Costi di consegna a soli 3,9€, ma con 59€ di spesa la consegna è gratuita

Farina di Teff Cruda Bio

Farina di Teff

★★★★★
3 recensioni
Zoom
Promo Superfood
-20%
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
10,32 €
-20%
Prima era
12,90 €
Tempo di spedizione

Ordina entro le 14:00 per avere la consegna il giorno lavorativo successivo

  • Spedizione gratuita sopra 59€. Reso gratuito.

  • Acquista ora e guadagna 52 Rawpoints!
  • Termine Minimo di Conservazione: 29/4/2024
  • Origine: Ue/non Ue

Farina di Teff, la soluzione per celiaci e non Una farina naturalmente priva di glutine è la soluzione per chi ha problemi di tolleranza al glutine ma non vuole rinunciare alla varietà dell’alimentazione. E, in realtà, lo è anche per tutti coloro che sono attenti alla salute e sanno perfettamente che il glutine è da eliminare. La nostra Farina di Teff Bianco Avorio è della qualità più pregiata ed è cruda, il che significa che mantiene intatti tutti gli attivi che la natura le ha generosamente concesso: fibre, polifenoli, proteine e ferro.

Farina di Teff: cucina naturalmente senza glutine
Esistono tante farine, ma non tutte sono uguali. La nostra farina di teff è della qualità più pregiata al mondo ed è perfetta sia per fare il pane che tantissimi dolci.

Il teff, il cui nome scientifico è Eragrostis tef, è un cereale naturalmente privo di glutine. E già eccoti servita la prima motivazione d’acquisto: il glutine è un gran problema per il nostro organismo e la maggior parte di noi, anche chi non è allergico, è probabile che sia quanto meno sensibile. Fai presto a fare una prova: se ti mangi una pizza con un impasto normale, e ovviamente con delle verdure e senza latticini, ti senti gonfio e fai fatica a digerirla? Ecco, allora è quanto meno tra le probabilità che la farina bianca utilizzata non ti faccia proprio bene!

Di questo cereale originario dell’Etiopia e dell’Eritrea ci sono diverse tipologie. Vuoi provare ad indovinare quale sia quella più preziosa e pregiata?
Quella bianco avorio, cioè proprio quella di cui sono andata alla ricerca per poterla inserire tra le proposte di CiboCrudo!

La massima qualità è il motivo per cui CiboCrudo esiste e ogni volta la ricerca che faccio è volta proprio a questo: le migliori qualità esistenti in Natura e le lavorazioni artigianali che garantiscano di mantenere intatte le proprietà degli attivi dell’alimento nella sua composizione naturale.

La Farina di Teff Bianco/Avorio di cui sto per parlarti nei particolari ha poi un’altra caratteristica fondamentale: è cruda!

Trovare chi fosse capace e soprattutto comprendesse l’importanza di fare una lavorazione a basse temperature è stato tutt’altro che facile. Ma anche indispensabile: questa Farina di Teff è un alimento vero, nutriente, differente perché così la Natura ce lo ha messo a disposizione e così noi abbiamo lavorato per mantenerlo.

Tutto quello che ti dirò soprattutto in quanto a proprietà e benefici degli attivi, vale per questa Farina di Teff Bianca, non per qualsiasi: se non è cruda, se contiene altri elementi aggiunti, se contiene conservanti, allora niente di tutto quello che sto per dirti puoi ritrovarlo nella realtà.

Proporre un’alimentazione differente per me significa questo: darti del cibo che nutre, non del cibo che riempie!

Come otteniamo la Farina di Teff Bianco Avorio

Tra le varie tipologie di Teff quella Bianca Avorio è la più pregiata.
Non mi è bastato però questo come requisito per farla entrare a far parte dei prodotti CiboCrudo.
Perché essere il migliore esistente in Natura è il punto di partenza, ma poi la migliore in assoluto deve essere la coltivazione e la produzione.

Così sono andata alla ricerca di contadini artigiani che condividessero questo principio: preservare le caratteristiche naturali. Anche per poter essere tranquilla nell’elencarti i benefici degli attivi. Solo perché è cruda e lavorata con tecniche conservative e non invasive, posso dirti con serenità le sue caratteristiche sapendo che ti sto dicendo la verità.

E soprattutto conta quanto ti parlo di un prodotto che addirittura è stato soprannominato il superfood africano: capisci quanta importanza deve avere a livello nutrizionale e di benefici degli attivi?
E, siccome oltre ad essere biologico questo è anche crudo, posso essere sicura nel parlartene.

Nonostante il teff sia originario di Etiopia ed Eritrea, negli ultimi anni la sua coltivazione si è diffusa anche in particolari zone della Spagna del Belgio.
E proprio da qui proviene la Farina di Teff che ho deciso di inserire tra i prodotti di famiglia CiboCrudo.

Le caratteristiche climatiche di queste aree della Spagna e del Belgio sono le stesse di quelle dove originariamente il teff prolifera: ambienti aridi o palustri, con precipitazioni di 450-550 mm e temperature comprese tra i 10 ed i 27°C. I terreni di conseguenza saranno o sabbiosi oppure caratterizzati da acqua stagnante.
Tieni a mente queste caratteristiche perché difficilmente un teff coltivato in ambienti differenti da questi potrebbe avere le stesse qualità.

