Scienza e tradizione

Data pubblicazione: 08/01/2018


cibocrudo

Quando si sente parlare delle proprietà di una pianta o comunque di un appartenente al regno vegetale, si tende a pensare che molta parte del racconto sia dovuto alla superstizione, alle credenze di popoli che mitizzano un determinato cibo quando in realtà poi tutto questo potere, a tratti quasi magico, non gli appartiene veramente.

Bisogna però stare attenti a fare di tutta l’erba il classico fascio. E’ vero senza dubbio che quelle doti appunto magiche che gli antichi attribuivano ad alcuni vegetali, oggi sappiamo fanno capo ai loro attivi e la scienza ci ha aiutato a fare luce su molti punti, a volte anche liberando il campo da semplici superstizioni.

Lo è però altrettanto che la maggior parte delle volte, proprio la scienza conferma le potenzialità insite nel regno vegetale.

Questo è senza dubbio ad esempio il caso della Moringa: la conosci abbastanza?

E’ praticamente uno dei capisaldi della medicina ayurveda, facendo parte di moltissime delle “ricette di benessere” contenute in questa antica pratica. Stando alla credenza tradizionale orientale, la Moringa Oleifera sarebbe utile nel contrastare e prevenire oltre 300 malattie.

Quanto c’è di vero? Forse gli orientali erano stati un po’ troppo positivi nei confronti delle proprietà degli attivi della Moringa, ma la scienza ci ha aiutato a scoprire che questo cibo, se consumato puro, crudo, biologico, senza lavorazioni che ne vado a cambiare la composizione interna, proprio come quello che ti proponiamo noi, possieda attivi importanti, da tenere ben presenti.

L’importanza di questa pianta la comprendiamo già scoprendo che sia le foglie che i semi della Moringa Oleifera vengono utilizzati per ricavarne gli attivi.

Una ricerca scientifica (1*) addirittura conferma che tutte le parti della Moringa Oleifera come le foglie, radici, semi, corteccia, frutti, fiori e baccelli immaturi possiedono attivi che hanno proprietà come stimolanti cardiaci e circolatori: amici del cuore quindi, da tenere molto vicini a noi!

Sempre lo stesso studio allarga ancora i benefici degli attivi della Moringa Oleifera, parlando di potenziale antitumorale, antipiretico, antiepilettico, antinfiammatorio, antiulcera, antispasmodico, diuretico ed antipertensivo; si indaga inoltre la loro utilità come coadiuvanti per l'abbassamento del colesterolo, nonché come antiossidanti, antidiabetici, antibatterici ed antimicotici.
Asma (2*) e colite (3*) sarebbero messe a dura prova dagli attivi contenuti nella Moringa Oleifera come confermato da altri due studi attendibili.

Come vedi dunque, magari non saranno proprio 300 le malattie che trovano giovamento dall’introduzione nell’alimentazione della Moringa e dei suoi attivi, ma sicuramente la ricerca scientifica in questi casi appoggia la tradizione, sostenendo il valore di questo cibo.

Sottolineiamo ancora una volta l’importanza però l’importanza della naturalezza della Moringa: se viene trattata al di sopra dei 42°, va a perdere molti dei suoi attivi e dunque il discorso fatto poco sopra sulle proprietà potrebbe non essere più valido.

Scegli con attenzione!

 

 

1* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17089328
2* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21264158
3* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25050310

 

 

 

Commenti

Accedi per commentare