Fiori Commestibili Edibili: la Nuova Frontiera in Cucina

Il profumo dei fiori ti inebria? E allora non puoi che provare i fiori commestibili come ingredienti dei tuoi piatti! Scopri l’elenco insieme a noi!

Come una passeggiata in un campo fiorito, ma stavolta alla ricerca dei fiori commestibili in vendita online qui, su CiboCrudo! E’ una sensazione strana acquistare fiori da mangiare, ma sei davvero nel posto giusto: qui li trovi biologici e di qualità superiore, perché coltivati in maniera artigianale e senza additivi chimici. 

> Approfondisci


Filtra per:

Non disponibile

Totale € 9,10

Consegna in 1 giorno
H24
Qt:

Totale € 9,10

Consegna in 1 giorno
H24
Qt:

Totale € 29,70

Consegna in 1 giorno
H24

Lasciati Sorprendere dai Fiori Commestibili

Ma come sono strani questi crudisti...adesso mangiano anche i fiori edibili! C’è chi lo pensa, sicuramente! Peccato che l’abitudine di portare in tavola qualcosa di diverso e particolare, venga presa come moda da seguire o stranezza da additare a seconda di chi si fa promotore della novità. Se infatti si leggesse che quella star di Hollywood ha deciso di inserire nella propria alimentazione ricette che prevedono l’uso di fiori commestibili, allora ci sarebbe la corsa per capire dove trovarli in vendita, online o nei negozi più vicini: scoprire dove si comprano diventerebbe lo sport nazionale! E’ proprio per questo che c’è così tanto bisogno di un cambio culturale: specie quando si parla di alimentazione, la prima domanda che ci si dovrebbe porre dovrebbe riguardare la capacità di un cibo di donare benessere. Ed in questo senso, come vedremo insieme, possiamo assicurarti che i fiori commestibili hanno il loro bel da dire! Non temere, ti faremo avere un elenco dei fiori edibili che puoi trovare in vendita on line qui su CiboCrudo, in modo che tu possa decidere quali e quanti sperimentare!

> Lista Argomenti Trattati:

Fiori Edibili: Che Cosa Sono
Lo Sono Tutti?
Storia e Curiosità
Elenco dei Fiori Commestibili Online su CiboCrudo

 

Fiori Edibili: Che Cosa Sono

Intanto, parlare di fiori “edibili” o “commestibili” è la stessa cosa. Etimologicamente, la parola edule deriva dal latino e più precisamente dall'aggettivo edùlis riferito al verbo èdere “mangiare”, adottato poi dall'italiano come parola tecnica. C’è anche un altro aggettivo, sempre derivante dal latino e riferito allo stesso verbo, che è edibilis ed è tradotto in italiano come “mangiabile”, dando a questo termine un significato ancora più specifico di edùle: edibile è infatti una parola di uso medico e chimico, che sta ad indicare quella porzione di prodotto commestibile che può essere mangiata a scopo di nutrimento. Unendo insieme queste definizioni, possiamo allora dire che i fiori commestibili, sono quelli che hanno una parte edibile, cioè mangiabile dall’essere umano. 

Lo Sono Tutti?

Scommettiamo che una domanda ti è appena balenata in testa: sono fiori commestibili tutti quelli che la Natura ci regala? Ovviamente no! Non è consigliabile ad esempio se stai passeggiando in campagna o in un boschetto, chinarti a cogliere un bel fiore colorato e mangiartelo: potrebbe essere velenoso o comunque non adatto all’essere umano! Devi sempre essere ben sicuro di quello che stai facendo. Ecco perché il consiglio è quello di consultare un elenco dei fiori commestibili e di rifarsi a quello. Come pure preferibile sarebbe poter coltivare in prima persona i fiori, in modo da essere sicuri circa il mancato utilizzo di agenti chimici, fertilizzanti ed altri prodotti che possono inquinare il nostro prelibato cibo. Altra cosa molto importante da considerare sono i fattori allergici: prima di decidere che quel fiore commestibile oggi farà parte del tuo pranzo, devi essere sicuro di non sottoporre il tuo corpo ad uno shock. E ancora: la parte edibile del fiore è rappresentata dai petali: rimuovi quindi accuratamente gambi e pistilli. Se vuoi fare una sorta di classificazione dell’elenco dei fiori commestibili, puoi procedere dividendoli in base al loro gusto: dolci, piccanti, aciduli, amari. Ce ne sono poi alcune tipologie che puoi utilizzare solo come decorazione ed altri che invece sono ottimi come insaporitori. Insomma, quello dei fiori commestibili è davvero un mondo tutto da scoprire!

