CRACKERS AI SEMI DI GIRASOLE E CIPOLLA

Questi crackers visto il titolo di questo post, potrebbero farvi storcere il naso perché penso a quanti, la cipolla, non piaccia poi tanto. Ma vi posso assicurare che sono dei crackers deliziosi, serviti con un formaggio spalmabile alle mandorle o agli anacardi; oppure serviti con sopra una crema di pomodori o di avocado.

Difficoltà:

Vuoi acquistare gli ingredienti CiboCrudo per fare questa ricetta?
Mettili nel carrello con un click!

Vuoi comprare gli ingredienti CiboCrudo per fare questa ricetta? Mettili nel carrello con un click!

Riepilogo ingredienti:

  • -
    Sale Rosa dell'Himalaya Fino 1000g
  • -
    Semi di Girasole Crudi Bio Raw Organic 250g
  • -
    Semi di Lino Crudi Bio Raw Organic 250g
  • -
    Semi di Sesamo Crudi Bio Raw Organic 250g
Ingredienti aggiunti al carrello!
Tempo Preparazione:
Tempo Extra:
Tempo Totale:
Dosi (persone): 6

Ingredienti - Ricetta:

Attrezzatura:

 Frullatore  Ad Immersione Bamix

Essiccatore Biosec Tauro 

 Drysilk (Tauro) Fogli Antiaderenti Per Forno

Preparazione: CRACKERS AI SEMI DI GIRASOLE E CIPOLLA

Preparo precedentemente i semi di girasole mettendoli a bagno per tutta la notte. Trito poi la cipolla nel frullatore o con il Bamix, se volete potete aggiungerci anche un cucchiaino di aglio essiccato in polvere che gli da uno sprintino in più! A questo punto scolo e sciacquo bene i semi di girasole e li metto nel frullatore insieme a tutti gli altri ingredienti lasciando da parte i semi di lino e di sesamo (questi servono per guarnire).  Frullo bene fino a quando non mi risulta un composto omogeneo e anche se fosse troppo morbido, come scritto sopra, non c’é problema. Metto poi il composto in una terrina e solo a questo punto unisco i semi di lino; mescolo bene per amalgamare tutti gli ingredienti e con una spatola ricopro il fondo dei vari cestelli dell’essiccatore. Mi raccomando rivestite i cestelli con i fogli plastificati, in modo che il composto non coli sul cestello sottostante.
Incido poi l’impasto in modo da avere poi i tagli, della forma desiderata, dei crackers. In questo caso potete farli o quadrati o rettangolari. Lascio essiccare tutta la notte ad una temperatura di 42°, e se li voglio un pochino più croccanti aumento le ore di essiccazione.
Questi crackers potete usarli come spuntino o servirli come aperitivo insieme a qualche cremina cruda, di avocado, di carote o di frutta oleosa…come più vi piace!!

Commenti:

Accedi per commentare