano dimagrire. Una delle proprietà più interessanti dei princìpi attivi contenuti nell'Olio di semi Cartamo sarebbe quella di favorire il controllo del peso e aiutare a dimagrire. A tal proposito sono state condotte delle ricerche (*10) per capire se gli acidi polinsaturi Omega-6 siano davvero in grado di apportare benefici, come aiutare a dimagrire. A tal proposito le analisi non hanno raggiunto risultati inequivocabili. Ma la ricerca sottolinea come la sostituzione dei grassi saturi con alcuni dei grassi polinsaturi possa aiutare a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue. I risultati di un'altra ricerca sperimentale (*11) suggeriscono come il consumo di Olio di Cartamo possa incrementare l'attività della lipasi lipoproteica (LPL) nel cuore e nell'apparato muscolo-scheletrico. Al termine di un periodo sperimentale di 4 mesi si è accertato infatti un minore accumulo di grasso corporeo. Infine, altri studi (*2) hanno confrontato sperimentalmente i princìpi attivi contenuti nell'Olio di Cartamo con acido linolenico coniugato. Ciò dimostra come la ricerca si stia attivamente impegnando nello studio di nuove soluzioni per il controllo del peso e per aiutare a dimagrire.

Olio di Cartamo: Proprietà Benefiche dei Princìpi Attivi per Pelle e Capelli

L'Olio di Cartamo è stato usato tradizionalmente in diversi paesi come rimedio tradizionale per le irritazioni della pelle, per i sintomi reumatici e contro la perdita dei capelli. Metodi tradizionali per la cura dei capelli prevedono un'applicazione seguita da un gentile massaggio. Il prodotto viene poi distribuito sui capelli con un pettine e lasciato riposare per circa un'ora. Successivamente è sufficiente lavare i capelli con un normale shampoo. Ma tradizione e scienza andranno d’accordo su questo punto? Ebbene, tali utilizzi sembrano avere un'efficacia comprovata scientificamente. Vari studi (*4) hanno infatti stabilito che la carenza di acidi grassi essenziali come l'acido linoleico e gli omega 6 possono minacciare l'aspetto ed il benessere della pelle e rendere i capelli più deboli. E a tal proposito, alcune ricerche (*12) hanno confermato come la ricchezza di acidi grassi polinsaturi e l'applicazione locale di acido linolenico possono aiutare in quei disturbi della pelle causati dalla mancanza di grassi essenziali: dermatiti, alopecia e depigmentazione dei capelli. Effetti che sarebbero stati fermati grazie all'applicazione dei princìpi attivi contenuti nell'Olio di semi di Cartamo: omega-6 e acido linolenico. Altri studi sperimentali (*13) hanno sottolineato l'importanza biologica degli acidi grassi essenziali polinsaturi per il benessere della pelle. La loro mancanza può infatti portare a disturbi come dermatosi, ipercheratosi e acantosi. La ricerca appena citata riporta esperimenti in cui omega-6 e acido linoleico hanno contribuito a mitigare i sintomi. Ai benefici per una pelle più bella si accompagnerebbero anche benefici contro altri disturbi. Uno studio (*14) ha determinato come gli acidi grassi possono essere assorbiti attraverso la pelle, aiutando in caso di carenze di questi importanti nutrienti. Come vedremo in modo più approfondito nella sezione dei valori nutrizionali, l'importanza dei princìpi attivi dell'Olio di semi di Cartamo per il benessere della pelle si basa anche sulla presenza di vitamina E. Come conferma la ricerca (*15), questa sostanza viene usata da oltre 50 anni in dermatologia, in particolare come ingrediente per la realizzazione di cosmetici e per il benessere dei capelli. Sembra avere proprietà fotoprotettive ed antitumorali (15*). Viene usata principalmente a livello topico per aiutare a proteggere la pelle da numerosi disturbi, grazie alle sue proprietà antiossidanti. Una delle applicazioni più comuni riguarda il trattamento di ferite, bruciature o cicatrici - anche se gli studi hanno fornito risultati controversi che hanno bisogno di ulteriori conferme.

