Pesto di Rucola

In questa ricetta prepareremo il pesto di rucola. Quando si parla di pesto viene subito in mente il classico pesto genovese di basilico, invece il pesto è una salsa versatile che si presta a mille varianti e per tutti i gusti. Il pesto di rucola è un condimento particolarmente saporito, è un’ottima alternativa al più classico pesto, veloce da preparare è ideale per condire, riempire o accompagnare molti piatti. Il pesto di rucola riuscirà a dare un tocco raffinato e particolare a ogni vostra portata.

Difficoltà:
Tempo Preparazione:
Tempo Extra:
Tempo Totale:
Dosi (persone): 6

Ingredienti - Ricetta:

Attrezzatura:

Vitamix TNC 5200 King of Blenders Frullatore Rosso

Bamix Swissline Rosso/Croce Svizzera Frullatore ad Immersione

Preparazione: Pesto di Rucola

Preparare il pesto di rucola è molto semplice. 
Pulire la rucola, lavarla, asciugarla e metterla da parte.  Bisogna poi frullare tutti gli ingredienti mettendoli nel frullatore fino ad ottenere una crema piuttosto grezza molto simile al pesto di basilico, finito di frullare il pesto di rucola si può subito mangiare. 
Preparare in casa il pesto di rucola, non solo ci permette di risparmiare ma ci consente anche di alimentarci in maniera sana e con ingredienti di ottima qualità, scelti e selezionati da noi, la ricetta è veramente semplice. 

 

Consigli:

Il pesto di rucola è ottimo per essere accompagnato con dei crostini per la bourguignon crudista, per condire la pasta,  sia gli spaghetti di zucchine crudi  che la classica pasta, potete servirlo spalmato, potrete realizzare ripieni sfiziosi, o aggiungendone un cucchiaio potete  insaporire le vostre insalateideale anche per accompagnare zuppe e verdure grigliate, il pesto di rucola dare un tocco raffinato e particolare a ogni vostra portata.
Se il pesto di rucola lo si vuole con un gusto meno forte si può aggiungere agli ingredienti 1/2 polpa di avocado, in questo modo il pesto di rucola avrà un sapore più delicato.
Il pesto di rucola si conserva per 2-3 giorni in frigorifero, in un barattolo chiuso ermeticamente e ben coperto da uno strato di olio. In alternativa si può congelare in vasetti di piccole dimensioni, per poi scongelarlo in frigorifero oppure a temperatura ambiente.

Commenti:

Accedi per commentare.