Alfredo: Quando l'alimentazione ti cambia la vita!

(0)

“Sono Alfredo e ho 83 anni. Per l’età che ho sono molto attivo ed energico, ma di “acciacchi” che la vita mi ha lasciato ce ne sono: sono iperteso, asmatico cronico, ho un enfisema polmonare, problemi di prostata, colesterolo a240 e stitichezza.” Nonostante l’età, mi preoccupo sempre di vivere al meglio e risolvere o tamponare gli effetti di queste malattie, ma sempre cercando di capire il mio corpo, sperimentare su di me cosa mi fa bene e cosa no. Fossi più giovane probabilmente i medici mi proporrebbero una serie di cure, trattamenti, etc…comunque non sicuri della loro riuscita perché queste patologie sono difficilmente trattabili. Ho sempre preso comunque tutta una serie di medicine, che sono state più che altro un palliativo, anche se utile ed a volte indispensabile in alcuni momenti della vita. Sinceramente, mi sono sempre considerato una persona attenta all’alimentazione: non ho mai esagerato e ho cercato di bilanciare tutto correttamente. Ma, sono sempre un onnivoro…carne, latte, formaggi, li ho sempre consumati, anche se ho cercato di vederne la provenienza, evitando prodotti industriali. Non credevo fossero particolarmente problematici e che avessero un influsso sulla mia salute, anzi, da tutte le parti ho sempre sentito che erano indispensabili alla buona salute. Qualche anno fa, una persona vicina a me, che già aveva fatto la sua scelta vegana ha iniziato un percorso al crudismo. Li per lì mi sono preoccupato per lui, l’amore che nutro nei suoi confronti, mi faceva vivere male la sua scelta. Non mi convinceva molto: già da vegani ci si toglie-pensavo-tutta una serie di alimenti importanti figuriamoci poi da crudisti! Però quella che avevo sotto gli occhi era l’immagine di una persona in piena salute, sempre energetica, mai stanca. Malattie nemmeno l’ombra, neanche un raffreddore e comunque una capacità di reagire molto maggiore alla media, addirittura la sua allergia ai pollini scomparsa, una casualità forse, ma era inevitabile per me pormi della domande. Cosi ha iniziato a farmi incuriosire e a pensare che, dato il quadro clinico che già avevo, male di certo non poteva farmi! Ho iniziato a togliere il latte dalla mia alimentazione e tutti i prodotti derivati, in particolare usavo molto yogurt che prometteva di aiutare l’intestino e a ridurre il consumo di carne. In parallelo ho aggiunto alla mia alimentazione semi di chia, semi di cacao, semi di zucca, latte di mandorle, msm bacche goji… Credo di non aver mai fatto scelta più giusta! La notte mi svegliavo spesso per andare in bagno, ora è raro che accada. Ma la cosa che ritengo quasi miracolosa, è la riduzione quasi totale dell’enfisema, grazie all’uso dell’MSM, una sensazione di apertura polmonare che mi fa tornare indietro di 20 anni. Mi sento generalmente meglio, tutti i miei problemi sono diventati ora dei fastidi, delle stanchezze del corpo che so di non poter eliminare del tutto; sono due anni che ho modificato di molto l’alimentazione e non possono risolvere né 80 anni di scorie che mi porto appresso, né una legge genetica che mi dà 83 primavere! Anche il mio dottore si è stupito; l’ultima volta che sono andato a controllare il colesterolo, ho fatto registrare dei valori mai così bassi da quando mi conosce! Tanto che il buon farmacista mi ha chiesto cosa prendevo e chi era l’azienda che mi forniva per contattarla…pensate quanto a volte gli studi non dicono di cose davvero semplici. Certo, ho dovuto eliminare formaggi, latte e yogurt e mangio carne solo una volta a settimana al massimo…ma se considero quanto mi sento bene…avrei solo voluto provare prima! Il consiglio che mi sento di dare a tutti è quello di mangiare cibi vegetali per almeno il 90% se possibile crudi e soprattutto di non mangiare tanto, ma molto, molto poco!

Commenti

Accedi per commentare.