> CiboCrudo: Semi biologici Vendita Online

Cosa sono i semi di canapa

Tra i semi biologici in vendita sul nostro sito cibocrudo.com potrete trovare i semi di canapa, straordinari semi dalle proprietà eccelse che garantiscono benessere al nostro organismo.

Come per ogni prodotto in offerta vogliamo dedicare ampio spazio alla descrizione in modo approfondito proprio per non lasciare nulla al caso e perchè ci piace da sempre fare un buon lavoro, di seguito troverete informazioni utili legate a questi piccoli semini che per comodità divideremo nei successivi paragrafi:

 

^ CiboCrudo: Semi biologici Vendita Online

A che specie appartengono i semi di canapa

I semi in questione sono appunto i semi della Canapa Sativa, una pianta originaria dell'Asia centrale, appartenete al regno Plantae della famiglia delle Cannabaceae, attualmente secondo alcuni comprende un'unica specie quella Sativa mentre per altri è suddivisa in più specie come la Indica, la  Cruderalis e la Sativa. E' una pianta erbacea alta circa 2 metri, possiede una lunga radice ed un busto eretto oppure ramificato, le foglie sono picciolate, la Canapa Sativa germina in primavera e fiorisce in estate inoltrata, l'impollinazione avviene attraverso il trasporto utilizzando il vento.

In autunno compaiono i frutti che trattengono un solo seme, si tratta di piccole noci ovali dalle dimensioni pari a 4 mm di lunghezza e 3 mm di larghezza, lucide e di colore grigio-verde.

 

^ CiboCrudo: Semi biologici Vendita Online

Cosa contengono i semi di canapa

I semi di canapa sono un alimento completo con caratteristiche straordinarie, posseggono molti elementi fondamentali al nostro benessere di seguito ve ne forniamo l'elenco dettagliato che vi farà meglio comprendere il perchè noi li consigliamo nell'alimentazione quotidiana:

  • 25% di proteine suddivise nel 65% di adestina e il 25% di albumina

  • 34% di acidi grassi essenziali omega 3 e omega 6 che si suddividono in acido linoleico 55-57%, acido gamma linoleico 2,7%, acido oleico 11%, acido alfa linoleico 16% e acido stearidonico 0,8%

  • 37% di fibre che si suddividono in 26% di cellulosa e 11% di pentosani

  • 3% di zuccheri semplici 

  • Vitamine a, B1, B2, B3, B6, D, e E

  • Oligoelementi come potassio, calcio, zinco, fosforo e magnesio

  • Il loro apporto energetico in 100 g è pari a 519 Kcal.

 

^ CiboCrudo: Semi biologici Vendita Online

Alcuni cenni storici sui semi di canapa 

La cannabis o canapa è una pianta molto antica e avvolta da mistero, esistono ad oggi alcune prove in carbonio che la datano al 8000 a.C. mentre la Columbia History of the world nel 1996 dichiara che l'utilizzo delle fibre di questo vegetale venivano impiegate oltre 10.000 anni fa, l'origine asiatica viene attribuita grazie a molti ritrovamenti in queste zone risalenti a tempi antichissimi i quali ne hanno determinato l'utilizzo e la coltivazione.

Nel XVI secolo Enrico XIII esortò gli agricoltori ad ampliare le coltivazioni di canapa perchè indispensabili per la creazione della flotta britannica, era infatti utilizzata come materia prima per la costruzione di vele, gagliardetti, ciondoli e gli alberi che sostenevano le vele e le mappe dove venivano descritte le rotte.

Nel XIII secolo in America gli agricoltori di alcune zone erano obbligati a coltivare la canapa, nel secolo successivo se non si attenevano a questa legge potevano essere addirittura condannati, nell'America coloniale fu anche una valuta con cui si potevano pagare le tasse.

Dopo svariate diatribe sulle proprietà stupefacenti della canapa nel 1970 con il decreto “ Controlled Substances Act” gli Stati Uniti la riconobbero come una droga, la lunga storia della cannabis, sociale, culturale ed economica svanì all'interno del nome “marijuana”.

 

^ CiboCrudo: Semi biologici Vendita Online

Alcuni studi scientifici sui semi di canapa

Come abbiamo visto la cannabis è stata al centro di molte controversie, la sua azione stupefacente l'ha penalizzata nel corso della sua esistenza, ad oggi la coltivazione della specie Indica è vietata in molti paesi ma per quanto riguarda la specie Sativa sono stati fatti molti studi scientifici che ne determinano le indiscusse proprietà benefiche.

Uno studio pubblicato nella “US National Library og Medicine” e condotto dalla California Pacific Medical Center ha stabilito che la presenza di cannabidiolo (CBD) riduce in modo significativo la massa tumorale in special modo la proliferazione delle cellule tumorali al seno e di conseguenza la sua espansione.

Una ricerca pubblicata nel 2010 dal “Journal of Agricultural and Food Chemistry e scoperto che i semi di canapa posseggono la più alta concentrazione di amminoacidi di tutte le altre fonti vegetali di proteine.