I Benefici per la Donna

L'Olio di Cartamo è stato usato nella medicina tradizionale cinese come rimedio per i problemi legati alla circolazione del sangue, per regolare il ciclo mestruale e per alleviarne i dolori. Questo utilizzo millenario sembra aver trovato una conferma scientifica dalla ricerca (*16), che ha dimostrato come i princìpi attivi contenuti possono avere una proprietà anticoagulante. Lo studio ha infatti rinvenuto negli estratti di quest'olio dei composti che - oltre ad evitare la formazione di coaguli - avrebbero una proprietà antiossidante ed in grado di rallentare la proliferazione di granulomi. Risultati che lasciano supporre un possibile utilizzo farmacologico per la pianta. 

Olio di Cartamo: Controindicazioni

Nessun alimento è privo di controindicazioni ed effetti indesiderati. Scegliendo di includere l'Olio di Cartamo nella propria alimentazione è bene tener conto di questo fatto. Nei paragrafi precedenti abbiamo citato per esempio le proprietà anticoagulanti dei princìpi attivi contenuti (16*). Cosa che potrebbe avere controindicazioni per chi soffre di emorragie. Vanno segnalate inoltre delle ricerche sperimentali in cui i composti di quest'olio possono aver avuto addirittura proprietà nocive. Per esempio, un esperimento (*17) ha fatto pensare a controindicazioni per chi è colpito da alcuni tipi di tumore (come il carcinoma al colon o al fegato), poiché gli omega 6 sembrerebbero promuoverne la metastasi. Risultati simili sono stati ottenuti in alcuni esperimenti (*18), durante i quali si è osservata però un'aumentata insorgenza di tumori benigni. L'Olio di Cartamo potrebbe inoltre avere controindicazioni per via di effetti negativi di alcuni suoi princìpi attivi sulla fertilità maschile. A riportarlo è una ricerca (*19) effettuata su animali per un periodo di 35 giorni. Altre possibili controindicazioni potrebbero riguardare l'elevato contenuto di vitamina E, analizzato dalla ricerca (*20). Come riporta lo studio, da qualche anno la comunità scientifica sta investigando sugli effetti di un consumo eccessivo di questa vitamina e sulla necessità di stabilire precise linee guida per la sua assunzione.

Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

Per completezza di informazione ti riportiamo i link alle ricerche scientifiche che abbiamo utilizzato per la redazione di questa sezione. Ti suggeriamo di seguirli per approfondire gli argomenti sulle proprietà e sulle controindicazioni dei princìpi attivi di questo prodotto.

6* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3614697
7* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10856520
8* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15181027
9* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26868660
10* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3971029/
11* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/2231019
12* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/406855
13* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/3688908
14* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/3115080
15* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4976416/
16* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27286914/
17* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/9699661
18* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/196058
19* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3348278/
20* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18756398

^ Torna all'inizio del paragrafo Olio di Cartamo: Proprietà e Benefici degli Princìpi Attivi

 

Olio di Cartamo: Valori Nutrizionali e Calorie

Dai semi di Cartamo si ricava, come abbiamo visto, uno dei tipi di olio tra i più celebrati dalla tradizione. In questa sezione vogliamo soffermarci sul suo contenuto nutrizionale, poiché possiede una composizione di grande interesse. Il motivo, come avrai modo di approfondire nelle righe seguenti, è nel rapporto tra acidi grassi saturi e polinsaturi. Una caratteristica che può apportare vantaggi al nostro generale stato di benessere. I nutrienti contenuti nell’Olio di Cartamo sono protagonisti di importanti affermazioni sui benefici che possono apportare: come di consueto, riporteremo solo quelle dotate di una solida base scientifica e confermate dalla Commissione Europea. Buona lettura.

> Lista Argomenti:

Tabella Completa dei Valori Nutrizionali
Breve Analisi Nutrizionale
L’Importanza della Vitamina E
Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

 

Tabella Completa dei Valori Nutrizionali

Nella seguente tabella ti riportiamo i dati più importanti sulla composizione nutrizionale dell’Olio di Cartamo. Ti invitiamo a leggere l’analisi nutrizionale per una guida dettagliata alla lettura di questi valori.

