Chiusure per Natale e per Covid

Data pubblicazione: 20/12/2020

(2)

Chiusure per Natale e per Covid
Le nostre chiusure, a causa delle troppe restrizione, saranno queste:
24-25-26-27 dicembre 2020
31-1-2-3 gennaio 2021
6-7-8-9-10 gennaio 2021
Le consegne negli altri giorni partiranno regolarmente, ma non riesco a garantire la puntualità, faremo come sempre il meglio per servirvi con il cuore, per darvi il meglio, vi adoro tutti, clienti e lettori miei, vi amo! siete in tantissimi che mi scrivete in privato, mi scuso di non potervi rispondere personalmente, ma so che siete un’isola di persona coscienti che scegliendo i prodotti CiboCrudo, fa una scelta consapevole e anche onerosa, spesso rinunciando ad altro per nutrire il proprio corpo al meglio, al posto di riempire lo stomaco di presunto cibo low cost per sfamare l’ormai immenso allevamento umano!
GRAZIE, con tutto il mio cuore, ma fatevi anche voi un applauso per essere quello che siete.
Vi lascio questa mia riflessione
Purtroppo le restrizioni durante il periodo natalizio avranno ripercussioni su molti aspetti della nostra vita sociale ed emotiva, subiremo ancora una volta la repressione delle nostre libertà sancite per diritto umano, non per legge.
Le leggi sono fatte dagli uomini per controllare altri uomini e cambiano continuamente, l’unica legge immutabile è la nostra coscienza che sa quando siamo sotto un sopruso, sappiamo da noi ciò che è giusto e ciò che non lo è.
Mi prenderò questa forzata pausa di festività, per dare un senso a tutta questa follia umana. Un giorno la storia parlerà di quanto sia accaduto, diranno: ma come erano scemi?, come diciamo noi dei nazisti o fascisti che mettevano al bando i poveri ebrei, come hanno fatto gli spagnoli ai tempi dellla devastazione dei pellerossa, come fanno in Cina con tutte le violazioni dei diritti umani…, ma noi lo stiamo vivendo e ci rendiamo conto che siamo inerti contro il pecorame che osanna il regime e con il modello cinese che sta prendendo piede, dicendoci che per la nostra sicurezza di salute, dobbiamo aver ridotte le nostre libertà, come se l’unico diritto fosse quello alla salute
I nostri diritti sono la libertà di creare impresa (aziende chiuse per legge), il diritto di muoverci (chiusi in casa per legge), il diritto di scegliere il trattamento sanitario (tamponati per obbligo) e molti altri, tutto soppressi in nome della voglia di controllarci, regalandoci anche il 10% se spendiamo con carta di credito, così da sapere anche che taglia di reggiseno abbiamo!
La natura umana porta ognuno in primis a salvare se stesso e chi è al governo non fa che cercare di salvare il proprio potere politico ed economico, non ha alcun interesse verso la nostra salute o il nostro benessere se non per evitare che gli si ritorca contro, chi pensa il contrario, non conosce l’uomo! Chi osanna il governante, oggi dittatore, di turno, è un povero sciocco: non esiste governante che fa il bene altrui, tutto è per il proprio tornaconto. Solo se mai ci fosse un governante che avrebbe l’unico scopo quello di traghettare da uno stato, verso la libertà dell’individuo, con l’unica legge di non aggressione altrui, sarebbe un Profeta, ma è utopia allo stato puro, nessun governante lo permetterà mai.
Godiamoci queste feste, consapevoli che abbiamo una responsabilità anche civile di dire il nostro pensiero, senza paura, altrimenti come andremo a dormire, come ci guarderemo in faccia, come possiamo essere sereni?
Buone feste, grazie di aver letto questa mia riflessione
Mi sento forte delle mie scelte, la mia unica ispirazine politica è la libertà dell’essere umano, nasce libero e deve morire libero, ogni attentato a questo è una violazione forzosa e un’appropriazione indebita di un corpo non nostro.
Vi lascio augurandovi il meglio per queste Festività, pensate, per navigare con forza e fiducia

Commenti

Cristina
Buonasera, penso che questa sua riflessione personale poteva essere evitata. Ha cavalcato l’onda del populismo pensando, da imprenditrice, di fare breccia nel pensiero dei suoi clienti. I suoi prodotti sono mirati fondamentalmente al raggiungimento del benessere e della salute però Lei si permette di affermare che la salute non è l’unico diritto e questo in tempo di PANDEMIA. Le sue affermazioni irresponsabili sono da donna in carriera orientata principalmente al guadagno, che ovviamente ha parzialmente perso in questo disastro mondiale, come del resto la maggior parte di noi. Paragonare la situazione attuale al nazismo è veramente pura follia ed incoscienza. I soldi e la momentanea restrizione della libertà perdono completamente di valore se la salute propria e degli altri è messa in serio e grave pericolo. Le parlo da medico, infettata dal COVID durante lo svolgimento del proprio dovere e ripartita nel proprio lavoro nonostante le sequele. Ho visto persone giovani ed anziane morire perché i propri cari non avevano rispettato le regole del distanziamento. Ho visto persone di un unico condominio infettarsi ed alcune morire perché i vicini, nonostante la positività al COVID, uscivano utilizzando l’ascensore comune infettando ambienti e maniglie non rispettando l’isolamento. Sono entrata nel Suo sito per fare degli ordini ,ritenendo i prodotti validi, ma dopo queste sue assurde divagazioni ho perso completamente la stima in Lei dal punto di vista umano ed etico. Dovrebbe confrontarsi innanzitutto con la sua coscienza e rivedere la sua posizione. In un vero regime totalitario, con questa sua libertà di espressione, sarebbe già richiusa nella peggiore galera e magari condannata a morte. Solo chi guarda solo il proprio giardinetto non ha una visione reale e consapevole del mondo e degli eventi che lo circondano. Buona serata
Corrado (CiboCrudo)
Gentile Cristina, capisco la sua opinione che non condivido ovviamente, ma la rispetto e per questo mi piacerebbe che lei e chiunque governi questo paese, rispettasse chi non ha le stesse idee liberticide.

Accedi per commentare