Cacao per le arterie, è la teobromina ad aumentare il colesterolo

(3)

Autore: Annamatilde Baiano

Dal Mal...Essere al Ben....Essere

Il cacao è straordinario per tutte le sue mille virtù. Ho appena trovato questo articolo che non fa che confermarne una tra le sue svariate proprietà, e invito anche voi a leggerlo. Mi auguro non lo usino per farci dei farmaci! L'effetto benefico è sempre garantito nel prodotto al suo stato naturale, il resto è business farmaceutico.
Buona lettura, Annamatilde.

Fra tutte le molecole presenti nel cacao è la teobromina a proteggere la salute di cuore e arterie aumentando le concentrazioni di colesterolo “buono” nel sangue. La notizia arriva dall'80° Congresso Europeo di Arteriosclerosi, che apre i battenti oggi a Milano, dove Nicole Neufingerl, esperta di nutrizione, presenterà i risultati di una ricerca condotta nei laboratori della Unilever R&D di Vlaardingen (Paesi Bassi).

In passato diversi studi clinici hanno evidenziato il legame tra il consumo di cacao e l'aumento dei livelli di colesterolo HDL, quello comunemente definito “buono”. Tuttavia, nessuna ricerca era fino ad oggi riuscita a svelare se questo effetto benefico fosse dovuto ai flavonoidi, potenti antiossidanti di cui è ricco il cacao, o alla teobromina, un'altra molecola presente in questo alimento.

Per venire a capo della questione Neufingerl e colleghi hanno suddiviso 152 uomini e donne di età compresa fra i 40 e i 70 anni senza particolari problemi di salute in quattro gruppi, cui è stato chiesto di bere ogni giorno per 4 settimane 200 ml di una bevanda contenente cacao – pari a 150 mg di teobromina -, 850 mg di teobromina pura, cacao arricchito di teobromina – per un totale di 1 grammo della molecola – o senza teobromina.

Misurando i livelli di lipidi ematici all'inizio e alla fine dell'esperimento è stato scoperto che questa molecola, da sola o in combinazione con il cacao, aumenta significativamente i livelli di colesterolo “buono”. L'effetto maggiore è stato osservato nel caso della bevanda contenente sia cacao, sia teobromina. Anche l'assunzione di cacao senza aggiunta di teobromina porta a un aumento del colesterolo HDL, ma in misura inferiore.

Quello che è stato osservato è, quindi, un vero e proprio effetto dose-risposta: tanto più elevati sono i livelli di teobromina assunti, tanto maggiore è l'aumento del colesterolo “buono”. Per questo motivo i ricercatori hanno concluso che la teobromina potrebbe essere l'unica responsabile degli effetti benefici del cacao osservati negli studi precedenti.

Da Salute24.

Commenti

Giancarlo
Qual’ è la dose giornaliera consigliata da assumere di cacao crudo in polvere ?!!
Giancarlo
In merito alla dose giornaliera,come alla domanda sopra riportata, ho letto sul vostro sito che 20 grammi al giorno sono sufficienti. È consigliabile assimilarli in più riprese (es. quattro volte nell’arco della giornata, tutti e venti in una sola volta la mattina, due volte al giorno dieci la mattina e dieci il pomeriggio ?!? Cosa consigliate ?!!
Annamatilde (CiboCrudo)
Ciao Giancarlo, la dose giornaliera che si consiglia è di 20 grammi, ma è sempre un consiglio generico, poi dipende molto dalla tua attività fisica, età, perché lo prendi..... mi raccomando ci tengo a precisare che il cioccolato che è stato rivalutato come cibo salutare, oltre che goloso è quello Fondente almeno al 72% e più diventa alta la percentuale di fondente e maggiore è la concentrazione di antiossidanti. ( gli antiossidanti che con le alte temperature vengono a scomparire) . Non c'è nessuna regola in particolare su come assumerlo in una sola volta o in più riprese, anche se io ti consiglio di abbinarlo ad alimenti ricchi di vitamina C.

Accedi per commentare