Fondamentale è conoscere esattamente, per la mia scelta, tutte le fasi dalla coltivazione fino alla lavorazione: devono darmi fiducia, come dovrebbero darla anche a te.
Ora ti condivido qualche informazione, perché, con la logica del “buon padre di famiglia”, tu possa decidere se questa è la Farina di Teff che vuoi portare in casa tua, così come io ho fatto nella mia.

Il teff viene seminato in primavera, nel momento in cui le ore di sole aumentano, per garantire una maggiore quantità di luce, importante per la corretta crescita di questo cereale. La germogliazione è piuttosto rapida, perché inizia ad una temperatura di 16-17°.
La trebbiatura avviene invece in estate, con appositi macchinari, modificati per adattarle alle specifiche dimensioni delle piante, che lavorano per trattarle nel modo migliore.
Dopo la raccolta, viene effettuata una prima pulizia e una selezione di qualità.
Poi, ancora un’altra fase di pulizia, dove si vanno ad eliminare tutte le impurità che spesso possono derivare dalle connotazioni del terreno, in modo da ottenere un teff puro al 99.5%.
L’essiccazione viene fatta rigorosamente al sole, avendo cura di proteggere il teff da una esposizione solare troppo “violenta” che possa rischiare di bruciare il nostro cereale.
L’ultima fase è quella della fresatura che va a rendere il cereale, la farina di teff che poi arriva a casa tua.

Tutto questo processo è per me garanzia di qualità: le fasi di selezione vengono fatte da contadini molto esperti, che ci danno la garanzia di una purezza al 99.5%. Una cifra davvero importante.
Se hai altre domande, non esitare a contattarmi: email, social, chat nel sito.
Siamo qui per dare una risposta a tutti i tuoi dubbi. E, credimi, se ho scelto questa Farina di Teff è perché ai miei di dubbi ho avuto risposte chiare e precise.

Proprietà degli attivi della Farina di Teff e Valori Nutrizionali

A quali problemi risponde l’uso della Farina di Teff?
Prima di rispondere a questa domanda, voglio chiarire ulteriormente un aspetto: io posso parlarti di questa Farina di Teff, che ho scelto personalmente, avendola selezionata tra molte, per le caratteristiche e le lavorazioni di cui ti ho parlato poco sopra.

Se la Farina di Teff non è cruda e non è questa, non posso dirti quali proprietà e quali attivi potrebbe contenere. Perché non è vero che sono tutte uguali.

  1. Farina di Teff, alimento nutriente

Per me il cibo deve essere nutrimento, non semplicemente un riempirsi della pancia per accumulare riserve di grasso che poi non utilizzeremo mai.
Ecco perché scelgo cibi diversi, cibi crudi e che siano naturali al 100%: il cervello riconosce il nutrimento e ti dice che sei sazio non perché sei pieno, ma perché gli hai dato tutti i nutrienti di cui ha effettivamente bisogno.

E come sempre, anche se potresti renderci conto di molte cose andandoti a vedere la tabella nutrizionale del teff collegandoti al database del Servizio di Ricerca Agricola degli Stati Uniti (USDA) che è in assoluto il più attendibile (1*), la scienza è ciò su cui baso le mie affermazioni.

Una ricerca (2*) ci dice infatti che il teff ha un profilo nutrizionale importante grazie all’alto contenuto di fibre alimentari senza glutine. Ma non si ferma qui, approfondisce annoverando tra i nutrimenti del teff proteine, fibre alimentari, polifenoli e alcuni minerali.

  1. Farina di Teff e Benessere

Perché mangi? Sì, lo sto chiedendo a te! Io perché voglio stare bene e dare al mio corpo la giusta benzina per ottenere i mille obiettivi che mi pongo ogni giorno.
Se la tua risposta ricalca la mia, allora questa Farina di Teff, che è cruda e quindi mantiene intatto il profilo nutrizionale che ha in natura, fa per te.

E te lo dice anche una ricerca scientifica che ho consultato (3*) e che ha analizzato la capacità antiossidante totale, il contenuto totale di fenoli e il contenuto nutrizionale della Farina di Teff.
Sai a quali risposte è giunto questo studio? Che il teff ha un potenziale per lo sviluppo di prodotti alimentari a valore aggiunto con benefici nutrizionali e salutistici.
Devo dirti altro?

  1. Naturale fonte di ferro

Dicono che noi che mangiamo vegetale rischiamo di essere carenti in molti nutrienti. Dicono...i male informati!
Per fortuna che esiste la scienza (4*) che ci viene in aiuto!
E che, in questo caso, porta all’attenzione di tutti il fatto che preferire la Farina di Teff per prepararsi il pane, significa fare il pieno di ferro, del quale è naturalmente fonte.

