Sì! Ogni Donna è Speciale

Data pubblicazione: 28/02/2018


cibocrudo

C’è una similitudine sottile, per alcuni forse forzata, ma secondo noi molto bella tra la donna e il cibo vegetale e crudista: entrambi, sono fonte di vita.

Credi che ci stiamo spingendo troppo in avanti? Beh, che la parte femminile sia il simbolo della nascita e della rinascita è noto a tutti e, oltretutto, è difficile ribattere considerando che sono le donne a dare alla luce i figli.
Ma non solo: sono quelle che tengono acceso il focolare della casa, sono quelle dolci quando serve, ma risolutive quando ce n’è bisogno.
Quelle che perdono fiumi di lacrime di fronte ai film d’amore, ma anche in grado di prendere situazioni complicate in mano e risolverle.
La donna è un insieme di mondi differenti, concentrati in un sorriso, in una carezza, in un’alzata di sopracciglia.
Del cibo vegetale e crudo parleremo in modo forse meno poetico, ma altrettanto incisivo. Le definiamo “cibo vivo” perché solamente proteggendo i regali che Madre Natura – da sempre impersonificata, ovviamente, in una donna – da elevate temperature e lavorazioni non consone, possiamo fare in modo di godere degli attivi che i vegetali contengono e utilizzarli non solo per il piacere del palato, ma anche per costruire una strada più certa verso il benessere.

E, così come una donna non dovrebbe essere celebrata solamente una volta l’anno, per di più in un giorno prestabilito, allo stesso modo la cura del nostro star bene attraverso l’alimentazione non dovrebbe essere la scelta di un momento, dettata da una necessità legata a problematiche particolari o alla rincorsa alla forma perfetta.

Ogni giorno, tutti i giorni dovremmo voler bene a chi ci da vita: la donna ed il cibo vegetale e crudo!

Abbiamo pensato per questa ricorrenza particolare di proporti un’alternativa alla solita Torta Mimosa: invece del giallo come colore preponderante avrai l’arancione, ma potrai non solo gustare un dolce completamente vegetale ma anche crudo!

RICETTA TORTA ALLE CAROTE - Preparala Ora!

Commenti

Accedi per commentare