Germogliatori e Germogliatori Automatici – Prezzi e Non Solo

Scopri in un click i nostri germogliatori e crea un piccolo orto a casa tua!

Progresso è quando in casa nostra possiamo fare quello la Natura ci mostra in tutto il suo splendore: e grazie al germogliatore possiamo noi stessi far vivere i semi e gustarne la bontà e le proprietà degli attivi. Entra con noi in questo mondo...in crescita!

> Approfondisci


Filtra per:

Qt:

Totale € 25,30

Consegna in 1 giorno
H24
Qt:

Totale € 31,90

Consegna in 1 giorno
H24
Qt:

Totale € 13,40

Consegna in 1 giorno
H24
Qt:

Totale € 10,10

Consegna in 1 giorno
H24
Qt:

Totale € 165,00

Consegna in 1 giorno
H24
Qt:

Totale € 257,80 € 284,70

Consegna in 1 giorno
H24

Il Germogliatore: Scopri Tutto Quello Che Devi Sapere 

Il Germogliatore non è un oggetto magico e non arriva da un pianeta sconosciuto. È uno strumento semplice da utilizzare, pratico da tenere in casa e consigliato per gli amanti dell’alimentazione crudista. Grazie a un Germogliatore – sai che ne esistono di diversi tipi? – potrai coltivare i germogli dei semi direttamente a casa tua e fare scorta di tutti i principi attivi presenti in ogni gemma del tuo piccolo spazio green fai-da-te. Non ci credi? Continua a leggere: scoprirai quello che c’è da sapere su questo apparecchio, come può essere utilizzato un Germogliatore e le sue funzioni, i diversi modelli che si trovano in commercio – tra cui il Germogliatore Automatico - e quale Germogliatore è più adatto a te. 

> Lista Argomenti Trattati:

Che cos’è un Germogliatore
Come Avviene il Processo di Germinazione
Perché Utilizzare Un Germogliatore Automatico o Manuale
Come Si Utilizza nello Specifico

 

Che Cos’è un Germogliatore

Dal termine da cui prende il nome, è facile capire perché si chiama così. Il Germogliatore è un contenitore che si trova in commercio, che può avere diverse dimensioni e può essere di vari materiali, e che consente, appunto, di far germogliare dei semi da mangiare e utilizzare in cucina. È molto utile per ottimizzare gli spazi, ma anche per prevenire la formazione di muffe durante la fase di germogliazione. Permette di risparmiare spazi perché con un Germogliatore è possibile far fiorire diversi tipi di semi contemporaneamente, in uno spazio piccolo. Scoprirai più avanti il perché, conoscendo meglio le funzioni dei germogliatori e come si utilizzano.Qualche esempio di che cosa puoi avere direttamente in casa tua in maniera pronta e controllata? Hai l’imbarazzo della scelta: germogli di rucola, cipolla, lenticchie, soia, trifoglio, girasole, fagioli e altre tipologie di piante. 

Come Avviene il Processo di Germinazione

Se ti stai chiedendo perché ti serve un Germogliatore Automatico o di altro tipo devi prima capire come avviene il processo di germinazione. L’elemento fondamentale del processo è l’acqua: il seme a riposo l’assorbe e riceve i principi attivi in essa contenuti. La fase di germinazione procede con la giusta temperatura ambientale, che deve essere da un minino di 20° ad un massimo di 28°. Serve poi la giusta ossigenazione: il seme deve essere messo in condizione di respirare per attivare chimicamente la produzione del germoglio. Infine, la luce, che consente la fotosintesi, porta ai germogli la clorofilla. Vediamo ora perché può esserti utile avere un germogliatore in casa, automatico o manuale che sia.

Perché Utilizzare un Germogliatore Automatico o Manuale

Come abbiamo già accennato prima, i germogliatori hanno diverse funzioni e sono utili per più motivi. Il primo riguarda l’ottimizzazione degli spazi. Grazie a un barattolo in vetro o in plastica - ma anche un sacchetto o un vaso a seconda del modello di germogliatore che si preferisce - si ha la possibilità di far germogliare diverse tipologie di semi nello stesso spazio, una soluzione ideale per chi non dispone di aree grandi in casa o vuole mantenere gli ambienti ordinati. Oltre allo spazio, il Germogliatore è una soluzione pensata per far sbocciare il germoglio nel meno tempo possibile: grazie alla sua forma a cestelli, che vengono proposti perlopiù in diversi livelli, è possibile far crescere diverse tipologie di semi nello stesso vaso. Ma non è solo questo. Un Germogliatore automatico o manuale è un’ottima soluzione anche per prevenire le muffe. È pensato in modo che si favorisca l’ossigenazione e l’areazione dei semi in modo che vada via l’acqua in eccesso, che può causare muffe o problemi nel processo di fioritura. Stai iniziando a capire perché ti consigliamo di acquistare un gemogliatore?

