UN ANTICO FRUTTO: IL FICO

Autore: CIBOCRUDO

Dal Mal...Essere al Ben....Essere

Mai avrei immaginato di potermi trovare tra le mani un frutto molto antico: il Fico!
 
Le sue origini la fanno collocare in Medio Oriente, poi successivamente è stato coltivato in paesi con clima simile; non a caso il nostro paese (dal nord, ma soprattutto al sud) ne è pieno. Questa pianta ha un tronco corto e ramoso, che può raggiungere anche gli otto metri di altezza. In natura esistono circa centocinquanta varietà di Fichi (frutti), e si distinguono, oltre che per le dimensioni, anche per la diversità dei colori che possono variare dal verde, al marrone, al viola.
 
I frutti di questa pianta si dividono in tre categorie: i fioroni, prodotti da gemme dell’anno precedente, che maturano in giugno-luglio. I forniti o fichi veri, che maturano da agosto a settembre; e i fichi tardivi o cratiri che maturano in autunno.
 
Questo frutto ha molteplici proprietà, innanzitutto è ricco di vitamine, ed in particolare di Vitamina A, B1,B2, B3 e Vitamina C. Sono ricchi di sali minerali quali potassio, magnesio, ferro, fosforo, ed anche una non sottovalutabile quantità di calcio; quindi molto utili per rafforzare denti e ossa.
 
Ricchi di polifenoli e antiossidanti, questi svolgono un ruolo importante per il nostro corpo, proteggono le nostre cellule dai radicali liberi e dagli agenti cancerogeni. Da non sottovalutare anche l’aiuto che apportano nel combattere il colesterolo cattivo, contribuendo a ridurlo. Sono ricchi di lignina, una fibra che combatte la stipsi cronica.
 
Questo frutto antico al suo interno conserva un enorme tesoro, utile per il nostro corpo.

Commenti

Accedi per commentare.