Informazioni sul crudismo


Cos’è il Crudismo?

Non è un partito politico e nemmeno una religione!
Il crudismo o alimentazione crudista è il modo di alimentarsi usuale di tutti gli animali della Terra, escluso l’uomo! O meglio sarebbe dire escluso l’uomo moderno, perché è chiaro che fino a solo 100-200 anni fa la gran parte dell’alimentazione era cruda. È vero, c’era il fuoco, ma chi avrebbe potuto tenerlo acceso d’estate o per 365 giorni l’anno, a colazione, pranzo e cena? Insomma l’uomo si è evoluto per milioni di anni come tutti gli animali, mangiando crudo e quella è la sua alimentazione. Nulla di male se si vuole cuocere qualche cibo, soprattutto d’inverno per chi non sa resistere ai confortanti piatti caldi, ma tendere a mangiare quanti più alimenti crudi possibili è la legge naturale per vivere in salute e soprattutto con il massimo delle energie. Questo è il crudismo: chi conosce la verità sulla nutrizione e la mette in pratica, segue una dieta crudista.

CiboCrudo e il Crudismo

Seguire una dieta crudista, oppure cercare di farlo per la gran parte dei pasti, è la via certa per una buona salute. Noi siamo soliti dire che non ci sono controindicazioni nel mangiare solo crudo, per cui più si riesce ad introdurre cibi crudi nella propria alimentazione di tutti i giorni, meglio si vive, le controindicazioni esistono semmai se si mangia solo cotto!
In Italia è ancora una novità il crudismo, all’estero e principalmente nei paesi anglosassoni è una cosa consolidata che il cibo crudo sia migliore di quello cotto e seguire un'alimentazione crudista è sinonimo di buona alimentazione, sia per sapore che per valori nutritivi. Sebbene in Italia si senta dire spesso di non cuocere le verdure per non perderne i valori nutritivi, nessuno mai informa esplicitamente sulla necessità di seguire un'alimentazione crudista, né offre indicazioni in merito; ne risulta che la gente ha molte idee confuse in merito.
CiboCrudo nasce da questo vuoto di informazioni e di mezzi, per portare in Italia l'Alimentazione Crudista, proponendo un numero elevato di alimenti, tutti rigorosamente crudi, garantiti dal marchio Crudo Garantito.

Perché mangiare cibi crudi?

Avete mai visto un animale grasso? Certo, anche noi lo abbiamo visto … era quello del nostro vicino! No, non esiste un animale grasso allo stato naturale, sono solo le “porcherie” gustose al palato che non nutrono, ma riempiono lo stomaco a far ingrassare. Fosse solo un po’ di grasso ed inestetismi vari, si potrebbe sorvolare. Sono tutte le malattie, nessuna esclusa, che sono causate dalla cattiva alimentazione a preoccupare maggiormente. L’uomo moderno con tutta la potente ricerca, la tecnologia e soprattutto con gli elevatissimi standard igienici che ha raggiunto, potrebbe vivere tranquillamente 100 anni, li vivrebbe bene fino all’ultimo giorno, con entusiasmo e vitalità. La depressione, la stanchezza cronica non sono malattie come il tumore o il diabete o altre bruttissime malattie che portano alla morte, ma sono malattie che fanno dire ogni giorno che sarebbe meglio morire e molto spesso queste sono causate dal cibo spazzatura che mangiamo, che affatica il corpo così tanto da non aver voglia di vivere, togliendo le energie al cervello che fa travisare la realtà, rendendola negativa. Provare per credere, un mese, solo un mese di cibi crudi biologici, un mese di alimentazione crudista e la tua vita può cambiare per sempre! Questo è il motivo per cui mangiare cibo crudo; meglio, assolutamente meglio che sia di origine vegetale, quindi per CiboCrudo, il Crudismo si intende il Crudismo Vegano.

Che cosa mangiano i Crudisti? Ed i Crudisti Vegani?

A questa imbarazzante domanda, è molto più semplice rispondere cosa non mangia, perché sono poche le cose a cui rinunciare:
- Il crudista non vegano mangia praticamente tutto, solo che lo mangia crudo o germogliato
- Il crudista vegano e noi di CiboCrudo siamo convinti che questa sia la migliore scelta, non mangia: carne, pesce e derivati.
Per quello che offre il supermercato, il fast food o la gran parte dei ristoranti, significa restare a digiuno, ma noi ci alimentiamo con quello che ci offre la terra, quindi a quel punto un povero animale moderno resterebbe a digiuno, mentre noi vivremo a lungo!

Come posso iniziare una Dieta Crudista?

Non è facile, lo ammettiamo! Lo stile di vita proposto nella vita di tutti è in perfetta antitesi al mangiare crudo ed al vivere sano. Per iniziare ci vuole prima di tutto una buona motivazione, ad esempio etica oppure salutistica, se c’è anche una sola di queste, le iniziali ed inevitabili difficoltà si superano. Quali sono le difficoltà? La prima è: dove trovo i prodotti crudi? Noi pensiamo di soddisfare la gran parte delle esigenze, ma il vostro primo fornitore deve essere assolutamente il fruttivendolo. Il calcolo che abbiamo fatto è questo: il 60-70% degli acquisti si fanno in frutteria, il resto si fa da noi.

