Cracker di Lino Crudisti

Questa è la prima ricetta che si sperimenta di cracker, perché semplice e dal gusto molto neutro, (io non ricordo nemmeno più da dove l'ho presa ma la voglio condividere),infatti la gran parte del sapore lo danno le erbe aromatiche, questi cracker sono semplici da preparare e gustosi da tenere in casa, si prestano ad accompagnare molte pietanze, il loro vantaggio e che se conservati adeguatamente possono rimanere freschi anche 2 settimane, capita un po' a tutti di sentire la voglia di sgranocchiare qualcosa di salato, e avere a portata di mano questi cracker può risultare molto utile, sono anche comodi da portare in ufficio o in viaggio e vi assicuro provateli che sono buoni.

Difficoltà:
Tempo Preparazione:
Tempo Extra:
Tempo Totale:
Dosi (persone): 8

Ingredienti - Ricetta:

Attrezzatura:

Biosec Domus B5 Tauro Essiccatore Domestico per Alimenti

Preparazione: Cracker di Lino Crudisti

Ammollare i semi di lino nell'acqua, per almeno 3-4 ore, noterete che si formerà una mucillagine tipica dei semi di lino, infatti non bisogna ne scolarli e ne sciacquarli, ma solo aggiungere il sale e mescolare, preparare i ripiani dell'essiccatore con la carta da forno e spalmare il composto, spolverizzare il sopra dei cracker con le erbe aromatiche a secondo dei gusti, e infornare per 15 ore circa.verso la metà cottura oppure anche prima di iniziare l'essiccazione incidere e dare la forma che più ci piace, un rombo, quadrato o rettangolo.Con questa quantità escono tranquillamente anche 3 ripiani, dell'essiccatore, quindi una bella scorta di crackers, considerando che ci vuole tanto tempo per essiccare io inizio la sera e lascio essiccare i semi per tutta la notte, poi la mattina tiro fuori i ripiani e giro lo strato dei semi e lo incido con la forma che dovranno avere.

Consigli:

Se non possedete l'essiccatore non bisogna scoraggiarsi, ma in estate tranquillamente potete usare il sole invece in inverno usufruire dei termosifoni che già avete accesi, sarà un lavoro più lungo ma ne vale la pena, io sconsiglio di usare il classico forno con lo sportello aperto perché così facendo consumate tanta corrente e ne risente la bolletta.
Buon appetito Annamatilde

Commenti:

Accedi per commentare.