Radice di Forza

Data pubblicazione: 18/09/2017


cibocrudo

Immagina i contadini o i guerrieri antichi che dovevano arrampicarsi dalle pendici alla sommità delle Ande: due esigenze completamente diverse in quanto ad obiettivi, ma esattamente uguali in quanto a fatica fisica. Che fosse per procurarsi del cibo ed andare a coltivare quei regali della Natura così sapientemente nascosti, o che fosse per andare a conquistare popoli lontani, il percorso di avvicinamento prevedeva uno sforzo sovrumano.
Forse è proprio durante una di queste attività che così tanto mettevano alla prova la resistenza fisica, che qualcuno si sarà accorto di una radice che spuntava da qualche parte e magari ne sarà rimasto incuriosito, chiedendosi come poteva crescere in una zona tanto complessa. Avrà allora pensato di raccoglierla e, per fame o curiosità, provare a mangiarla.

Forse è proprio così che è nato quello che poi sarebbe diventato prima il mito e poi la certezza della Maca.

Se infatti riferendoci ai tempi antichi potremmo parlare di questo superfood come in possesso di proprietà “mitiche” perché ancora basate solo sull’esperienza e sul racconto orale, oggi il discorso è ben diverso, perché ci hanno pensato una serie di ricerche scientifiche certificate ed attendibili a confermarci quanto la storia dei popoli andini ci suggeriva.

Sei curioso di saperne di più? Bene, allora sarai subito accontentato!

Prima però una piccola parentesi: per fare in modo che gli attivi responsabili delle proprietà della Maca siano in grado di esercitare la loro influenza, è necessario che la mano dell’uomo non intervenga in modo pesante. E sai cosa significa questo? Che la radice deve essere raccolta con delicatezza e rispetto e poi messa ad essiccare al sole, rispettando i tempi della Natura. Al momento di ridurla in polvere poi, dovrebbero essere evitate tutte le lavorazioni che vanno a sprigionare calore, perché altrimenti si produce una modifica dei legami interni dei micro e macro elementi che la compongono, la qual cosa causa una perdita di alcune componenti essenziali. Ecco perché noi di CiboCrudo abbiamo deciso di affidarci a contadini artigiani del luogo per queste operazioni, persone che sono cresciute nella conoscenza della Maca e sanno perfettamente come trattarla.

Torniamo alle nostre care proprietà degli attivi della Maca. Se sei tra quelli che subiscono il contraccolpo estate-autunno, allora lei diventerà di certo la tua migliore amica! Pensa che è un toccasana per gli atleti (1*), tanto che una ricerca scientifica ne ha dimostrato la capacità di migliorare le prestazioni sui 40 km in ciclisti maschi professionisti e un’altra (2*) ne conferma la capacità di migliorare la resistenza fisica.
Molto importante è anche il suo ruolo di adattogeno (3*): le prove scientifiche sperimentali hanno dimostrato che la Maca ha attivi in grado di sprigionare proprietà nutrizionali, energizzanti e miglioratrici della fertilità e agisce sulle disfunzioni sessuali, l'osteoporosi, l'iperplasia prostatica benigna, la memoria e l'apprendimento; protegge inoltre la pelle contro le radiazioni ultraviolette.
A questo punto è rimasto solo un punto da chiarire? Ma come si consuma questa radice così sorprendente?

Puoi aggiungere la Maca in Polvere ai tuoi succhi di frutta o ai frullati, oppure spolverarla sopra la macedonia di frutta fresca o ancora prenderla a colazione, mescolata allo yogurt o al latte vegetali.

 

 

 

1* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19781622

2* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26453017
3* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21977053

 

Commenti

Accedi per commentare.