Come Si Utilizza nello Specifico

Utilizzare il Germogliatore è davvero semplice e divertente. Non dovrai metterti a studiare tra i libri né perdere tempo con complicati libretti d’istruzioni. L’unica cosa a cui bisogna stare attenti è riporre i semi nel Germogliatore e tenerli in ammollo nell’acqua per il tempo che viene specificato nella confezione (di solito una notte intera). Terminato questo tempo X, i semi vanno tolti dall’acqua e poi posizionati nel Germogliatore in ogni ripiano utile. Altra cosa importante da fare, è tenere il contenitore in luoghi in cui ci sia luce, facendo in modo che non arrivi direttamente ai semi pronti a fiorire. In linea generale, i germogliatori hanno bisogno di sole, ma non devono stare a contatto con le fonti di calore e con i raggi diretti solari. Infine, per completare l’operazione del germoglio, occorre vaporizzare i semi con dell’acqua per due volte al giorno. Quando il seme inizierà ad aprirsi e si vedranno le prime foglioline della pianta, i semi potranno essere tolti dal germogliatore e mangiati.

^ Torna all'inizio del paragrafo Il Germogliatore: Scopri Quello che Devi Sapere

 

Ma Dove Vai Se il Germogliatore Giusto Non Ce l’Hai 

Sì, hai letto bene. Per gustare i semi crudi direttamente a casa tua non basta acquistare un Germogliatore automatico a caso; devi avere quello più adatto alle tue comodità. In commercio ne esistono tanti e anche sul nostro sito ne potrai trovare di diversi modelli. Scopriamo insieme quale dei tanti germogliatori fa al caso tuo. 

> Lista Argomenti Trattati: 

I Diversi Modelli di Germogliatori
Il Germogliatore Automatico

 

I Diversi Modelli di Germogliatori 

I Germogliatori domestici si differenziano in due grandi categorie: quelli manuali e quelli automatici. Il germogliatore manuale richiede, così come dice la parola stessa, un intervento quotidiano non automatico. I semi, oltre a essere innaffiati spesso, devono essere controllati in maniera costante, anche due volte al giorno. Tra i diversi presenti in questa categoria, è possibile acquistare germogliatori in differente materiale: in vetro, in terracotta, in plastica o in tessuto naturale. Il Germogliatore automatico, invece, è conosciuto anche con il termine Germogliatore elettrico perché consente di far fiorire con rapidità la pianta. Non richiede la stessa attenzione di quello manuale e non c’è bisogno di manutenzione. Come funziona nello specifico il Germogliatore Automatico? Una piccola pompa elettrica ha il compito di irrigare i ripiani con ossigeno e acqua, in modo da evitare l’insorgere di muffe. Il Germogliatore Automatico è consigliato per tutte le tipologie di semi che richiedono molta acqua, come i cereali, le lenticchie, la soia; quello manuale è più indicato per semi mucillaginosi, come il lino e la rucola. Oltre a queste due categorie, i germogliatori si possono suddividere per il tipo di materiale scelto. È possibile acquistare un vaso germogliatore in vetro, un sacchetto germogliatore in tessuto naturale (di canapa per esempio o anche di lino), preferire le vaschette in plastica o propendere per un Germogliatore in terracotta chiamato anche Terra di Siena. 

Il Germogliatore Automatico

Le due tipologie più comuni di Germogliatore automatico sono l’Easy green e il Fresh life. Il primo consente una crescita dei germogli e un’ottimizzazione dei tempi di germinazione migliore di circa il 30 % rispetto a un germogliatore non automatico e prevede un timer con cui si può programmare quanta acqua dare. Con il germogliatore automatico Fresh life, invece, si ha una resa ottimale nei semi di legumi, fieno greco e soia. Ha un sistema di riciclo dell’acqua e permette di aggiungere un’altra vaschetta come accessorio extra. Ora che hai chiaro anche questo ultimo particolare, scegli il germogliatore perfetto per te!

^ Torna all'inizio del paragrafo Ma Dove Vai Se il Germogliatore Giusto Non Ce l’Hai