Il modo migliore di mangiare molto è di mangiare poco

Autore: Gabriella Filice

Dal Mal...Essere al Ben....Essere

Il modo migliore di mangiare molto è di mangiare poco; in questo modo potrete vivere così a lungo che alla fine della vostra vita scoprirete di aver mangiato molto. (Anonimo).
Con le informazioni fornite in quest'area tematica vorrei aiutare i lettori a meglio comprendere il fenomeno dell'alimentazione e la grande importanza che essa riveste in relazione alla salute in generale. Essendo Il nostro corpo composto da circa trenta miliardi di cellule appare evidente che la salute dell'intero organismo potrà esistere soltanto quando le cellule stesse sono in buone condizione.
Ogni cellula non è altro che un minuscolo organismo che si alimenta, svolge un determinato compito e crea dei prodotti di rifiuto. Il sangue, con in suo continuo fluire, porta alle cellule il necessario nutrimento e prende con sé i rifiuti che verranno poi eliminati attraverso gli organi escretori (polmoni, reni, ecc,).
Appare evidente che la salute delle cellule, e dell'organismo in generale, è perciò strettamente legata alla qualità del sangue. Se il sangue raccoglie dalle cellule una quantità di rifiuti superiore a quella che il sistema di purificazione riesce ad eliminare sarà costretto a liberarsene accumulandoli in qualche organo (cellulite, gotta, piedi gonfi, ecc.), oppure creando dei punti di sfogo (foruncoli, psioriasi, e altri problemi della pelle in generale).
La situazione creata da un sangue non sufficientemente purificato crea senz'altro i presupposti per queste e molti altri tipi di malattie. Già nel secolo scorso lo scienziato Claude Bernard disse al proposito: "Il fatto che degli elementi deleteri penetrino, o si fermino, dentro di noi, non è sufficiente ad alterare le nostre funzioni organiche. È invece necessario che un componente tossico si fissi in qualche cellula del nostro corpo. È per questa ragione che un organo cessa di funzionare perfettamente ed accusa dei sintomi anomali". Anche Pasteur, giunto in tarda età, confermò questa teoria dicendo: "Bernard aveva ragione, il microbo non ha alcuna importanza. Il terreno di cultura è il corpo ed i germi si moltiplicano assai rapidamente quando i tessuti sono congestionati o intossicati".
Da quanto esposto appare chiaro che l'alimentazione, creando i presupposti per un sangue migliore, può essere considerata come uno strumento atto a prevenire l'insorgere delle malattie oppure ad aiutare la guarigione di quelle esistenti. Oggi vi sono molte informazioni riguardo i cibi e le bevande, purtroppo a volte sono contraddittorie tra loro e generano più confusione di quanto riescano ad eliminarne.

Commenti

Accedi per commentare.