Che cos'è la naturopatia?

Autore: Carol Saito

Dal Mal...Essere al Ben....Essere

La Naturopatia e le cosiddette "Tecniche Naturopatiche" sono oggi qualificate come Medicine Complementari nel rispetto della Medicina Allopatica.

La medicina naturopatica oppure naturopatia è una pratica di medicina complementare, con cui viene gestita la salute di un paziente principalmente stimolando la capacità innata del corpo di autoguarigione o ritorno all'equilibrio che è denominato dalle scienze mediche omeostasi.

Le pratiche naturopatiche possono essere molto varie: massaggi, riflessologia plantare, cromopuntura/cromoterapia, floriterapia, climatoterapia, aromoterapia e molte altre. Questa scuola di pensiero è nata alla fine dell'ottocento negli USA e si è poi diffusa nel resto del mondo in varie forme.

L’interesse per questa antichissima disciplina si sta diffondendo sempre di più in tutta Europa. Paesi come la Germania la Spagna e Portogallo la Grecia e la Svezia già da decenni considerano il naturopata professionista il cui fine primario è prevenire l’insorgenza di forme patologiche ed è specializzato nel mantenere lo stato di benessere dell’uomo.

I principi che regolano il codice deontologico del naturopata sono basati su antichi ma mai superati principi pratici teorici.

1 vis medicatrix naturae: La natura porta con sé il potere della guarigione. Il naturopata incentiva e sostiene la forza vitale che è racchiusa nell’uomo e nella natura: la guarigione deriva dalla rimozione delle cause che impediscono la guarigione, piuttosto che la soppressione dei sintomi.

2 Tolle causam: il compito primario del naturopata è l’ identificazione ed il trattamento delle cause che portano ad uno squilibrio nelle condizioni di salute della persona.

3 Primum non nuocere: si utilizzano tecniche e metodi che annullano o minimizzano il rischio di effetti collaterali. Il principio è l’utilizzo della forza minima necessaria per trattare le disfunzioni di energetiche

4 Autoresponsabilizzazione nei confronti dello stile di vita che il soggetto conduce.  L'educazione alla salute è alla base del benessere.

5 Terapie Olistiche: vengono presi in considerazione i fattori fisici, emozionali, spirituali, ereditari, igienici alimentari e lavorativi oltre che ambientali e sociali, impostando un intervento globale in senso olistico.

6 Prevenzione:il terreno costituzionale, la struttura bioenergetica, la diatesi biologica sono prioritarie nell’accertamento dei Fattori di Rischio. Intervenendo in modo tale insegnando al soggetto come prevenirli ed evitarli.

Commenti

Accedi per commentare.