L’altro problema è come cucino questi alimenti, dato che tutti i libri di ricette parlano di cottura. Andando in giro per internet si trovano ricette gustose, mai sperimentate, con sapori nuovi e straordinari che la gran parte del mondo non assaporerà mai perché nessuno gli dirà che crudo è meglio! Noi abbiamo una parte del sito in crescita ricca di ricette per una dieta crudista piena di gusto. ne metteremo sempre di più, ce ne saranno senza fine, provatele tutte ed avrete tanto da mangiare con gusto ed il crudismo diventerà affascinante, tutto da esplorare!

Infine c’è il problema del tempo per lavare, tagliare e preparare le verdure, sicuramente meno veloce che prendere un sofficino, scaldarlo e mangiarlo! Qui non ci sono molte scorciatoie, la pratica e la voglia di vivere bene ti aiuteranno più di ogni consiglio. Per iniziare la dieta crudista, ci vuole la giusta motivazione personale.

Perché io ho scelto la Dieta Crudista e non torno indietro!

Qui vorrei parlare in generale del crudismo o dell'alimentazione crudista e del perché si sceglie questa strada. La mia vuol essere un'infarinatura per le persone che non lo conoscono e per quelle che ci si sono avvicinate, ma non riescono a fare il grande passo. Anche per me è stato complicato fare questa scelta, ma la mia complicazione “sono” le persone che mi stanno vicine e che non condividendo la mia scelta mi reputano incosciente perché non do schifezze ai miei figli e vengo addirittura considerata “anoressica” perché mangio solo frutta e verdura!!! Sia chiaro, Crudismo, non è sinonimo di dieta nel senso dimagrante della parola, non si dimagrisce con una dieta crudista, se non i primi tempi in cui il corpo toglie gli eventuali chili in eccesso. A volte chi diventa crudista, prende qualche chilo se è troppo magro, perchè è una dieta che riequilibria, purchè sia sempre seguita correttamente.
Credo che tutti abbiamo sentito almeno una volta nella vita mens sana in corpore sano, già qualche secolo fa avevano capito una cosa molto importante: la salute del nostro corpo è alla base di un benessere che poi si espande in tutti gli altri ambiti. Io ho iniziato il mio percorso imparando prima a respirare correttamente e poi a conoscere l’acqua che bevo e come berla, il terzo passo è stato quello di imparare a conoscere una sana alimentazione, e qui entra in gioco un discorso forse troppo ampio sulla vera natura alimentare dell’uomo, ma ci terrei almeno a dire che: non c’è nulla di più naturale degli alimenti crudi. Ho sempre seguito la strada migliore, quindi la dieta crudista è la strada migliore per vivere bene.

Ora vorrei spiegare in modo semplice la differenza tra un cibo crudo e uno cotto.

Un dato inconfutabile è che gli enzimi sono indispensabili per le reazioni chimiche del nostro organismo, ne esistono diversi tipi, e la natura ha già pensato anche a farci trovare gli enzimi giusti in ogni alimento, necessari alla loro trasformazione e digestione. Il medico statunitense Edward E. Howell dopo lunghi studi sull’attività enzimatica, ha concluso che la cottura uccide gli enzimi presenti nel cibo, e questo porta ad un maggiore impegno da parte del nostro organismo per la digestione.
- Le vitamine sono indispensabili alle funzioni vitali e una loro carenza può provocare malattie che sono talmente diffuse nella nostra società da essere considerate normali come stanchezza, stress e disfunzioni intestinali e altre ancora. Ricordiamoci una cosa importante: l’uomo nasce sano e deve vivere sano. Le vitamine sono tutte termolabili anche se in misura diversa, per assicurarci un buon apporto di vitamine, basta mangiare più frutta e verdura crude, e ci accorgeremo che inizieremo anche a digerire meglio perché alcune vitamine sono anche coenzimi, cioè sostanze utili per l’attività enzimatica. Vorrei anche dire che i vegetali coltivati in modo biologico e mangiati nella loro stagione di maturazione sono più ricchi di vitamine e altre sostanze vitali.
- I Sali minerali e gli oligoelementi sono meno termolabili delle vitamine, ma sono idrosolubili quindi gettati via con l’acqua di cottura.
- L’acqua contenuta nel cibo è un aspetto che viene poco menzionato, ma è un fattore importantissimo. L’acqua contenuta nel cibo crudo è maggiore rispetto a quello cotto, ed è contenuta nelle giuste proporzioni per rendere il cibo digeribile e assimilabile dal nostro organismo, un errore molto comune è bere mentre si pranza, in questo modo si interferisce con una buona digestione. Il modo più corretto di introdurre l’acqua nel nostro organismo è tramite gli alimenti e bevendo lontano dai pasti.
Passare da un giorno all’altro a praticare la dieta crudista, è possibile! Anch’io ho fatto questo passo, perché ho sperimentato sulla mia pelle che i benefici sono maggiori delle iniziali privazione e non vale la pena tornare indietro.

 

Annamatilde Baiano