Storia e Curiosità

Se potessimo avere una macchina del tempo e fare un salto indietro, fino al tempo dei Greci e dei Romani, degli Egizi e magari anche prima, scopriremmo che quello che per noi oggi è strano, per loro era assolutamente normale: utilizzare fiori commestibili per preparare il cibo era un’usanza tradizionale. Come è successo con tante altre cose però, non abbiamo perso la capacità di avere questo forte contatto con la Natura ed allora la storia moderna dell’uso dei fiori commestibili in cucina inizia molto, molto più tardi. Era il 1990 quando chef francesi, insigniti delle popolari Tre Stelle, Michel Bras e Marc Veyrat iniziarono per primi a sperimentare l’uso di fiori edibili nelle loro proposte gourmet: una sorta di manifesto della filosofia di una cucina naturale e non artefatta. Probabilmente questo è stato il punto di inizio del movimento che poi ha ispirato il mondo della ristorazione a livello mondiale.

Elenco dei Fiori Commestibili Online su CiboCrudo

Come sai, noi di CiboCrudo ti proponiamo solo cibi naturali, biologici, non trattati chimicamente. E questo vale, forse ancora di più, per i fiori commestibili. Se sei curioso di scoprire quali puoi trovare in vendita online, allora consulta il nostro elenco:

- Capperi Crudi di Salina
- Cucunci Crudi di Salina
- Pistilli di Zafferano

^ Torna all'inizio del paragrafo Lasciati Sorprendere dai Fiori Commestibili

 

Fiori Commestibili: Cosa Dice la Scienza

C’è chi addirittura ha paura che i fiori edibili possano essere un problema per il benessere: al contrario! E a dircelo è la scienza che ha lavorato per identificare alcuni composti presenti all’interno dei fiori commestibili e spiegarne il ruolo benefico per il nostro organismo. Non sarebbe qui utile fare un lungo elenco, motivo per il quale ti segnaleremo solo qualche nota particolarmente importante, un motivo in più per farti venire voglia di sperimentare i fiori commestibili in cucina! E, se ti stai chiedendo dove si comprano, la risposta è davvero molto semplice: i fiori commestibili li trovi in vendita online su CiboCrudo!

> Lista Argomenti Trattati:

Fiori Commestibili: Scienza Dixit
Il Profilo Nutrizionale di Alcuni Fiori Edibili
Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

 

Fiori Commestibili: Scienza Dixit

Scommetto che nel tuo taccuino avrai già l’elenco dei fiori commestibili che vuoi sperimentare e magari conti proprio di trovarli in vendita online sul nostro portale! Prima di arrivare al momento dell’acquisto però, soffermiamoci ancora un po’ su qualche piccola scoperta. Devi infatti sapere che una ricerca (1*) condotta su un arco di tempo molto ampio, dal 2000 al 2015, è stata in grado di rintracciare in 15 specie di fiori commestibili una serie di flavonoli, flavoni, antociani ed acidi fenolici in grado di sviluppare benefici importanti per il nostro benessere quali antiossidanti, antiinfiammatori, anti-cancro, anti obesità e neuroprotettivi.

Il Profilo Nutrizionale di Alcuni Fiori Edibili

Se di grande importanza è la valutazione circa le proprietà ed i benefici che gli attivi dei fiori commestibili possono avere, altrettanto spazio dovrebbe essere dato all’analisi nutrizionale degli stessi. Come sai, per ogni prodotto in vendita online noi realizziamo una scheda molto specifica che va a dare conto di tutte le caratteristiche del cibo in esame. Se quindi vuoi sapere qualcosa di specifico di uno dei fiori commestibili presenti nel nostro elenco in vendita online, clicca direttamente e vai all’approfondimento. Al momento però, vogliamo citarti una ricerca (2*) la quale ha preso in esame alcune tipologie di petali edibili, notando che i carboidrati erano i macronutrienti più abbondanti, seguiti da proteine e ceneri; inoltre gli acidi grassi polinsaturi prevalevano su acidi grassi saturi.

Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

Giusto una piccola incursione nel mondo scientifico, per farti conoscere qualcosa di più sui fiori edibili!

1* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26462418
2* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27855909

^ Torna all'inizio del paragrafo Fiori Commestibili: Cosa Dice la Scienza

 

I Fiori Commestibili in Vendita Online su CiboCrudo

Sappiamo benissimo che tipologia di consumatore è quello che ama acquistare su CiboCrudo: a te non basta semplicemente avere un elenco dei fiori commestibili che possiamo proporti! Tu ami avere tutte le informazioni possibili per poter fare una scelta consapevole e noi vogliamo essere alla tua altezza! Ecco perché vogliamo dirti ancora qualcosa di più sui nostri fiori commestibili, perché alla domanda “dove si comprano i fiori edibili online?”, tu possa rispondere su CiboCrudo senza alcun dubbio!

> Lista Argomenti Trattati:

Cucunci, Capperi, Pistilli di Zafferano: la Nostra Offerta Online
Modalità di Vendita dei Fiori Edibili

 

Cucunci, Capperi, Pistilli di Zafferano: la Nostra Offerta Online 

L’elenco dei fiori commestibili che possiamo proporti in vendita nel nostro portale online comprende tre alternative: i cucunci di salina, i capperi di salina ed i pistilli di zafferano. La prima cosa da dirti su tutti e tre è che, come da nostro claim e filosofia, sono assolutamente crudi, coltivati in agricoltura biologico e, valore aggiunto, Made in Italy. Questo perché quando selezioniamo un prodotto da mettere in vendita online, fiori edibili compresi, il nostro primo obiettivo è darti il meglio, dal punto di vista del benessere e dunque fare in modo che il cibo mantenga intatti tutti gli attivi che naturalmente possiede, senza essere sottoposto a lavorazioni che vadano a metterli in pericolo.

Modalità di Vendita dei Fiori Edibili

Adesso sai veramente tutto dei nostri fiori commestibili! Ti manca solo l’ultimo passo: un click per completare il tuo acquisto! E ci teniamo a sottolineare anche qui alcune cose, che caratterizzano la tua esperienza con CiboCrudo. Primo, se spendi oltre i 59 €, le spese di spedizione sono a nostro carico. Inoltre, se ordini entro le ore 12 di una giornata, il pacco sarà spedito il giorno stesso; e comunque il 99% delle consegne avviene entro un giorno lavorativo. Riusciamo a darti questo servizio perché abbiamo scelto uno degli spedizionieri più competitivi sul mercato: UPS e CiboCrudo sono garanzia di soddisfazione!

^ Torna all'inizio del paragrafo I Fiori Commestibili in Vendita Online su CiboCrudo

 

Bacche Rosse, Blu, Rosa o Viola: Caleidoscopio di Benessere

Alla faccia di chi dice che l’alimentazione crudista e a base vegetale sia scarsa di alternative, ogni passo che compi insieme a noi alla scoperta dei nostri cibi crudi ti fa rendere conto di quanto al contrario lo spettro entro il quale scegliere gli alimenti per comporre la tua dieta quotidiana possa essere vario. Limitarsi a dire che chi sceglie di eliminare animali e derivati mangia frutta e verdura è davvero riduttivo. Un altro grande insieme che, come scopriremo insieme, ti da tantissimo gusto e principi attivi utili al benessere è quello delle bacche: rosse sono le più conosciute, ma ce abbiamo anche le bacche blu, rosa e viola. E come sai, ogni colore ha la sua importanza, perché è l’espressione di alcuni pigmenti e principi attivi che appunto donano la sfumatura alle bacche ed in genere a qualsiasi cibo presente in natura. Conoscere le varie qualità di bacche, le loro caratteristiche, quelle che noi di CiboCrudo abbiamo selezionato per te, ti permetterà di arricchire il tuo piano alimentare di amiche fedeli, sulle quali puoi contare per spezzare la fame, per uno spuntino al volo, per ricaricarti di energia. Ma con le Bacche, rosse o di qualsiasi altro colore, puoi anche preparare ad esempio delle buonissime barrette crudiste, che sono molto ma molto meglio di quelle che puoi acquistare in giro! Allora dai, conosciamo un po’ meglio il mondo delle Bacche!

