Crudismo...chi e' costui?

Data pubblicazione: 29/10/2012


Articolo integrale dedicato a CiboCrudo apparso su Why Marche, perché hanno trovato estremamente originale il lavoro di Annamatilde Baiano.

 

Essere sani e, quindi, belli sta diventando ormai uno degli obiettivi della stragrande maggioranza della popolazione mondiale. Certo, possiamo pensare che sia più corretto pensare alla propria salute a prescindere dalla bellezza che può derivarne. Ma, lasciando stare riflessioni di questo tipo, quello che è certo è che sempre di più c’è attenzione alla propria dieta, a cosa si mangia, a cosa assolutamente evitare.
E se prima era la dieta mediterranea ad essere indicata da molti come la ricetta per il benessere psico-fisico, negli ultimi anni tante sono state le differenti correnti di pensiero che hanno proposto regimi alimentari molto diversi tra loro, ma che avevano in comune il promettere un miglioramento generale della propria salute. Alcune di queste “pozioni magiche” si sono dimostrate fallimentari e sono rimaste in voga il tempo necessario affinchè qualche star se ne innamorasse e poi la abbandonasse. Altre invece sembrano dimostrare costantemente la loro bontà, anche se ancora vengono abbracciate da un numero limitato di persone.
La curiosità è di sicuro uno degli elementi fondamentali dell’evoluzione della specie umana. E quindi l’andare a cercare qua e la per informarsi e sapere su argomenti che colpiscono il nostro intelletto è buona abitudine.
Durante la mia personale ricerca sul tema, mi sono imbattuta in una particolare corrente sulla quale vorrei sapere anche la vostra opinione: il crudismo.
Ne avete sentito parlare?
Il crudismo è una particolare dieta alimentare che prevede il consumo totalmente o in larga parte di soli alimenti crudi, non lavorati e provenienti da agricoltura biologica. A seconda del tipo di stile di vita e dei risultati desiderati, la dieta crudista può includere una selezione di frutta cruda, verdura, Noci, semi, cereali, riso, uova, pesce, carne e prodotti caseari non omogeneizzati e non pastorizzati.
Secondo i sostenitori di questo particolare regime, molti sarebbero i vantaggi che ne deriverebbero. In primo luogo, i valori nutritivi dei prodotti crudi sarebbero più alti di quelli cotti; poi, sostengono, gli alimenti crudi contengono batteri ed altri microrganismi che agiscono sul sistema immunitario e sulla digestione favorendo così la formazione di una benefica flora intestinale. E soprattutto, si mette in evidenza il fatto che i cibi cotti contengono tossine nocive per l’uomo, che possono causare tutta una serie di malattie croniche e di altri disturbi anche gravi.
In Italia il crudismo non è ancora salito agli onori della cronaca, come già da tempo è successo ad esempio per lo stile di vita vegetariano o vegano o macrobiotico. Ma un interesse sembra sollevarsi negli ultimi tempi tanto che al Sana di Bologna è stato presentato Cibo Crudo, la prima azienda italiana in grado di fornire prodotti sicuri e crudi garantiti.
Annamatilde Baiano e Corrado Di Romano hanno deciso di tentare questa avventura imprenditoriale partendo da una loro esigenza, o meglio dalla loro difficoltà di trovare sul mercato italiano prodotti che andassero bene per la loro scelta.
La filosofia di questa impresa è quella di mettere a disposizione di chi vuole seguire questa filosofia di vita dei prodotti del tutto naturali, così come madre natura li fa.

Ho continuato ad incuriosirmi vedendo questo video di presentazione e mi sono collegata al loro sito per provare a vedere quanti e quali prodotti si proponessero. E sinceramente…pensavo di trovare una scelta molto minore.
 
Grazie agli amici di Whymarche.com
 
Lo staff di Cibocrudo.com

Commenti

Accedi per commentare.