Fruttalia. Benessere e salute con buonsenso e semplicità. Di Luca Speranza, Silvio Sciurba. Edizioni Il Punto d’Incontro

Autore: CIBOCRUDO

Dal Mal...Essere al Ben....Essere

Fruttalia è un metodo flessibile, che si ispira al sistema di Arnold Ehret, rivisto e ampliato alla luce di nuovi studi ed esperienze, volto a raggiungere la salute ottimale, con buonsenso e semplicità.

Come fece Ehret nel suo celebre libro La dieta senza muco, anche Luca Speranza e Silvio Sciurbadescrivono la malattia come lo sforzo che il nostro organismo compie per depurarsi, eliminando muco e tossine. Il loro obiettivo comune è quello di una guarigione definitiva attraverso un’alimentazione naturale e pratiche depurative (es. digiuno), per liberare il corpo dai rifiuti, dal muco e dalle tossine accumulate fin dall’infanzia, verso una totale rigenerazione.

Cosa si intende per ‘muco’?

Non pensiamo solo a ciò che eliminiamo soffiandoci il naso durante un raffreddore. Qui con questo termine si intendono infatti varie sostanze prodotte per svariati motivi in vari organi del corpo e in molteplici forme, ma la sua comparsa è sempre dovuta a un unico fattore: un’alimentazione errata.

Il ‘muco’ comunque non è di per sé negativo; svolge infatti funzioni importanti nella pulizia e difesa del nostro corpo: protegge le pareti intestinali quando vengono a contatto con sostanze tossiche o appiccicose, trasporta le sostanze di rifiuto espellendole attraverso la pelle (acne, eczemi) o i polmoni (catarro). Ilproblema nasce quando si ha un eccesso di ‘muco’, ovvero uno squilibrio dovuto all’errata alimentazione, che porta il nostro organismo ad affaticarsi perché non riesce a espellerlo facilmente, intasando così gli organi.

Ecco perché la dieta proposta da Fruttalia è basata sull’assunzione di cibi che non inducono il corpo a creare muco, e, quindi, non generano intasamenti ed ostruzioni. Il metodo prevede un cambiamento graduale, per piccoli passi, fino ad arrivare a consumare tutti i tipi di frutta e la verdura a foglia verde (esclusi gli amidacei), sia cotta che cruda, ma soprattutto cruda.

Il vero fabbisogno di cibo, spiegano gli autori, è rappresentato da frutta e ortaggi freschi e descrivono gli straordinari effetti positivi della dieta fruttariana raccontando la loro stessa esperienza di vita e guarigione.

La Redazione

Commenti

Accedi per commentare.