Sarebbe ottimo mangiare crudo al 100%?

(1)

Autore: Annamatilde Baiano

Dal Mal...Essere al Ben....Essere

Domanda a cui la scienza oggi non riesce a dare una spiegazione univoca, vuoi perchè siamo molto più complessi di quello che si crede, vuoi perchè ognuno ha i suoi problemi o malattie, vuoi perchè ahimè, non conviene a molte aziende, ci troviamo che noi tutti che vorremmo mangiare come la natura ha dettato, siamo spaesati e confusi. Eppure esiste la soluzione, esiste un metodo semplice per comprendere se è meglio mangiare crudo al 100% o no. Ma andiamo con ordine:
1) Mangiare crudo ti libera immediatamente da molte malattie, ti evita le classiche influenze ed i mal di testa, questa credo sia la principale ragione che spinge le persone in questo non sempre facile salto
2) Mangiare crudo ti da immediatamente più energia e voglia di fare, perchè è abbastanza risaputo che questi cibi hanno un elevato indice di sazietà, perchè immediatamente riconosciuti dal cervello ed anche perchè l'apparato digestivo fa meno fatica e sottrae meno energie al resto del corpo
3) Mangiare crudo e bio (per crudo qui ovviamente intendiamo il crudo vegan o almeno vegetariano), è molto rispettoso dell'ambiente, e qui sono tutti d'accordo che l'onnivoro e chi mangia convenzionale, consuma più risorse.
Eppure ci sono molte teorie che non lasciano scampo al crudista, perchè dicono che alcuni cibi se cotti, offrono il meglio di sè.
Ora arriviamo alla soluzione di questo difficile quesito a cui non pretendiamo di dare la risposta scientifica, ma la risposta che darebbe un bambino se gli si offre una caramella :-).
La risposta è questa, NON FORZATEVI A DIVENTARE CRUDISTI! Questo è il peggior danno che potete fare a voi stessi, dovete sperimentare su di voi i benefici di mangiare prevalentemente crudo, provando per 3-4 giorni al crudo totale, ma fatto sempre con logica, che viene dal conoscere il proprio istinto in profondità, il corpo chiede ciò che gli serve, ma spesso le abitudini hanno modificato in superficie l'istinto. Mangiare crudo, ci spinge sempre di più ad una maggiore conoscenza di noi, ci avvicina alla natura, ci rende consapevoli. Questo cambiamento deve essere soft, dettato dal corpo e dalla mente, graduale e senza nessun obiettivo da raggiungere, se non quello del proprio benessere psico fisico, perchè se è certo che il raw food ci aiuta a non ammalarci ed avere più energia, non ci garantisce di essere felici, quella è un'altra storia, che spesso comincia dallo stare bene fisicamente! L'argomento è lungo e di tanto in tanto amo condividere la mia conoscenza, perchè credo molto che con la condivisione si crea cultura. 

Commenti

Sergio
Buonissimo!

Accedi per commentare.