E' davvero indispensabile usare le UOVA in cucina ???

Autore: Michela De Petris

Dal Mal...Essere al Ben....Essere

La risposta è ovviamente   NO

Di solito vengono utilizzate per addensare, gonfiare, legare e colorare i cibi, ma non sono per nulla indispensabili, anzi possono essere tranquillamente sostituite da altri ingredienti molto più leggeri, meno calorici e a contenuto zero di colesterolo.

 Ecco i trucchi per essere perfetti cuochi e pasticceri senza uova ¬

Nei prodotti da forno ogni uovo può essere sostituito da:

-       1 cucchiaio di farina di Soia (o di fecola di patate o di amido di mais) + 2 cucchiai di acqua

-       30 grammi di tofu al naturale frullato o schiacciato

Nei dolci ogni uovo può essere sostituito anche da:

-       mezza Banana schiacciata (attenzione che può alterare il sapore finale)

In burger, polpette o polpettoni ogni uovo può essere sostituito da:

-       patata schiacciata, mollica di pane, farina di ceci

Se nella ricetta servono solo una o due uova si possono anche omettere del tutto ricordandosi di aumentare la quantità di acqua o di latte vegetale per amalgamare bene l’impasto.

Per dare colore a creme pasticcere, purè e budini senza uova si usano la Curcuma o lo Zafferano in polvere.

 

Si può anche preparare una frittata completamente senza uova (il termine tecnico è FARIFRITTATA) usando solo la farina ci ceci.

Le uova sono spesso prodotte con grande sofferenza delle galline.

Per l’uomo le uova non sono indispensabili, anzi, sono fonte di grassi saturi, colesterolo ed albumina (una proteina potentemente allergizzante).

In commercio esistono tantissimi alimenti senza uovo (pasta di grano duro, biscotti, torte, maionese, ravioli, gelati...): scegliamo questi!

E se proprio dovessimo comperare uova (ma non è mai obbligatorio!) devono essere rigorosamente BIOLOGICHE  (codice 0): non da galline in gabbia o in batteria (codice 3), non a terra (codice 2), non all’aperto (codice 1).  

Commenti

Accedi per commentare.