Ciambellina di Pane rawvegan all'Uvetta Sultanina

Dopo ore e ore e ancora ore di essiccazione dolce a 40 gradi, ecco una ciambellina di pane con uvetta sultanina, creata con miglio e quinoa attivati, tanto amore e pazienza nel lavorarla e l'idea di mettere l'uvetta nell'impasto che ha regalato una piacevole morbidezza difficile da trovare negli impasti senza lievito! Volete la ricettina di questa nuova delizia Raw & gluten free e SENZA "FRUTTA" SECCA ?

Difficoltà:
Tempo Preparazione:
Tempo Extra:
Tempo Totale:
Dosi (persone): 4

Ingredienti - Ricetta:

Attrezzatura:

Essiccatore Tauro

Preparazione: Ciambellina di Pane rawvegan all'Uvetta Sultanina

Mettere ad ammollare in acqua miglio (50%) e quinoa (50%) per circa 15 ore cambiando l'acqua quando possibile (io l'ho cambiata tre volte).
Frullare miglio e quinoa con un pochino d'acqua q.b. per frullare, senza esagerare con l'acqua altrimenti il composto risulta troppo acquoso, curcuma, un cucchiaino di zucchero di fiori di cocco, sale (chi vuole può optare per il sale di sedano), olio extravergine d'oliva premuto a freddo e due cucchiaini di psillio sciolto precedentemente in acqua.
Un impasto l'ho arricchito di uvetta, l'altro di peperone rosso e pomodori secchi. Per la ciambella ho usato una formina in silicone, per le focacce semplicemente ho adagiato l'impasto su fogli per essiccatore.

Commenti:

Accedi per commentare