L’intervento di Annamatilde Baiano al al 1° Festival Fruttariano “FruttAmaMi – Alimenta l’Amore per


Quello tenutosi a Milano dal 17 al 19 novembre 2017 è stato un evento molto importante per il “mondo” del crudo e per tutti noi che da anni ormai ne stiamo facendo conoscere la filosofia. E’ stato un piacere ed un onore per Annamatilde essere invitata come relatrice e questo è il suo discorso:

“Grazie per avermi dato la possibilità di poter portare un messaggio nuovo che nella realtà sono anni che porto avanti, ma oggi si è ancora lontanissimi dall’aver compreso l’immenso vantaggio di mangiare alimenti vegetali e crudi. Da anni i nutrizionisti parlano di mangiare più frutta e verdura, pochi aggiungono di mangiarla cruda, come fosse un dettaglio di poco conto, ma non è così! La differenza tra l’alimentazione utile per il benessere e quella utile per riempire lo stomaco è semplicemente questa: mangiare poco e mangiare alimenti di qualità, crudi e vegetali.
Quello che voglio dirvi in pochi minuti è di essere compatti a portare avanti questo concetto, perché il benessere delle persone non è solo fisico, cioè mancanza di malanni o non avere malattie serie, quello è il primo step che spesso non fa cambiare idea alle persone rispetto al cosa mangiare, perché tanto la medicina tampona, non risolve, così bene molte malattie, che uno dice facilmente: ora me la godo, poi tanto qualcosa comunque mi dovrà prendere e lo risolvo quando ce l’ho e la medicina fa davvero magie a soffocare i sintomi!
Invece la realtà è tutt’altra, perché alimentarsi bene, è la sola possibilità per potersi godere la vita, avere energia vera, positività, mente lucida. Godersi la vita abbuffandosi o oziando, nella realtà è una maschera di malessere profondo che non ti fa vivere e ti immobilizza dentro il circolo vizioso di una vita inutile.
Mangiare meno e crudo ha gli immensi vantaggi di una digeribilità immediata, è ricca di micronutrienti come le vitamine, i Sali minerali e gli enzimi di cui è molto carente il cibo cotto, si mangia di meno perché il senso di sazietà è avvertito a livello digestivo ed è subito segnalato al cervello che ti fa evitare di proseguire a mangiare, sfido chiunque a mangiare 3-4 mele consecutive senza che poi non ci si senta sazi e non se ne vogliono più, mentre mangiare un bel piatto di tortellini o lasagne lo si continua a mangiare fino a che lo stomaco diventa pieno, con una sazietà di riempimento, ma non di nutrimento e poi dopo un po’ di godimento, arriva la botta del rimorso o della sensazione di sonnolenza e stanchezza.
Per far diventare l’alimentazione crudista alla portata di tutti, manca un tassello e tutti noi non lo dobbiamo sottovalutare, ma dobbiamo impegnarci a portarlo avanti: dobbiamo creare ricette gustose, perché l’alimentazione resta e deve restare un piacere della vita, per questo ho sempre creato centinaia e centinaia di ricette crude, perché quando ti siedi a tavola deve essere un piacere e in più deve fare bene al tuo organismo e non un sacrificio da fare per tutta la vita. Molti chef si stanno impegnando, ce la possiamo fare!  Nel ringraziarvi, vi invito a provare i piccoli piacere che ho portato qui, sono solo ingredienti, ma quando sono di qualità assoluta, sono una ricetta della natura che non ha eguali”.

Alla nostra Annamatilde è stato poi chiesto anche di motivare il suo impegno per un benessere consapevole attraverso l’alimentazione crudista. La sua è di certo una risposta che può far riflettere:

“Quando ho pensato a CiboCrudo, l’ho fatto proprio perché avevo la voglia di condividere con tutti gli altri quanto sapevo sul cibo crudo e sul suo peso nella costruzione di un benessere giornaliero e duraturo. Visto che in Italia non c’era, quasi 10 anni fa, chi sapesse proporre cibo vegetale e crudista, integro ed integrale al 100%, dovevo sempre rivolgermi a siti stranieri e dunque fare da me la parte di ricerca per comprendere che cosa stavo per acquistare. Un bel giorno ho deciso di voler fare di più che acquistare solo per me. E’ così che l’idea di CiboCrudo si è fatta strada.
Questo è il mio cartello quando racconto della mia azienda, oggi leader nel settore dell’alimentazione crudista e vegetale, che è stata la prima a vendere cibo crudo a marchio proprio in Italia: CiboCrudo è un’azienda antesignana dunque che si è distinta fin dall’inizio, e che lo fa tutt’ora, per un approccio particolare, quasi didattico potremmo dire.
CiboCrudo infatti non si ferma alla pura vendita del cibo. Ma fa tanto, prima e dopo. La ricerca del prodotto migliore in termini di qualità, di artigianalità delle lavorazioni, di naturalezza è senza dubbio la fase più delicata e quella alla quale si dedica maggiore tempo. Una volta trovato prodotto e fornitori giusti, la proposta del cibo viene sempre accompagnata da informazioni dettagliate, raccolte prendendo in esame solo fonti autorevoli e ricerche scientifiche, quando si parla di proprietà degli attivi. “Ho voluto che ogni prodotto avesse una sorta di carta di identità: provenienza, storia, caratteristiche, ricette in cui utilizzarlo, consigli, attenzioni. I nostri clienti sono tutti di famiglia per noi ed io vorrei sempre che i miei cari sapessero chiaramente cosa stanno mangiando e come ottimizzarne le proprietà degli attivi.
L’occasione di partecipare a FruttAmaMi l’ho accolta con molta gioia, perché mi permette ancora una volta di fare informazione, che nel mondo dell’alimentazione è fondamentale. Costruire il proprio benessere è possibile ed è un impegno quotidiano. Ma si può farlo con gusto e bontà, senza rinunce...anzi, innamorandosi ancora di più del cibo, quello vivo!”.