Valori Nutrizionali Medi per 100 g 

(i seguenti valori fanno riferimento al prodotto generico. Fonte: https://ndb.nal.usda.gov/ndb/foods/show/680/)

Calorie: 884 kcal
Lipidi: 100 g

Vitamine

Vitamina E (alfa-tocoferolo): 34,1 mg
Vitamina K (fillochinone): 7,1 µg
Acidi grassi, totali saturi: 6,203 g
Acidi grassi, totali monoinsaturi: 14,355 g
Acidi grassi, totali polinsaturi: 74,623 g

Breve Analisi Nutrizionale

Come la maggior parte degli altri tipi di olio, anche l'Olio di Cartamo è nella quasi totalità composto da grassi, fornendo un notevole apporto energetico al nostro organismo. L'importanza dei grassi sul metabolismo e sulle prestazioni atletiche è stata studiata scientificamente (*21). La ricerca, infatti, sembra aver accertato che il livello di fatica sia anche associato alla diminuzione di glicogeno o grassi. Ed i grassi inclusi nella propria alimentazione sarebbero utilizzati effettivamente nei muscoli, benché solo in una certa misura. Inoltre, uno sguardo attento alla scheda nutrizionale deve far riflettere sul tipo di grassi che contiene. Con quasi il 75% di contenuto totale di grassi polinsaturi, in base alle disposizioni della Commissione Europea, può essere legittimamente definito come una fonte alimentare ad alto contenuto di grassi polinsaturi. Questi acidi grassi possono avere un ruolo di importante nel favorire un generale stato di benessere per il nostro organismo e sono considerati diversi dai cosiddetti acidi grassi saturi. Per spiegare questa differenza e farne intuire i potenziali benefici, possiamo far ricorso alla verifica sperimentale di una ricerca (*22). Nel corso dello studio si sono misurati livelli di colesterolo nei giovani adulti, provando un'alimentazione con un ridotto apporto di grassi saturi, sostituiti con omega-6 polinsaturi o monoinsaturi. I risultati hanno verificato come questo cambiamento sia stato efficacie nel ridurre i livelli di colesterolo. La scienza, inoltre, (*23) suggerisce come i grassi polinsaturi siano da preferire ai grassi saturi per chi segue una dieta chetogenica, privilegiando un alto apporto proteico. Gli esperimenti hanno infatti dimostrato come a breve termine i grassi polinsaturi sono in grado di indurre un maggior livello di chetosi senza influenzare il livello di colesterolo.

L’importanza della Vitamina E

Tra le sostanze più importanti contenute nell'Olio di Cartamo vi è senz'altro la vitamina E: un etto di prodotto ne possiede infatti un quantitativo corrispondente a quasi il triplo della dose giornaliera consigliata. Come confermato dalla Commissione Europea, la vitamina E contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo. Ma c'è molto altro da dire su questo prezioso nutriente. Questa importante vitamina è stata studiata in modo esteso dalla ricerca (*24). Scoperta già nel 1922, è un composto liposolubile dalle proprietà antiossidanti che viene conservata nei tessuti grassi - ragione per cui non ne sarebbe necessario un consumo quotidiano. La relazione scientifica che abbiamo appena citato ne elenca una serie di importanti benefici. Per esempio, svolge un ruolo importante per la sua proprietà di potente vasodilatatore, ostacolando l'aggregazione delle piastrine attraverso l'inibizione della proteina chinasi C (PKC). Possiederebbe inoltre importanti proprietà preventive nello sviluppo di tumori. Si tratta anche di un agente antinfiammatorio, spesso carente nelle persone affette da HIV, sebbene non sia noto se un supplemento di questo nutriente possa dare benefici ai vari stadi dell'infezione. Di certo, è dimostrato come la vitamina E stimoli le difese dell'organismo, incentivando la risposta immunitaria ed incrementando le funzioni dei fagociti. Infine va sottolineato come questa vitamina sia presente in diverse forme. La ricerca (*25) ne studia in particolare le proprietà dell'alfa-tocoferolo. Questa forma è infatti conservata nel corpo, e la sua eventuale carenza può essere corretta attraverso l'alimentazione. Si tratta di un antiossidante liposolubile, importante anche per la preservazione della membrana cellulare. Lo studio appena citato prosegue sottolineando l'importanza dell'alfa-tocoferolo nella prevenzione di disturbi cardiovascolari.

Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

Nel parlare di alimentazione è fondamentale far ricorso ad un’informazione trasparente e rigorosa. Per facilitare la tua voglia di approfondire l’argomento, abbiamo incluso i collegamenti alle ricerche scientifiche che abbiamo utilizzato come fonte per la redazione di questa sezione.

21* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/8947430
22* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11593354
23* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15070924
24* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3997530/
25* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18712629

^ Torna all'inizio del paragrafo Olio di Cartamo: Valori Nutrizionali e Calorie

 

Olio di Cartamo: Ricette

L'Olio di Cartamo può rivelarsi una valida alternativa agli altri tipi di olio per due ottimi motivi: il quantitativo eccellente di grassi polinsaturi ed il suo sapore delicato e poco invadente. Per questa ragione può essere utilizzato nella preparazione di svariate ricette per la tua cucina cruda, come condimento o ingrediente.

> Lista Argomenti:

Insalata di Frutta e Menta
“Pop-Corn” Crudi
Maionese Vegan
Profiteroles Energetici al Cocco

 

Insalata di Frutta e Menta

Una ricetta rinfrescante con il giusto condimento per una leggera porzione!

Ingredienti

1/2 ananas a cubetti
2 pesche a cubetti
2 kiwi sbucciati e a cubetti
16 fragole tagliate a metà
1 manciata di mirtilli
4 cucchiai di Olio di Cartamo
3 foglie di menta
Succo di lime e pepe q.b.

Preparazione

Mescola tutti gli ingredienti e lasciali in frigo per un paio d'ore. Prima di servire, cospargi l'insalata con la menta tritata.

"Pop-Corn" Crudi

Questa ricetta ti sorprenderà! Com'è possibile fare i pop-corn senza cuocerli? Un trucco c'è e lo scoprirai tra pochissimo con questo delizioso snack vegan!

Ingredienti

1 cavolfiore
1 cucchiaio di succo di limone
1 cucchiaino di lievito
1/2 cucchiaio di Olio di Cartamo
1 cucchiaino di paprika
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di curcuma
1 pizzico di peperoncino

Preparazione

Affetta il cavolfiore in piccoli pezzi, delle dimensioni di un chicco di pop-corn. Mescola in una terrina gli ingredienti rimasti e aggiungi il cavolfiore. Metti quindi in un essiccatore i "pop-corn" per alcune ore, finché non saranno croccanti!

Maionese Vegan

Una ricetta riveduta e corretta per realizzare la classica salsa, immancabile in cucina.

Ingredienti

1 tazza di anacardi
1/4 tazza di Olio di Cartamo
1/4 tazza di cavolo
3 cucchiai di succo di limone
1 cucchiaino di mostarda
1 cucchiaino di aceto di mele
1 pizzico di sale
acqua q.b.

Preparazione

Metti a mollo preventivamente gli anacardi per un paio d'ore. Dopodiché, lavorali in un mixer insieme al cavolo e acqua sufficiente a creare un composto omogeneo. Aggiungi l'olio a filo mentre lavori l'impasto, in modo da emulsionare il composto e renderlo cremoso. Aggiungi il resto degli ingredienti continuando a mescolare per omogeneizzare il tutto.

Profiteroles Energetici al Cocco

Ecco un delizioso snack che coniuga la voglia di una pausa di dolcezza con il bisogno di ricaricarsi!

Ingredienti

1/2 tazza di datteri denocciolati
2 cucchiai di burro di cocco
1 tazzina di semi e noci miste
1 tazzina di crusca d'avena
1 tazzina di cocco essiccato
1 cucchiaino di Olio di Cartamo

Preparazione

Mescola tutti gli ingredienti in un frullatore fino a formare un impasto omogeneo e colloso. Realizza tante piccole palline con l'impasto, rotolandole all'occorrenza in un mix di noci e semi tritati che avrai messo preventivamente da parte. E il tuo snack è pronto.

^ Torna all'inizio del paragrafo Ricette con Olio di Cartamo

 

L' Olio di Cartamo Crudo Bio by CiboCrudo

Adesso che sai tutto (o quasi) sull’Olio di Cartamo, sicuramente ti chiederai: “ma dove si compra?”, oppure: “chi mi garantisce che sia davvero crudo?”. A darti le risposte ci siamo noi, presentandoti l’Olio di Cartamo by CiboCrudo. Si compra online sul nostro sito, dove lo troverai insieme ad un’ampia scelta di prodotti garantiti crudi al 100%. E se a questo punto ti chiederai com'è possibile tutto questo, prosegui nella lettura e avrai tutte le tue risposte.