  1. Farina di Teff per celiaci

Te l’ho detto subito, proprio all’inizio: se hai problemi con il glutine, questa farina fa per te!
E ancora di più questo mio consiglio è valido per chi combatte con la celiachia.
Uno studio (5*) condotto su volontari olandesi celiaci, ha evidenziato a seguito dell’aggiunta di teff alla loro alimentazione, una significativa riduzione dei sintomi, probabilmente correlata a una riduzione dell'apporto di glutine o ad un aumento dell'assunzione di fibre.

Ricerche Scientifiche

1* https://ndb.nal.usda.gov/ndb/foods/show/6592?manu=&fgcd=&ds
2* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28873585
3* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23777527
4* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22081981

Farina di Teff: le migliori ricette

Mi dispiace ripetermi...ma stavolta invece no!
Tutti i consigli e le notizie che ti ho dato in questa nostra “chiacchierata” sulla Farina di Teff, riguardano questa, quella che io ho testato, analizzato e scelto per noi.
Vale per i metodi di coltivazione e produzione, vale per la presenza di attivi e vale anche per le ricette che ora ti sto per dare: non ho idea se un’altra Farina di Teff ti darebbe lo stesso risultato.
Io so di aver scelto la migliore perché ho voluto fosse differente: fosse quella che mi permetteva con tutta tranquillità di consigliartela, sapendo di fare il tuo bene.

Ora, bando alle chiacchiere: andiamo in cucina!

  1. Biscotti al burro di mandorle

Colazione cruda per iniziare la giornata con tutti i nutrienti e le energie di cui hai bisogno...e anche con tanto gusto!
Se mangi i biscotti di teff al burro di mandorle, stai sicuro!

Ingredienti:

1/2 tazza di farina di teff
1/2 cucchiaino di sale rosa dell’Himalaya
1/4 di cucchiaino di cannella in polvere
1 tazza di burro di mandorle non salato
1/2 tazza di sciroppo d'acero
1/2 tazza di olio di cocco fuso
1/4 di cucchiaino di estratto di mandorle puro
1 cucchiaino di estratto di vaniglia puro
sale rosa dell’Himalaya

Preparazione:

Prendi una ciotola piuttosto grande e unisci farina, sale e cannella. Aggiungi il burro di mandorle, lo sciroppo d'acero, l'olio di cocco e gli estratti di mandorle e vaniglia. Mescola con una spatola di gomma fino a quando non è ben amalgamato.
Ora prendi delle piccole quantità di impasto e fai delle piccole sfere che saranno i tuoi biscotti.
Sistemale sui fogli dell’essiccatore, appiattiscile con una forchetta, e cospargi i biscotti di sale rosa dell’Himalaya.
Metti in essiccatore e l’opera è completa!

  1. Pane al Teff

Questa è una ricetta cotta, perché come ben sai, il mio consiglio è un crudismo 80-20 in cui la cottura non è da evitare assolutamente, ma sicuramente da tenere in secondo piano fortemente rispetto all’alimentazione cruda.
Comunque l’odore del pane che cuoce è una di quelle cose che meritano di stare nel 20 giornaliero!

Ingredienti:

2 tazze di farina di teff
1 tazza di crusca di grano
1 cucchiaino di lievito per dolci
3/4 di cucchiaino di sale rosa dell’Himalaya
2 cucchiai di semi di chia
1 cucchiaino di sciroppo d'acero
1 cucchiaio di olio di noci
1 tazza d'acqua
1 cucchiaino di semi di sesamo bianco
1 cucchiaino di semi di lino

Preparazione:

Per prima cosa, preriscalda il forno a 200°.
Intanto, in una terrina, mescola farina di teff e crusca di frumento. Aggiungi il lievito, il sale rosa e mescola ancora fino a quando non ci saranno più grumi.
Aggiungi gli altri ingredienti - tolti acqua, semi di sesamo e semi di lino – e fai in modo che tutto si amalgami bene.
A questo punto, lentamente, vai ad aggiungere l’acqua, in modo da ammorbidire l’impasto.
Modellalo per la forma che vorrai dargli e adagialo su una teglia precedentemente cosparsa con olio extravergine di oliva.
Ora versa i semi di sesamo e di lino sopra la tua pagnotta e inforna.
Ti basterà una mezzoretta per cuocerlo.

I nostri best seller

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4

Ricette con Farina di Teff

  1. 1
  2. 2

Prodotti correlati

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
Valutazioni
5/5
★★★★★
3 recensioni
Verified Reviews LogoConsulta il certificato di fiducia
Anonimo
★★★★★
5/5
Ottimo prodotto
Pubblicato il 4/3/2021

Anonimo
★★★★★
5/5
ottima
Pubblicato il 13/5/2020

Anonimo
★★★★★
5/5
ottima
Pubblicato il 12/4/2020

Unisciti ad altri 30.000 amanti del benessere

Iscriviti alla newsletter: riceverai il 10% di sconto sul tuo prossimo acquisto, offerte speciali, updates dal mondo CiboCrudo e golose ricette 🌿

Modalità di pagamento accettate:

PayPalVisaMastercardAmerican ExpressPagamento in contrassegnoBonifico bancario

Seguici sui social

CiboCrudo made with 💛 by Neulabs S.R.L. - Via Borromei, 6 20123 Milano - P.IVA 11589290961