Farina di Castagne


cibocrudo

L’anno è spesso scandito da momenti di festa, da appuntamenti che nella nostra cultura hanno anche sempre un che di culinario: l’italianità è anche questa!

Nello specifico, tra la metà e la fine di febbraio abbiamo due appuntamenti che possono mettere in crisi la nostra linea e farci sentire in colpa…sempre però se non sappiamo quali ingredienti scegliere!
Se vuoi preparare un dolce al tuo amore oppure creare dei manicaretti per carnevale, magari sperimentando anche qualcosa di nuovo, non temere: ti basta sostituire gli ingredienti classici, con quelli a base vegetale che riescono a darti lo stesso risultato finale pensando però allo stesso tempo anche al tuo generale stato di benessere.

Hai mai pensato ad esempio di mettere al bando le farine bianche e cucinare avvalendoti della Farina di Castagne? Sappi che questo alimento fa parte della nostra storia e poi è stato messo da parte perché troppo spesso ci dimentichiamo delle tradizioni e di quanto i cibi naturali abbiano contribuito al sostentamento dei nostri antenati.
La prima cosa che devi sapere sulla Farina di Castagne e sul suo rapporto con i golosi è che ricerche scientifiche - https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19001775 -  hanno confermato un’importante proprietà dei suoi attivi: quella cioè di renderla adatta alle persone che hanno problemi di diabete e che dunque devono stare ben attente al livello di zuccheri nel sangue.

Già un primo importante punto a favore dell’utilizzo di questa farina nella tua quotidianità ed in modo particolare in periodi in cui prevedi di mangiarti qualche dolcetto in più!

Altro elemento da tenere in grande considerazione quando si sceglie un alimento sono i grassi. Ti abbiamo già detto spesso della fondamentale differenza tra grassi saturi e grassi insaturi, ribadita anche da fonti più che attendibili come vari pareri della Commissione Europea, nei quali si legge che “ridurre il consumo di grassi saturi contribuisce al mantenimento dei normali livelli di colesterolo” e dall’altro lato si afferma anche che la sostituzione di grassi saturi con grassi insaturi nella dieta contribuisce a ridurre il colesterolo nel sangue e, come tutti sappiamo, il colesterolo alto è un fattore di rischio per lo sviluppo di malattie coronariche.
In ultimo, tanto per darti un altro motivo per sperimentare la Farina di Castagne, ricorda anche che essendo un alimento ricavato da un cibo, le castagne appunto, naturalmente privo di glutine, mantiene questa importante caratteristica.

 

Biscotti Nocciole e Castagne

Ingredienti
8 cucchiai di Farina di Castagne

1 Banana matura

80 g di granella di nocciole

Latte di mandorla

5 Datteri

 

Prendi la Farina di Castagne ed inizia a lavorarla in un recipiente aggiungendo il latte di mandorla, finché il composto non è omogeneo. Ora taglia a piccoli pezzetti i datteri e la banana e aggiungili al composto insieme alla granella di nocciole. Stendi la pasta e inizia a realizzare i tuoi biscotti, scegliendo la formina che preferisci.

Commenti

Accedi per commentare.