> Lista Argomenti:

L’Olio di Cartamo by CiboCrudo
Le Certificazioni di CiboCrudo
La Nostra Selezione

 

L’Olio di Cartamo by CiboCrudo

Quando si compra un alimento crudo, non solo è importante chiedersi da dove viene, ma anche come è stato prodotto. Noi di CiboCrudo sappiamo sciogliere ogni tuo dubbio. Innanzitutto, la maggior parte dei nostri prodotti non hanno subito trattamenti termici superiori ai 42 gradi centigradi - in modo da conservare inalterate tutte le proprietà dei princìpi attivi. Non contengono additivi o conservanti. E soprattutto, provengono da filiere severamente controllate per permetterne la tracciabilità in ogni parte della filiera produttiva. Cosa che ci permette di garantire il prodotto attraverso numerose certificazioni.

Le Certificazioni di CiboCrudo

Chi compra un prodotto biologico normalmente ha a cuore il rispetto di fondamentali principi di tutela ambientale. Le certificazioni che i prodotti distribuiti da CiboCrudo possono esibire sono l’attestazione dell’aderenza alle più severe norme comunitarie in materia di agricoltura biologica. La Certificazione di Agricoltura Biologica, per esempio, è rilasciata da enti certificatori indipendenti che testimoniano il rispetto di questi principi, dalla coltivazione alla distribuzione. Noi abbiamo ottenuto anche la certificazione BioVegan. Si tratta di un’ulteriore sigillo di eccellenza che attesta il rispetto dei diritti degli animali. E un prodotto cruelty-free non poteva che essere anche Crudo garantito. È la nostra certificazione esclusiva: la promessa che il prodotto che stai mangiando è crudo al 100%, come garantito per iscritto dai nostri produttori.

La Nostra Selezione

Per guadagnarci la tua fiducia, da tempo abbiamo adottato una precisa filosofia per offrirti non solo eccellenza qualitativa, ma anche la massima tranquillità per la tua scelta in fatto di alimentazione cruda. Infatti, abbiamo passato al setaccio tutti i produttori che si sono candidati a diventare nostri fornitori, scegliendo solo quelli che hanno superato la nostra severissima selezione. Li abbiamo scelti in base alla qualità dei prodotti, all’aderenza ai princìpi della massima sostenibilità ambientale e alla condivisione della nostra filosofia. E ci siamo affidati solo a quelli che ci hanno dato maggiore sicurezza. Adesso hai le idee più chiare su dove si compra un prodotto di qualità simile?

^ Torna all'inizio del paragrafo Olio di Cartamo Crudo Bio by CiboCrudo

 

Olio di Cartamo: Curiosità

Una pianta tanto antica come il Cartamo non poteva non essere circondata da leggende e stranezze sul suo utilizzo. Accanto al tradizionale uso popolare vi era naturalmente quello alimentare. E qualcosa in più, come avrai modo di scoprire in questa sezione.

> Lista Argomenti:

Il Colore della Tradizione
Buono per Tutti gli Incantesimi
La Birra Faraonica

 

Il Colore della Tradizione

Nella tradizione calligrafica araba il Cartamo era usato per realizzare un inchiostro colorato. Benché le proprietà della pianta come pigmento fossero piuttosto note (come si evince dal nome scientifico), il suo uso come colorante viene preso in considerazione solo in casi particolari. Infatti, non essendo solubile in acqua, si presta a colorare cibi ricchi di lipidi. Per la sua sensibilità alla luce, inoltre, può essere utilizzato al meglio solo nella realizzazione di particolari tonalità chiare.

Buono per Tutti gli Incantesimi

L’Olio di Cartamo è considerato nella tradizione magica come un ingrediente neutro - cosa forse avvalorata dal suo sapore poco invadente. Per questo motivo si presta alla realizzazione di un’infinità di filtri ed incantesimi che prevedono l’utilizzo di oli, per ottenere gli effetti più svariati.

La Birra Faraonica

Secondo la tradizione ebraica, gli Egizi realizzavano una birra dolce e speziata utilizzando frumento mescolato con sale e Cartamo. Le fasi di produzione della bevanda sarebbero rappresentate nell'arte figurativa del popolo, insieme a una descrizione dell'antica ricetta e degli ingredienti utilizzati per insaporirla.

^ Torna all'inizio del paragrafo Curiosità sull'Olio di Cartamo

 

Nota Importante:

Tutte le informazioni riportate hanno puramente scopo didattico, per approfondirne il significato > leggi il Disclaimer



Le informazioni riportate, non sono da intendersi come sostitutive di un parere medico e le proprietà descritte, salvo dove precisamente indicato, sono presunte e senza evidenze scientifiche.


Disclaimer

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Olio di Cartamo commenti

Scrivi il tuo commento

Seguici Su...