Sciroppo di Fiori di Cocco


cibocrudo

La ricchezza della natura è sotto gli occhi di tutti. Certo, di tutti quelli che sanno guardare!
Ma ci sono oggettivamente “piante” che sanno darti di più delle altre: come la palma da Cocco. Praticamente tutti i suoi componenti possono essere utili a qualcosa; potremmo quasi affermare che è una delle migliori amiche dell’uomo e di certo lo è stata, soprattutto secoli fa, quando la sopravvivenza faceva il paio con la capacità di riconoscere ciò che nel proprio habitat poteva essere utilizzato per mangiare, bere, coprirsi, costruire un rifugio e così via.
Siamo certo però che se pensate a prodotti alimentari ottenuti a partire dal frutto della Palma da Cocco, forse in pochissimi citereste lo Sciroppo di Fiori di Cocco.

In effetti questo dolcificante naturale è ancora poco conosciuto nel nostro Paese, dove le meravigliose tradizioni che ci accompagnano da sempre fanno un po’ da barriera all’entrata per novità che, come in questo caso, potrebbero però diventare altrettanto importanti e, anzi, aiutarci a perseguire la strada che conduce al benessere, senza abbandonare mai il sentiero del gusto.
Perché, insomma, ok mangiare per stare bene. Ma siamo pur sempre italiani e per noi mangiare, significa piacere.
Trovare il gusto compromesso è allettante ed anche entusiasmante. Il Succo di Fiori di Cocco è senza dubbio uno dei cibi in cui l’incontro di queste due esigenze, apparentemente contrapposte, arriva a trovare un connubio perfetto.
Cerchiamo allora di conoscerlo un po’ meglio.
Prima domanda e conseguente risposta: che cos’è lo Sciroppo di Fiori di Cocco?
E’ il succo della linfa estratto dal Fiore della Palma da Cocco. La lavorazione attraverso la quale viene ottenuto è davvero molto semplice e praticamente a temperature il più basse possibili, per evitare che gli attivi contenuti nel fiore del Cocco possano in qualche modo subire delle modifiche e dunque perdere le loro proprietà e benefici. Una volta estratta la linfa, il secondo passaggio è quello della cristallizzazione.
La consistenza finale di questo succo è simile a quella del miele liquido ed è perfetto sia come dolcificante per bevande che come ingrediente per la realizzazione di dolci.

Ma perché, appunto, scegliere di utilizzare lo Sciroppo di Fiori di Cocco nella nostra quotidianità? Come sempre, cerchiamo aiuto nella scienza: tutte le informazioni che ti riportiamo, puoi verificarle ed approfondire così per fare la tua scelta nel modo migliore possibile.
Una ricerca scientifica – che puoi leggere per intero cliccando qui https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23870470 - mette in luce in modo particolari le proprietà citoprotettive e ipoglicemizzanti dell’infiorescenza dalla Cocos Nucifera. E’ stata altresì mostrata la presenza di composti fenolici, flavonoidi e alcaloidi. Da un punto di vista nutrizionale, l’analisi ha dimostrato la presenza di carboidrati, proteine e fibre, cosa che ne fa anche un alimento dai risvolti nutrizionali interessanti.
Sperimentare dunque ricette con lo Sciroppo di Cocco può essere un ottimo modo per godere il gusto del dolce, evitando picchi glicemici molto pericolosi per i diabetici, ma che in generale non fanno troppo bene a nessuno!

Commenti

Accedi per commentare.