> Lista Argomenti Trattati:

Che Cosa Sono le Bacche
Ad Ognuno il Suo Colore
Goji: le Bacche Rosse più Conosciute

 

Che Cosa Sono le Bacche

Bisogna essere sinceri ed ammettere che la notorietà delle Bacche come ingrediente alimentare in grado di sprigionare attivi ricchi di proprietà interessanti, si deve soprattutto ad una particolare tipologie di bacche rosse e cioè le Goji. Se infatti ti venisse in mente di mettere in un motore di ricerca online il termine “bacche”, la stragrande maggioranza dei risultati ti condurrebbero proprio ad esse: ti spiegheremo poi perché, tra le tante, le nostre potrebbero essere le più papabili come scelta! Non bisogna però mai fermarsi alla superficie ed allora, per quanto le Bacche di Goji siano strepitose, non sono le uniche! L’universo delle Bacche è fatto per prima cosa di tanti colori: ne abbiamo di rosse, blu, viola e anche rosa. Ed ognuna di esse ha le proprie caratteristiche. Ma facciamo un passo indietro, all’origine: che cosa sono le Bacche? La definizione squisitamente botanica ci dice che sono frutti di tipo carnoso; quindi rientrerebbero in questo insieme anche il peperone, la melanzana o il pomodoro che invece noi non siamo soliti comprendere in questa definizione. Nella terminologia comune utilizziamo questo termine soprattutto per frutti dalle piccole dimensioni, tondeggianti, ricchi di polpa e che crescono su alberi o arbusti.

Ad Ognuno il Suo Colore

Ma quante tipologie di Bacche esistono e come facciamo a classificarle? Una modalità molto semplice è quella di differenziarle in base al colore. Avremo allora le Bacche Rosse, quelle Blu, Rosa o Viola. Ogni colore è espressione dei componenti che il frutto contiene: ti va di scoprirlo insieme a noi? Le sfumature Rosse di alcune tipologie di Bacche sta a significare che sono ricche soprattutto di licopene ed antociani. Le Bacche Blu e Viola invece, come tutta l’altra frutta e verdura di questo colore, posseggono elevati livelli di resveratrolo, pro-antocianidine e antocianidine. Col termine Bacche Rosa invece spesso ci si riferisce al pepe rosa e dunque si va un po’ fuori dai canoni del discorso che stiamo facendo; tuttavia il pepe è una bacca e quindi ha tutto il diritto di essere trattato in questo frangente. 

Goji: le Bacche Rosse più Conosciute

Se dovessimo fare una classifica, le Bacche Rosse sarebbero sicuramente quelle più conosciute e ricercate, immediatamente seguite dalle Bacche Blu e Viola. Probabilmente perché, soprattutto se parliamo delle Blu e Viola, fanno parte della nostra cultura: mirtilli, frutti di bosco, uvetta, more. E’ però indubbio che le Bacche di Goji hanno conquistato un posto di rilievo nelle dispense ormai anche degli italiani. E che cosa hanno in più queste Bacche Rosse rispetto a tutte le altre? La risposta più semplice sarebbe dire che sono ricche di attivi in grado di supportare il tuo benessere: ed è una sacrosanta verità! Se vuoi approfondire, puoi leggerti la scheda Crudopedia dove abbiamo raccolto informazioni scientifiche a bizzeffe per supportare quanto viene detto su queste Bacche Rosse. E’ ovvio però che anche la parte emotiva, quella del racconto, della leggenda, fa tantissimo. E allora sapere che queste bacche vengono coltivate sugli altipiani del Tibet da contadini artigiani che generazione dopo generazione si sono tramandati l’amore e la conoscenza di tutte le potenzialità di queste Bacche, non fa che aumentare l’interesse attorno ad esse.

^ Torna all'inizio del paragrafo Bacche Rosse, Blu, Rosa o Viola: Caleidoscopio di Benessere

 

