Acqua di noce di cocco

Autore: Carol Saito

Dal Mal...Essere al Ben....Essere

Esiste anche pronta in commercio, ma stamattina ho avuto la fortuna di trovare un cocco giovane, metterci dentro la cannuccia e poi col cucchiaio grattare le pareti..... sembrava un budino :)

L'acqua di noce di cocco è un alimento caratterizzato da molte proprietà e benefici che si esplicano nei confronti dell'organismo umano: contiene pochi grassi, molti microelementi, elementi minerali e vitamine. Viene estratto dal cocco giovane in cui si sta formando la polpa ed è un liquido poco dolce, dal sapore leggero e gradevole. Da non confondersi con il latte che troviamo nel cocco maturo (quello marrone) o con il latte di cocco.

La sua assunzione genera benefici al sistema immunitario rinforzandolo, ha effetti positivi sul sistema nervoso, aiuta la digestione, ed ha proprietà rigenerative a livello cellulare.
L'acqua di noce di cocco, per le sue caratteristiche, è considerata un ottimo sostituto del plasma sanguigno in quanto è una sostanza sterile che non distrugge i globuli rossi ed è tollerato senza difficoltà dall'organismo umano.
Infatti durante la seconda guerra mondiale e successivamente durante la guerra del Vietnam, l'acqua di noce di cocco veniva direttamente iniettata ai feriti quando non vi era a disposizione il plasma sanguineo. Quindi è anche un valido sostituto del plasma sanguigno, in quanto è sterile, non produce calore e non ha proprietà fagocitaria nei confronti degli eritrociti; ed inoltre è ben tollerata dal nostro organismo, anche perchè facilita il trasporto di ossigeno nelle cellule.

In generale, l'acqua di cocco ha pochi zuccheri, per il 99% priva di grassi ed è il frutto estivo per eccellenza (al pari con l'anguria) proprio perchè con le sue sostanze minerali è in grado di mantenere costante il livello di idratazione del corpo, mantenedolo fresco e alla giusta temperatura. È una soluzione coadiuvante anche nei casi di malnutrizione, cattiva circolazione sanguigna, ipertensione, bruciori di stomaco, ritenzione idrica e in particolare rappresenta un rimedio per curare i danni provocati dagli antibiotici e dalle tossine alimentari.

Essendo una bevanda naturale, possono berla anche i bambini, soprattutto quelli che soffrono di disturbi intestinali ed è adatta in tutte le fasce d'età.

Per gli sportivi è ottima come integrazione agli sforzi intensi o negli sport ad elevato consumo calorico, favorendo il recupero muscolare.... e ovviamente per tutti che sudano molto d'estate.

Non va confusa con il latte di cocco, che invece proviene dalla polpa. Ciao Carol

Commenti

Accedi per commentare.