I Colori delle Bacche CiboCrudo

Sai quanto ci teniamo al fatto che la tua scelta alimentare sia motivata da ragioni solide, da basi forti su cui poggiare e non semplicemente dal fatto che di questo o quel cibo in un particolare momento si sta parlando più del solito. Costruire un piano alimentare è qualcosa di serio, perché ogni volta che mangiamo stiamo scegliendo il carburante per il nostro organismo: e noi vogliamo aiutarti ad essere sempre al meglio! Le Bacche sono un ingrediente che assolutamente non deve mancare: sono perfette da mescolare a colazione ad esempio col muesli o con lo yogurt vegetale, ma sono perfette anche da portare con sé per uno degli spuntini di metà mattina o metà pomeriggio. Puoi trovare inoltre tantissime ricette dove le Bacche diventano ingrediente per guarnire un dolce o per dare quel tocco differente alle tue insalate o ancora per completare l’apporto nutrizionale corretto di un frullato. Le Bacche Rosse e quelle Viola sono senza dubbio le più conosciute e all’interno di questi due grandi insiemi, noi abbiamo fatto delle scelte da proporti, con alcune caratteristiche imprescindibili: tutte le nostre Bacche sono biologiche, crude, coltivate e raccolte in maniera artigianale ed essiccate al sole. C’è amore in ognuna di esse, c’è Natura in ogni boccone! Scopri insieme a noi allora quali sono le Bacche Rosse e quali le altre che abbiamo per te!

> Lista Argomenti Trattati:

Bacche Rosse: le Proposte CiboCrudo
Uvetta, Mirtilli, More e Aronia: le Nostre Bacche Blu e Viola

 

Bacche Rosse: le Proposte CiboCrudo

Pronto a seguirci in questo breve viaggio alla scoperta delle Bacche Rosse? Ti abbiamo già parlato inizialmente delle Goji: hanno una posizione sicuramente di preminenza tra tutte le altre, per notorietà e ricerca da parte dei consumatori...ma non pensare che siano le uniche che meritano di stare a casa tua! Se sei un consumatore attento, e non abbiamo dubbi, ti piacerà sicuramente anche sperimentare qualcosa di nuovo. Potresti allora ad esempio provare le Bacche d’Oro! Già il nome di ha incuriosito vero?! Il loro nome reale è Bacche Alchechengi e sono di origine peruviana. Il loro gusto è davvero intenso e forte, con una nota aspra che le rende inconfondibili. Tra le Bacche Rosse non possiamo poi che citare i Mirtilli Rossi, un classico che comunque conserva sempre il suo fascino soprattutto come ingrediente per torte e dolci vari, ma anche come spezzafame leggero e gustoso. Questa tipologia di Bacche Rosse le prendiamo direttamente dal Canada, tanto è vero che viene chiamata mirtillo canadese o americano. Vogliamo parlare poi delle Giuggiole? Queste Bacche Rosse fanno parte della memoria di quasi tutti noi bambini italiani, perché sono parte della nostra tradizione contadina. Peccato che, una volta cresciuti, ce ne siamo un po’ dimenticati ma, non temere, adesso hai l’occasione di ritrovarle! In ultimo, l’uvetta o Bacche di Corinto che prende la sua particolarità dal terreno nel quale cresce e dal clima che lo contraddistingue: la regione di Corinto è bagnata dal Mar Egeo e coccolata dal clima mediterraneo perfetto, con tanto di brezze marine che influiscono sul gusto di queste bacche.

Mirtilli, More e Aronia: le Nostre Bacche Blu e Viola

Tre sono le compenti del gruppo delle Bacche Blu/Viola che abbiamo scelto per te: Mirtilli, More e Bacche di Aronia Nera. Sui mirtilli e sulle more di montagna probabilmente sai già quasi tutto. Ma vogliamo comunque farti capire perché abbiamo scelto proprio queste Bacche e non altre. Le More di Montagna provengono dalle terre incontaminate dell’Uzbekistan e crescono spontaneamente nel sottobosco umido; a raccogliere a mano ad una ad una ci pensano i contadini del luogo, perfetti nel capire il momento di maturazione giusto. Il Mirtillo Nero, è da ricomprendersi tra le bacche di origine americana, tanto che viene anche chiamato “mirtillo americano”; per raccoglierlo si usa un “pettine”, un arnese a forma di scatola, fornito di denti metallici che staccano i frutti dai ramoscelli. Due parole in più vogliamo spenderle sulle Bacche di Aronia Nera, forse meno conosciute al grande pubblico. I nativi americani scoprirono per primi i benefici dei loro attivi, mentre in Europa divennero famose grazie ad un agronomo russo. A vista possono assomigliare molto ai mirtilli, ma poi il gusto è piuttosto differente: l’Aronia Nera è più pungente.

^ Torna all'inizio del paragrafo I Colori delle Bacche CiboCrudo